Milan, Calabria chiede scusa dopo l'espulsione: "Errore non da me"

Serie A

Dall’assist contro la Lazio all’espulsione di Udine, Davide Calabria ha lasciato il Milan in dieci uomini contribuendo alla mancata vittoria finale. Sui social le scuse: “Mi assumo le responsabilità per ciò che è accaduto. Farò tesoro di questo errore affinché non si ripeta”

UDINESE-MILAN, LA PARTIA - LE PAGELLE

SERIE A, RISULTATI E CLASSIFICHE

GATTUSO: "MIGLIOR MILAN DELLA STAGIONE"

Solo una settimana fa il suo cross perfetto per l’inserimento di Bonaventura regalava al Milan i tre punti, e la terza vittoria consecutiva arrivata contro la Lazio. Senza ombra di dubbio il momento più alto della stagione, del Milan e dello stesso Davide Calabria. Ma a distanza di una sola settimana il ruolo sembra essersi ribaltato per il terzino classe 1996, che con due falli estremamente ingenui ha lasciato in dieci uomini il Milan per gli ultimi venti minuti abbondanti di partita contro l’Udinese. Una sciocchezza, come anche lui stesso ha scritto suoi social: “Ho appena rivisto tutta la partita, ho commesso un’ingenuità non da me - è il suo mea culpa - c’è rabbia e delusione per non aver portato a casa i tre punti. Ci tenevamo tanto tutti e mi assumo le responsabilità per ciò che è accaduto”.

Da Udine a Udine

Eppure contro la Lazio non c’era stato solo quel cross, da terzino vero, ma anche una prestazione a tutto tondo. Attenta in difesa, grintosa come vuole il suo allenatore Gattuso. Da uomo partita insomma, così com’era stato decretato a fine match. Dopo quella gara aveva parlato dunque anche del suo ruolo: “Preferisco giocare a destra, ma mi va bene dove mi mette l’allenatore”. Vero, a destra, cioè dove non ha giocato contro l’Udinese. Conti è out praticamente da tutta la stagione, e anche Rodriguez non era disponibile. E con fuori obbligatoriamente entrambi i terzini titolari, al Friuli Gattuso ha preferito adattare proprio Calabria sulla corsia di sinistra piuttosto che scegliere Antonelli. Con pessimi risultati. E dire che lo stesso Calabria in quello stadio ci aveva giocato la sua prima partita da titolare nel Milan nel 2015 (la terza complessiva), vinta 3-2 e giocata (molto bene) sulla fascia destra. Forse è proprio lì che sta il problema, oltreché nella concentrazione del giocatore: “Farò tesoro di questo errore affinché non si ripeta - ha proseguito il numero 2 del Milan su Instagram - sono il primo ad essere dispiaciuto, la squadra meritava la vittoria”.

Calabria in stagione ha collezionato 17 presenze in totale, 12 solo contando la Serie A, e messo a segno due assist. Curiosità: oltre a quello contro la Lazio, il primo era arrivato proprio contro l’Udinese all’andata.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.