Lazio-Juventus, Allegri: "Higuain non è tra i convocati, Dybala e Buffon titolari"

Serie A
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (foto twitter @juventusfc)

L'allenatore ha presentato la sfida contro la squadra di Inzaghi: "Gonzalo ha ancora un po' di fastidio. Per quanto riguarda Londra, ci penseremo tra qualche giorno: bisogna essere fiduciosi. Paulo torna titolare, i dettagli faranno la differenza"

LAZIO-JUVE, LE PROBABILI FORMAZIONI

La Juventus torna in campo con l'obiettivo di battere la Lazio, che in questa stagione l'ha sconfitta due volte tra campionato e Supercoppa. La squadra allenata da Massimiliano Allegri è reduce dalla gara rinviata domenica scorsa e dalla vittoria in Coppa Italia contro l'Atalanta che le permetterà di andarsi a giocare a Roma la finale, a maggio. A Roma, per il momento, si giocherà domani alle 18 uno scontro fondamentale per il cammino scudetto e anche per quello in Europa - dato che i bianconeri devono anche pensare al ritorno degli ottavi di Champions in programma mercoledì contro il Tottenham. Per l'allenatore ancora alcuni dubbi di formazione, così Allegri ha presentato la sfida contro i biancocelesti: "Higuain non è convocato. Oggi ha fatto allenamento ma aveva ancora fastidio, alla partenza per Londra mancano cinque giorni e bisogna stare calmi e ottimisti".

"Testa alla Lazio: gioca Dybala"

"Pensiamo alla gara di domani, poi penseremo a Londra e a chi ci sarà. Testa alla Lazio, dobbiamo uscire dall'Olimpico con un risultato positivo. I 120 minuti che ha giocato l'avversario non conteranno, saranno più importanti gli stimoli. Ci aspetta una bella giornata di campionato e importante per tutte le squadre. Anche la nostra gara di Coppa Italia è stata intensa, sarà dura e lo sappiamo. L'attenzione e il dettaglio faranno la differenza. Domani gioca Dybala. Matuidi mercoledì ha fatto bene, metterò in campo la migliore formazione, servirà grande sacrificio da parte di tutti anche perché abbiamo perso le ultime due gare - un po' da polli - contro di loro: sono state due sconfitte contro una squadra che è cresciuta molto, Inzaghi sta facendo un ottimo lavoro. Hanno fisico e tecnica e meritano la posizione che hanno. Concedono poco e sono bravi sui colpi di testa e sulle palle inattive. Ad agosto abbiamo preso gol a un minuto dalla fine dopo aver rimesso in piedi la gara, all'andata abbiamo preso due gol in sei minuti a difesa schierata".

Sulla formazione e sul futuro

"Chiellini potrebbe avere un turno di riposo visto che ha giocato tante gare - ha aggiunto ancora sugli uomini che scenderanno in campo - tutti i difensori stanno bene, Howedes compreso. Gioca Buffon, la pianificazione che lo riguarda verrà valutata di volta in volta man mano che si avvicinano le partite. Non ci sarà invece Pinsoglio che ieri ha preso un colpo alla mano. Marotta ha detto che resto qui? Ho un contratto fino al 2020, sto bene e se non succedono catastrofi rimango, non vedo cosa potrebbe cambiare. Domani ci giochiamo parte del campionato. Dopo domani, poi, sulla carta avremo un calendario che ci vedrà spesso impegnati in casa".

Su Lazio-Milan di Coppa e sui recuperi

"E' stata una bella partita tra due squadre in forma - ha poi detto Allegri tornando sul match di mercoledì sera all'Olimpico - la Lazio gioca raccolta e su questo dovremo stare attenti facendo tesoro degli errori fatti in passato. Vogliamo andare avanti in tutte le competizioni al meglio, abbiamo tante sfide davanti e stiamo recuperando i nostri giocatori compresi Cuadrado e De Sciglio. Pian piano sto ritrovando la rosa al completo da gestire per essere sempre al massimo. Cuadrado, ad esempio, sta lavorando a buona intensità e spero di riaverlo presto. Bernardeschi? L'anno scorso nessuno si è preso un raffreddore e quest'anno si sono fatti male quasi tutti davanti. Aspettiamo, i giorni passano... Douglas Costa è straordinario, anche sottovalutato secondo certi aspetti, sta bene mentalmente e fisicamente, si è integrato benissimo ed è importante".

Su Milinkovic-Savic e sul Napoli

Infine sugli avversari e sulla lotta scudetto con il Napoli, Allegri ha concluso: "Milinkovic-Savic è un ottimo giocatore, è giovane e non serve il mio giudizio per sapere che è tra i più bravi in Europa. La differenza tra noi e il Napoli la sta facendo la difesa che la squadra di Sarri ha migliorato. Vediamo se ancora vincerà il campionato la squadra con la difesa migliore o se le cose cambieranno".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.