Inter-Juventus, orari e curiosità, tutto quello c'è da sapere

Serie A

Sabato sera i bianconeri saranno obbligati a vincere a San Siro per mantenere il +1 sul Napoli, gli uomini di Spalletti costretti a vincere per continuare a sperare in un posto in Champions League. Scopriamo informazioni e curiosità sulla sfida che può decidere il campionato

INTER-JUVE, LA DIRETTA LIVE

INTER-JUVENTUS, LE PROBABILI FORMAZIONI

INTER-JUVE, GUIDA E CURIOSITÀ

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 35^ GIORNATA  

Quando e a che ora si gioca Inter-Juventus?

Questa grande sfida, valida per la 35^ giornata del campionato di Serie A, si giocherà sabato 28 aprile alle ore 20.45 allo Stadio Giuseppe Meazza di Milano.

Dov'è possibile seguire Inter-Juventus

La sfida tra Inter e Juventus, come tutte le gare del campionato di Serie A, sarà visibile in diretta sui canali Sky Sport. Sarà possibile seguire la partita su Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Sky Supercalcio HD con ampio pre e post partita.

Quanti sono i precedenti tra le due squadre?

La partita tra Inter e Juventus è una grande classica del calcio italiano, sfida fatta di una rivalità che ha scritto non solo la storia di questi due club, nonché quella del campionato. La grande classica del calcio italiano conta 169 confronti ufficiali in Serie A, di cui 84 giocati in casa dei nerazzurri. In vantaggio i bianconeri con 80 vittorie, contro i 46 successi interisti e i 43 pareggi. Nelle gare giocate a San Siro però sono i nerazzurri in vantaggio: 35 le vittorie interiste contro le 22 bianconere, 22 i pareggi. L’Inter ha sconfitto la Juventus solo una volta negli ultimi 10 precedenti in Serie A: cinque vittorie bianconere e quattro pareggi nel parziale. La Juventus, però, ha perso nelle ultime due trasferte in ordine di tempo a San Siro contro l’Inter: 3-0 in Coppa Italia, 2-1 in campionato.

Qual è lo stato di forma di Inter e Juventus?

Per la Juventus, come detto, sarà una sfida decisiva in chiave Scudetto: con i nerazzurri bisognerà tenere il vantaggio minimo sul Napoli. Vantaggio che si è ridotto nelle ultime due giornate di campionato, prima con il pareggio degli uomini di Allegri a Crotone e la contemporanea vittoria del Napoli con l’Udinese e poi con lo scontro diretto vinto proprio dal Napoli allo Stadium. L’Inter nel girone di ritorno non ha mai perso davanti al pubblico di casa: Icardi e compagni non perdono in casa da dicembre contro l’Udinese, nel girone di ritorno invece le uniche due sconfitte nerazzurre sono arrivate sui campi di Genoa e Torino. Proprio dopo la gara con i granata è iniziata una mini-striscia positiva con il pareggio contro l’Atalanta e le vittorie su Cagliari e Chievo.  

Quali giocatori possono essere protagonisti?

In casa Juventus, impossibile non rispondere Paulo Dybala. La 'Joya' è deve ritrovarsi dopo un periodo di black out iniziato con l’espulsione nella semifinale d’andata di Champions League con il Real Madrid, nonostante la tripletta rifilata al Benevento il 7 aprile scorso: da allora non più giocato una partita per tutti i i novanta minuti. In casa Inter la bestia nera dei bianconeri è da sempre Mauro Icardi: l’attaccante argentino, uomo cardine delle manovre d'attacco degli uomini di Spalletti, nella sua carriera ha segnato 7 reti agli juventini, ma negli ultimi tre anni sembra aver perso lo smalto delle sue prime annate. Nelle sue prime 3 stagioni in Serie A, Icardi ha segnato alla Juventus in ogni incontro nel quale è sceso in campo: 6 centri nelle 5 sfide giocate dal 2012-13 al 2014- 15 con la doppietta del 6 gennaio 2013 che permise alla Samp di sbancare lo Stadium. Nel 2016-17 è stato lui, con una rete e un assist, a mettere il timbro nella vittoria dei nerazzurri a San Siro (2-1), ma dal 2015-16 a oggi quello è rimasto l’unico gol contro i bianconeri in 6 incontri, compresa la Coppa Italia. Tornare a segnare contro la sua vittima preferita, la Juve, significherebbe per Icardi continuare il testa a testa nella classifica marcatori con Ciro Immobile, che adesso conduce con tre gol di vantaggio proprio sul numero 9 dell’Inter.

I più letti