Non solo Destro, la top 10 degli errori più clamorosi sotto porta: da CR7 a Neymar

Serie A

L’errore sotto porta di Mattia Destro in Spal-Bologna non è passato inosservato, ma sono tanti i giocatori che hanno sbagliato gol clamorosi. Da CR7 a Neymar, passando per Dzeko e Vieri, con quell’errore da pochi passi che ancora fa tanto male a tutti i tifosi della Nazionale

SPAL-BOLOGNA 1-0, LA PARTITA - LE PAGELLE

SERIE A, CLASSIFICA E RISULTATI

Un errore incredibile, che vale la vittoria della Spal e il ko del Bologna. Destro è totalmente solo e la porta è completamente vuota, ma la palla finisce addirittura alta. Un gol quasi più difficile da sbagliare che da segnare. Perché i metri sono veramente pochi, e la distanza per mandarla sopra la traversa è quasi inesistente. Un infortunio che è capitato però anche a molti altri giocatori. Di video di perfetti sconosciuti che si divorano gol facilissimi il web ne è pieno. Ma quello che stupisce più di tutti è quando il gol lo sbaglia un vero campione. 

10- Robinho (Milan-Barcellona) 

Stagione 2011-12, il Milan è campione d’Italia e punta all’Europa con una squadra piena di talenti. Tra le stelle che hanno appena riportato il tricolore sulle maglie rossonere c’è Robinho. Tra i migliori nell’annata precedente nonostante qualche gol di troppo divorato davanti al portiere. Non è infatti una novità per il brasiliano l’errore sotto porta, ma quello contro il Barcellona nei gironi della Champions è clamoroso: cross teso di Boateng e palla clamorosamente alta sopra la traversa.  

9- Alvaro Morata (Real Madrid-Real Sociedad)

Con il Real Madrid Morata ha iniziato la sua carriera. È dunque esploso nella Juventus per poi rientrare in Spagna, anche se solo per una stagione. Con i blancos 95 presenze e 31 gol. “Solo” 20 nella stagione scorsa: troppo poco per impressionare in un club che ha (e ha avuto) i più grandi goleador di sempre. Tra i gol (sbagliati) eccone uno clamoroso contro la Real Sociedad.

8- Diego Forlan (Manchester United-Juventus) 

Altro goleador è stato Diego Forlan, che col Manchester United ha vinto una Premier League e una FA Cup. Più di 250 gol in carriera, anche se in Inghilterra appena 17 in 98 partite. In un’amichevole estiva contro la Juventus si rese protagonista di un errore pazzesco a pochi passi dalla porta.

7- Neymar (Brasile-Ecuador) 

Altra amichevole, ma altro gol clamorosamente divorato. Specie se poi il soggetto in questione è Neymar, stella del calcio mondiale ormai già da molti anni. Contro l’Ecuador decide di sbagliare anche lui da sotto porta colpendo male il pallone, che si impenna fino a incontrare la traversa.

6- Mathieu Valbuena (Lione-Lille)

Probabilmente uno degli errori più pazzeschi in classifica, perché arrivato non da un cross laterale ma direttamente da un tocco frontale del portiere. Apparentemente nessun problema di coordinazione: la palla è dritta di fronte a lui, così come la porta, ma Valbuena centra in maniera clamorosa la traversa in un match di Ligue 1 contro il Lille.

5- Kevin De Bruyne (Manchester City-Chelsea) 

La stagione è quella 2016-17, la prima di Conte sulla panchina del Chelsea, che porterà l’allenatore italiano direttamente in cima all’Inghilterra. Quell’anno i blues infilano una storica serie di 13 vittorie consecutive (battuta poi dal City di quest’anno), e tra quei successi c’è anche quello proprio sui Citizens di Guardiola. A metterci lo zampino nel ko della sua squadra c’è anche e soprattutto Kevin De Bruyne, che al 67’ si divora un gol clamoroso. Tre minuti dopo Diego Costa pareggerà la partita, poi vinta dal Chelsea con le altre reti di Willian e Hazard.

4- Cristiano Ronaldo (Sunderland-Manchester United) 

Sì, può sbagliare anche lui. In carriera i gol sono qualcosa come 552 per Cristiano Ronaldo, numeri mostruosi, nonostante qualche piccolo momento di delusione. In Inghilterra col Manchester United ha vinto tutto, ma si è anche divorato - sull’assist di Giggs - questo gol pazzesco contro il Sunderland.

3- Christian Vieri (Corea del Sud-Italia)

E chi se la scorda quella partita? 18 giugno 2002: Italia-Corea. Un’eliminazione che fa ancora male. Vantaggio di Vieri e poi la rimonta dei padroni di casa, col gol decisivo di Ahn nei supplementari. Un extra time che, forse, avremmo potuto evitare. Non fosse per l’errore proprio di Vieri a pochi passi dalla porta all’89’, pochi secondi dopo il pareggio dei coreani. 

2- Edin Dzeko (Roma-Palermo) 

Dopo quell’errore Dzeko finì nell’occhio del ciclone, e dopotutto è un infortunio tecnico che non ti aspetti da uno che di mestiere fa proprio l’attaccante, e che quei gol dovrebbe farli ad occhi chiusi. La partita è un Roma-Palermo, un match che i giallorossi vinceranno comunque 5-0, pur senza però dimenticarsi di quell’appoggio clamorosamente mandato fuori dallo specchio della porta dal bosniaco.

1- Fernando Torres (Manchester United-Chelsea)

Altro giocatore diventato simbolo dell’errore clamoroso è stato Fernando Torres. Uno capace di far urlare tutti (e non solo i suoi tifosi) quando vestiva la maglia del Liverpool, con gol pazzeschi messi a segno. Lo stesso però capace anche di divorarsi (più volte) gol clamorosi una volta passato al Chelsea (per 58 milioni di euro). Come fu in quel ko esterno sul campo del Manchester United.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.