Serie A: calendario, programma, orari della 35^ giornata

Serie A

Inter-Juventus è il big-match della giornata, sabato alle 20.45, con il Napoli spettatore interessatissimo. Domenica alle 18 la squadra di Sarri è ospite della Fiorentina. La Roma affronta il Chievo, per la Lazio c'è il Torino. Sfide chiave anche per la lotta salvezza

BOLOGNA-MILAN LIVE

SERIE A, DIRETTA GOL LIVE: RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICA

Quando si gioca la 35.a giornata di Serie A?

Tutta la Serie A in campo nel weekend, tra sabato 28 e domenica 29 aprile. Nel dettaglio, ecco tutti i match di questa giornata: Roma-Chievo e Inter-Juventus (sabato), Crotone-Sassuolo, Sampdoria-Cagliari, Atalanta-Genoa, Bologna-Milan, Verona-Spal, Benevento-Udinese, Fiorentina-Napoli, Torino-Lazio (domenica).

Quando si gioca Inter-Juventus?

Il big-match della 35.a giornata è quello di San Siro: Inter-Juventus si gioca sabato 28 aprile alle 20.45, in diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD, Sky Calcio 1 HD. Naturalmente è la partita più attesa dopo la vittoria del Napoli sulla Juventus, che ha portato la squadra di Sarri a un punto dalla capolista e che adesso spera in un nuovo scivolone dei bianconeri per provare a operare il sorpasso in classifica.

Quando gioca, invece, il Napoli?

Il Napoli scende in campo domenica, alle 18, ospite della Fiorentina (diretta su Sky SuperCalcio HD). Gli azzurri, dunque, giocheranno conoscendo già il risultato della Juventus, situazione che in passato Sarri ha dichiarato di non gradire ("è un macigno sulla testa"). Macigno o molla motivazionale? I fattori psicologici si mescolano a quelli tecnici in questo infinito duello.

A che ora si giocano le partite del sabato?

La giornata si apre alle 18, con Roma-Chievo (diretta su Sky SuperCalcio HD); alle 20.45 l'altra partita, Inter-Juventus.

Qual è il match di pranzo di domenica, alle 12.30?

Domenica alle 12.30 c'è Crotone-Sassuolo (diretta su Sky SuperCalcio HD), scontro cruciale per la lotta salvezza. Più tranquillo il Sassuolo, soprattutto dopo la vittoria contro la Fiorentina; si è invece appena tirato fuori dalla zona rossa il Crotone, sorpassando la Spal, e adesso deve difendere il quart'ultimo posto. Il calendario dei calabresi, però, non è affatto semplice.

Quali sono le partite delle 15?

Nel pomeriggio di domenica si giocano Bologna-Milan (Sky Calcio 1 HD), Atalanta-Genoa (Sky Calcio 2 HD), Sampdoria-Cagliari (Sky Calcio 3 HD), Benevento-Udinese (Sky Calcio 4 HD), Verona-Spal (Sky Calcio 5 HD). Per godersele tutte in contemporanea, su Sky SuperCalcio HD c'è Diretta Gol, che permette di "saltare" da un campo all'altro senza perdersi nemmeno un'emozione o un gol.

Qual è il posticipo di domenica?

Domenica alle 20.45 c'è Torino-Lazio (diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD). I biancocelesti, forti del loro super-attacco, sono attualmente in zona Champions e devono difendersi dagli attacchi dell'Inter, che però ha in calendario ben 2 big-match. Questa la situazione al momento, dietro a Juventus e Napoli: Roma e Lazio a 67 punti, Inter a 66. Quando mancano 4 giornate alla fine, con Lazio-Inter in programma all'ultima di campionato.

Quali sono i precedenti e le curiosità di Inter-Juventus?

Partiamo dalla gara d'andata, finita 0-0, ultimo duello tra Spalletti e Allegri in ordine di tempo. I due si sono incrociati 8 volte in carriera e il loro bilancio è in perfetto equilibrio. La sfida dell'andata, l'unica tra i due allenatori terminata senza gol, è stata l'ulteriore conferma. Per quanto riguarda Inter e Juventus più in generale, sono 214 i precedenti, con 62 vittorie dei nerazzurri, 98 dei bianconeri e 54 pareggi. Limitandosi alla Serie A, 183 sfide con 51 successi interisti, 85 della Juventus e 47 pari.

La situazione si ribalta a San Siro, dove i precedenti sono a favore dell'Inter: 107 partite in tutto, 45 vittorie a 28 per i nerazzurri, 34 pareggi. Nelle ultime 10 sfide di Serie A giocate a Milano, però, l'Inter si è imposta solo 3 volte (la Juventus 4, tre i pareggi).

Considerando sempre le gare di campionato giocate a Milano, non si vedono più di 3 gol in una partita dal novembre 2004 (finì 2-2); è dell'aprile 2004, invece, l'ultimo match di campionato a San Siro in cui una delle due squadre riuscì a segnare più di 2 gol (Inter-Juve 3-2). Per il resto, 2-1 e 1-2 sono stati i risultati più frequenti negli ultimi anni, insieme allo 0-0, che è quello che nella storia si è verificato di più in assoluto a Milano (13 volte).

Come procede la corsa scudetto?

Lo scontro al vertice tra Juve e Napoli ha accorciato la distanza in classifica: adesso le due rivali sono separate da un solo punto e questa giornata di campionato potrebbe riservare nuove sorprese. Come detto, Juventus a Milano contro l'Inter, sabato; Napoli a Firenze contro la Fiorentina, domenica. Poi resteranno altre 3 giornate da giocare. Il confronto dei calendari evidenzia come i bianconeri abbiano ancora un altro big-match in programma, all'Olimpico contro la Roma alla penultima giornata: contro Bologna e Verona le altre due. Torino, Sampdoria e Crotone, invece, attendono il Napoli.

E la lotta per non retrocedere?

Molto avvincente anche questa, con il Benevento già retrocesso e altre 4 squadre raccolte in 6 punti. Due di queste sono le maggiori indiziate a scendere in B. Il calendario più semplice, forse è quello della Spal; più dura per il Crotone, ma tanto dipende dall'evoluzione delle altre situazioni. Se lotta Champions e scudetto dovessero chiudersi prima, gli impegni dei calabresi contro Lazio e Napoli nelle ultime due giornate non rappresenterebbero più gli ostacoli che sono ora.

A parte gli impegni di Juve e Napoli, qual è una partita da non perdere?

Verona-Spal, sicuramente. La Spal deve cercare di uscire dalla zona rossa dove è ricaduta da pochi giorni con la sconfitta contro la Roma e la vittoria del Crotone a Udine. Allo stesso tempo può definitivamente affossare l'Hellas e le sue tenui speranze di salvezza, tutte legate a questo snodo cruciale. Per Pecchia e i suoi, infatti, un ko in questa sfida vorrebbe dire mettere un piede e mezzo in Serie B.  

In chiave salvezza, poi, da seguire Crotone-Sassuolo, con i calabresi che devono fare punti in vista delle ultime partite sulla carta più complicate; ma c'è interesse anche per Benevento-Udinese, con il nuovo tecnico dei bianconeri, Igor Tudor, che cercherà di risollevare la squadra dopo 11 sconfitte consecutive. A Benevento, contro una squadra già retrocessa. Non sarà semplice come sembra.

I più letti