Udinese, Oggo: "Fischi giusti, ma la squadra sta dando l'anima. In campo solo chi dà il 110%"

Serie A
Massimo Oddo, allenatore dell'Udinese (getty)
oddo_getty

L'allenatore bianconero alla vigilia del match con la Lazio: "Dopo 7 sconfitte di fila ci meritiamo i fischi, ma questa è una squadra che non si tira indietro. Voglio giocatori che diano il 100%: lottiamo per uscire da questo momento"

SERIE A, CALENDARIO E ORARI DELLA 31^ GIORNATA

LE PROBABILI FORMAZIONI

Udinese: obiettivo rinascita. Le sette sconfitte consecutive hanno rovinato l’ottima parte centrale della stagione della squadra di Massimo Oddo, ora chiamata a dare urgentemente segnali di ripresa. Non sarà certo facile domenica contro la Lazio, determinata a rimontare sulla zona Champions: “Le nostre difficoltà sono una motivazione in più affrontare una squadra forte - ha ammesso l’allenatore bianconero nella conferenza stampa della vigilia - Poi è mia responsabilità trasmettere motivazioni ai miei giocatori. Sto facendo tutto ciò che è nelle mie possibilità per mettere i miei giocatori nelle condizioni migliori per uscire da queste responsabilità. Non ci può essere un solo motivo per questa crisi: si esce da questo tunnel solo facendo una prestazione importante e raggiungendo un buon risultato. I ragazzi mi devono promettere di dare il 110%: quando lo fanno io sono contento. Da gruppo se lo devono promettere uno con l'altro e dimostrarlo poi in campo”. Sui tifosi: “Non ho mai visto uno stadio, una tifoseria che fischia una squadra che ha dato tutto. I tifosi hanno capito in certe che sconfitte che i ragazzi avevano fatto il massimo. Se lottiamo su tutti i palloni la gente ci applaudirà, ne sono sicuro. Ci dobbiamo concentrare solo su quello. I fischi sono normali, in questo momento ce li meritiamo. Non dobbiamo avere paura di lottare, se la squadra lotta i tifosi lotteranno con lei”.

"Voglio giocatori senza paura. Importante il rientro di Lasagna"

Sulle scelte di formazione, Oddo spiega: “Non ricadono sulle caratteristiche ma sulla determinazione. Scelgo giocatori che danno tutto, che non hanno paura di fare la giocata. C'è ancora un allenamento davanti, vediamo che sensazioni mi danno i giocatori. Lasagna? Per noi è un giocatore importante. Il suo rientro ci può dare nuova linfa in attacco. È il nostro capocannoniere, sarà un'arma in più. Spero che in tutta la squadra scatti quella molla mentale che permetta a tutti i giocatori di passare questo momento negativo. Tutta l'Udinese è unita per uscire da questo momento perché siamo convinti che lo possiamo fare. Avere attestati di stima comunque è sempre una cosa bella. Anche se non fossero arrivati avrei lavorato al massimo allo stesso modo. Che Lazio mi aspetto? È una squadra che viene da una vittoria importante in Europa League. Affronteremo una squadra forte, Hanno giocatori forti e noi dobbiamo concentrarci solo su noi stessi”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport