Torino Lazio, Inzaghi: "Il destino Champions è nelle nostre mani"

Serie A
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio (Getty)
Inzaghi_Conf

A tutto Inzaghi: "Contro il Torino serve una gara da Lazio, è tutto nelle nostre mani. Abbiamo iniziato un ciclo e vogliamo finirlo. Anderson e Luis Alberto insieme? Possibile. Un onore ospitare il Liverpool"

LAZIO, UNA CENA PER LA CHAMPIONS - ROMA-CHIEVO, LA DIRETTA LIVE
SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI

Da Torino a Torino, il destino di Inzaghi è sempre nelle sue mani. All'andata, qualche mese fa, le polemiche per l'espulsione di Immobile e la sconfitta per 3-1. Oggi è un'altra storia: "Dobbiamo fare una partita importante, una gara da Lazio. Dobbiamo vincere, punto". Questo è quanto, tre punti per la Champions League, con un occhio a Juve-Inter: "La guarderò, certo. Ma dobbiamo pensare a noi, non possiamo incidere sulle concorrenti". Intervenuto in sala stampa per presentare la sfida, Inzaghi ha parlato così. 

"Abbiamo il destino nelle nostre mani"

"Abbiamo il destino nelle nostre mani, nonostante un calendario complicato. Non possiamo incidere sugli altri ma solo su noi stessi. In questa volata per la conquista della Champions, al di là dell’aspetto tecnico-tattico, la differenza la faranno le motivazioni di tutti. Noi ne abbiamo tante, sperando siano più alte delle altre pretendenti". Possibile l'impiego di Felipe Anderson e Luis Alberto dal primo minuto: "È un'opzione, Parolo mancherà. Lui è uno di quei giocatori che probabilmente avrebbe potuto anche non giocare con la Sampdoria, ha voluto esserci a tutti i costi. Per la sua grande generosità si è fermato. Confidiamo di recuperarlo presto, non so se ce la potrà fare per l'Atalanta all'Olimpico. Non era al 100% ma è voluto esserci lo stesso, ci ha dato una grande mano. Contro il Torino ho tante opzioni. Luis Alberto e Felipe insieme, solo uno dei due, Lulic da quinto a centrocampo o da mezzala, mi prenderà un po' di tempo per decidere".

"Un onore ospitare il Liverpool"

La Lazio ospiterà il Liverpool nel centro sportivo di Formello in occasione della sfida di Champions League contro la Roma: "Penso sia un onore ospitare una squadra blasonata, il giorno dopo il sorteggio il Liverpool ha fatto questa richiesta e abbiamo accettato molto volentieri. Spero che in futuro possa accadere a noi la stessa cosa. Vorrà dire che andremo a giocare altre partite in Europa, magari a Liverpool contro l'Everton. E qualora capitasse, il Liverpool ci ospiterà volentieri, così come abbiamo accettato noi". Ancora, sul Torino: "Dobbiamo restare lucidi. Abbiamo dimostrato di restare sempre in partita, concentrati. Durante l'anno, in alcune partite, forse abbiamo pagato proprio questo. Speriamo che sia così anche contro il Torino, indipendentemente da chi inizierà la partita. Lukaku, ad esempio, si è allenato bene, il ragazzo mi ha dato buone sensazioni durante la rifinitura pre-partita. Vedremo se domenica partirà dall'inizio. Radu sta benissimo invece". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.