Zoff: "Grande prova del Napoli, non ha permesso alla Juventus di esprimersi"

Serie A
Dino Zoff

L'ex Ct della Nazionale azzurra commenta il successo del Napoli allo Stadium: "Grande prova della squadra di Sarri, la Juventus non ha avuto la possibilità di esprimersi. Il calendario non favorisce i bianconeri, ma attenzione a dare tutto per scontato"

CORSA SCUDETTO, CALENDARI A CONFRONTO

A NAPOLI SEMBRA CAPODANNO, UNA CITTA' IN FESTA DOPO LA VITTORIA SULLA JUVE

La vittoria del Napoli allo Stadium arrivata proprio negli ultimi sgoccioli di gara, tre punti – quelli conquistati dalla squadra alleata da Maurizio Sarri – che hanno riaperto definitivamente il discorso scudetto. "Ieri c’è stato un grande Napoli, gli azzurri non hanno permesso alla Juventus di esprimersi al meglio. Non è che la Juve sia stata rinunciataria, bisogna vedere se poteva fare diversamente. Io credo che gli altri non le permettevano di partire, il Napoli è stato più squadra", questo il commento di Dino Zoff intervenuto a Radio anch'io sport. L'ex Ct della Nazionale dice la sua sulla corsa tricolore: "La Juventus per vincere lo scudetto deve tirar fuori il timbro Juve proprio alla grande, sono momenti difficili quando l'avversario in rimonta si avvicina, se hai birra la reazione è più spontanea. Il calendario non favorisce i bianconeri, ma non darei tutto per scontato". Zoff ha poi parlato così di Dybala, in ombra nella sfida di ieri sera allo Stadium: "A volte si hanno delle pause, anche Messi a Roma non è che abbia fatto molto. Ci sono delle pause, poi magari campioni del genere sono capaci di tirar fuori il numero, come lui ha fatto contro la Lazio, forse doveva avere un po' di convinzione in più".

Zoff su Liverpool-Roma: "Giallorossi leggermente favoriti"

Zoff che ha poi parlato anche della semifinale di Champions tra il Liverpool e i giallorossi: "La Roma è in salute e credo abbia la possibilità di fare bene. Favorita? Sì, leggermente sì credo che la Roma sia un po' più avanti rispetto alla squadra di Klopp". Zoff ha poi parlato anche del futuro della panchina azzurra: "Non so chi sarà il prossimo commissario tecnico, io sarei più in attesa dei giovani che possano dare un contributo alla crescita dell'Italia come Nazionale e farla tornare sui livelli che gli competono. Chi sarà l'allenatore è una cosa secondaria perchè in ogni caso chiunque venga scelto sarà bravo e con esperienza internazionale, la scossa vera deve arrivare dai giovani", ha concluso Zoff.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport