user
18 maggio 2018

Juventus, il saluto di Asamoah: "Decisione difficile, per sempre grato a questo club"

print-icon

L’esterno ghanese, in scadenza di contratto con la Juventus ed in procinto di trasferirsi all’Inter, ha voluto affidare ad un lungo post su Instagram le sue emozioni per la fine dell’avventura in bianconero: "E’ stato un onore giocare per questo club, lo porterò sempre nel cuore. Ringrazio tutti e spero che i tifosi possano capire"

JUVENTUS, QUI LA FESTA SCUDETTO

ASAMOAH, VISITE MEDICHE OK CON L'INTER: ORA LA FIRMA SUL CONTRATTO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Sei stagioni intense e ricche di successi con la maglia della Juventus, ma adesso la storia tra Kwadwo Asamoah e la società bianconera è giunta ai titoli di coda. Contratto in scadenza a giugno e decisione di non rinnovare, l’esterno ghanese nella prossima stagione giocherà con l’Inter. Decisione ormai presa, quella in programma contro l’Hellas Verona nell’ultima giornata del campionato 2017/18 sarà l’ultima apparizione di Asamoah in bianconero. Per questo il classe ’88 ha voluto affidare ad un lungo post su Instagram le sue emozioni per la fine dell’avventura con la Juventus. 

Il saluto di Asamoah

Parole semplici ma sincere, nel ringraziare la Juventus per l’opportunità avuta Asamoah non ha voluto escludere nessuno. "Nessuna parola o azione può esprimere la difficoltà avuta nel prendere questa decisione – ha scritto l’esterno ghanese - perché sono immensamente orgoglioso degli anni passati qui e di aver fatto parte della Juventus. Ogni singola persona di questo club avrà per sempre un posto speciale nel mio cuore, dai miei compagni ai miei allenatori, a tutto lo staff e soprattutto ai fantastici tifosi. Nonostante la Juventus mi abbia offerto un nuovo contratto, seppur con grande rispetto per il club e per tutti voi, ho scelto di intraprendere una nuova avventura altrove. Sarà assolutamente difficile giocare contro la Juventus nel futuro, ma ho dovuto prendere questa decisione nell’interesse della mia famiglia e spero e mi auguro che i tifosi possano capire e accettare questa mia decisione. Durante questi gloriosi anni alla Juventus, ho avuto l’onore di giocare con leggende del calcio e con alcuni dei migliori giocatori al mondo. Tutto questo mi mancherà. Ai miei due fantastici allenatori, Massimiliano Allegri e Antonio Conte, e a tutto il loro staff, va il mio ringraziamento per avermi reso un giocatore migliore. Non potrò mai ringraziare abbastanza  dirigenti che mi hanno portato qui dall’Udinese e hanno cambiato positivamente la mia vita. Il supporto ricevuto dai tifosi anche durante gli infortuni è stato incredibile. Provo un sentimento profondo per questo club, al quale sarò per sempre grato per tutto l’affetto dimostratomi".

Adesso l’Inter: visite mediche già effettuate, contratto fino al 2021

Fine della storia per con la Juventus, il futuro di Kwadwo Asamoah è a tinte nerazzurre. L’esterno ghanese, infatti, è già da considerarsi un giocatore dell'Inter. Il giocatore ha sostenuto e completato le visite mediche Milano e prossimamente firmerà il contratto che lo legherà alla società nerazzurra per tre anni con scadenza 2021: a quel punto mancherà soltanto l'ufficialità. Asamoah guadagnerà poco più di 3 milioni di euro a stagione.

This's it , a clarification of my future at juventusfc.#juventus.#Asamoah #Statement

Un post condiviso da Kwadwo Asamoah (@asamoahkwadwo) in data:

La carriera

Quella di Kwadwo Asamoah è stata una vita in bianconero. Dopo essere cresciuto in Ghana, nel Kaaseman e nel Liberty Professional, Asamoah è stato prelevato dal Bellinzona, prima di arrivare in Italia: ceduto in prestito al Torino, non ancora ventenne ha esordito nel campionato Primavera nel 2008. Nello stesso anno l’intuizione dell’Udinese, club con il quale Asamoah si è affermato nel calcio italiano. Quattro stagioni in Friuli, tutte da protagonista, sono valse l’interesse dei principali club. Ad avere la meglio su tutti la Juventus, che ha prelevato il giocatore nella stagione 2012/13. Utilizzato prima da Antonio Conte, poi da Massimiliano Allegri come un vero jolly, Asamoah è stato impiegato sia da terzino nella difesa a quattro, che da esterno o interno di centrocampo in uno schieramento con cinque uomini in mezzo. Un apporto sempre determinante quello del ghanese, che con la maglia bianconera ha conquistato gli ultimi sei scudetti, tre edizioni della Supercoppa Italiana e quattro edizioni della Coppa Italia. Adesso, per lui, tempo di nuove sfide: è addio alla Juventus, nel futuro di Kwadwo Asamoah c’è l’Inter. 

Serie A, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi