Lazio, Inzaghi: "Radu e Milinkovic-Savic titolari. Dovremmo subire meno gol"

Serie A
inzaghi_lazio_tw

Accantonata l’Europa League, dopo la qualificazione e il sorteggio, i biancocelesti tornano protagonisti in campionato nel prossimo impegno contro il Sassuolo. L’allenatore ha presentato la gara in conferenza stampa

SASSUOLO-LAZIO, LE PROBABILI FORMAZIONI

SUPER SUNDAY SU SKY

La qualificazione spettacolare in Europa League ha ridato carica alla Lazio, dopo la vittoria col Verona che ne aveva visto il ritorno al successo. I biancocelesti saranno impegnati domani al Mapei Stadium, sul campo del Sassuolo che cerca punti salvezza. Simone Inzaghi ha presentato la sfida in conferenza stampa.

Tra i tanti impegni, come gestisce il gruppo?
“Giocando molto è normale che si sia lontani dalle famiglie, quindi nelle ultime sfide ho preferito che i ragazzi dormissero a casa. Sono convinto che non esista la stanchezza fisica, mentre quella mentale esiste per chi non ha obiettivi mentre qui ne abbiamo tanti”.

Cambierà qualcosa in vista di Reggio Emilia?
“Ho qualche idea, ma anche diversi dubbi da risolvere. Sicuramente ci saranno Radu e Milinkovic-Savic che non erano titolari con la Steaua”.

Si aspettava un simile rendimento da Immobile?
“Sta facendo cose straordinarie e ha saputo calarsi in questo ambiente. E’ uno dei nostri leader e ha tanti anni davanti a sé”.

Come commenta i sorteggi di Europa League?
“C’erano squadre sulla carta più forti, ma la Dinamo Kiev è organizzata ed potenzialmente prima nel campionato ucraino. Tutte le squadre alla fine sono competitive in questo punto della coppa. Ci sarà tempo pensarci, ora siamo concentrati su Reggio Emilia, dove servirà una gara attenta e concentrata”.

C’è una combinazione in difesa che le dà maggiori garanzie?
“Tra le prime siamo quelli che prendiamo più gol ma anche quella che ne fa di più. I difensori sono tutti di alto livello, ma penso che qualche gol avremmo potuto evitarlo”.

Quanto è importante restare in alto in campionato?
“E’ normale che sia una cosa fondamentale. Mercoledì sarà una sorta di finale col Milan per il passaggio del turno in Coppa Italia, poi siamo con merito agli ottavi di Europa League. Vogliamo proseguire così anche in  campionato”.

Come giudica la prova di Felipe Anderson?
“Gli ho fatto i complimenti, così come a tutta la squadra. Gli attaccanti in particolare hanno fatto un ottimo lavoro anche in fase difensiva. Siamo stati bravi a metterci in posizione favorevole già nel primo tempo”.

E’ vero che Zarate tornerebbe di corsa qui?
“Ci sentiamo e ci siamo incontrati a Londra, perché mio figlio Tommaso studia lì. Abbiamo parlato dei bei tempi e quando pensa alla Lazio gli si illuminano gli occhi, ma ha preso la sua strada. Se sta bene può fare la differenza”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.