Milan-Fiorentina, orari e curiosità, tutto quello che c’è da sapere

Serie A
milan_fiorentina_getty

Nell’ultima giornata del campionato 2017/18 in palio l’Europa League a San Siro: per i rossoneri, già certi della qualificazione, servirà una vittoria per avere la certezza aritmetica del sesto posto ed evitare così il turno preliminare. Missione complicata per i viola, che per strappare un pass per l’Europa dovrebbero superare la squadra di Gattuso con diversi gol di scarto e sperare in una serie di combinazioni in Cagliari-Atalanta

SERIE A, RISULTATI E CLASSIFICA LIVE

NAPOLI-CROTONE LIVE

MILAN-FIORENTINA LIVE

Il Milan per blindare il sesto posto ed evitare così una partenza anticipata in vista della prossima stagione, quella che in casa rossonera deve essere del riscatto. La Fiorentina per provare una missione impossibile, sperando in una serie di combinazioni in arrivo da Cagliari-Atalanta. Sfida tra i rossoneri di Gennaro Gattuso e i viola di Stefano Pioli, nella gara in programma per la 38^ e ultima giornata della Serie A 2017/18 a San Siro in palio l’Europa League. Per Bonucci e compagni, attualmente sesti in classifica con un punto di vantaggio sull’Atalanta e già certi della qualificazione al torneo, una vittoria vorrebbe dire niente preliminari. Con un pareggio bisognerebbe invece attendere il risultato dei nerazzurri di Gasperini, impegnati in trasferta contro il Cagliari: qualora arrivasse un successo di Gomez e compagni sarebbe sorpasso. Discorso simile in caso di una sconfitta del Milan con la Fiorentina: oltre che in caso di vittoria dell’Atalanta a Cagliari, i rossoneri – in virtù degli scontri diretti a favore della squadra di Gasperini - perderebbero il sesto posto anche se i nerazzurri dovessero pareggiare in Sardegna. Situazione molto più complicata invece per la Fiorentina, attualmente ottava a tre punti di distanza dall’Atalanta. Per sperare di accedere alla prossima Europa League, i viola dovrebbero sbancare San Siro con parecchi gol di scarto e sperare che gli uomini di Gasperini crollino pesantemente a Cagliari: qualora le due squadre arrivassero a pari punti, infatti, conterebbe la differenza reti, in quanto gli scontri diretti sono pari. Attualmente la situazione vede in vantaggio i nerazzurri (+19) rispetto ai viola (+12). 

Quando e a che ora si gioca Milan-Fiorentina?

La sfida tra Milan e Fiorentina è in programma domenica 20 maggio, alle ore 18:00. Si giocherà a San Siro, in contemporanea con altre cinque gare valide per la  38^ ed ultima giornata del campionato di Serie A 2017/18.

Dov'è possibile guardare Milan-Fiorentina?

La partita sarà trasmessa in diretta su Sky Calcio 1 HD e su Diretta Gol, canale Sky Supercalcio HD. Gli abbonati che sono in possesso del pacchetto che comprende Sky Go possono guardare il match anche sui propri dispositivi mobili. E' possibile seguire il match anche sul sito skysport.it e sulla App Sky Sport.

Quanti sono i precedenti tra le due squadre?

Sfida classica per il calcio italiano, Milan e Fiorentina in Serie A si sono affrontate in totale ben 155 volte, con un bilancio favorevole ai rossoneri. Se si considerano soltanto i confronti avvenuti a San Siro, le due squadre si sono trovate di fronte in 77 occasioni: prevalenza di vittorie per la squadra di casa, che ha collezionato 46 successi, 20 i pareggi e 11 le affermazioni viola. L’ultimo precedente risale al febbraio 2017, quando il Milan superò la Fiorentina 2-1 grazie alle reti di Kucka e Deulofeu (per i viola in rete Kalinic, adesso rossonero). Numeri importanti anche per quanto riguarda i gol segnati: nei 77 confronti disputati fin qui sono state messe a segno 206 reti, 139 dal Milan e 67 dalla Fiorentina.

Qual è lo stato di forma di Milan e Fiorentina?

Stato di forma altalenante per le due squadre, protagoniste comunque di una seconda parte di stagione parecchio positiva dopo un inizio in ombra. Sono otto i punti del Milan nelle ultime cinque partite, di cui sette nelle ultime tre: vittoria in trasferta sul Bologna, successo travolgente interno contro l’Hellas Verona e pareggio nello scontro diretto dello stadio Atleti Azzurri d’Italia contro l’Atalanta. Prima c’era stato il tono clamoroso di San Siro contro il Benevento e il pareggio esterno contro il Torino. Soltanto sei, invece, i punti della Fiorentina nella ultime giornate, frutto di due vittorie e tre pareggi di fila. Flessione fisiologica per i viola, che prima del calo si erano resi protagonisti di una straordinaria rincorsa grazie ad un’incredibile serie di successi consecutivi. Il ko interno dell’ultimo turno contro il Cagliari, arrivato dopo gli exploit contro Genoa e Napoli, ha però chiuso quasi del tutto i sogni di Europa per i viola.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Come di consueto a farla da padrone potrebbero essere gli attaccanti. Da un lato la voglia di riscatto di Nikola Kalinic, ex di turno che in questa stagione ha deluso in maglia rossonera: è in ballotaggio con Cutrone, ma Gattuso potrebbe concedergli una chanche da titolare. Qualora fosse così potrebbe rendersi protagonista. Dall’altra parte Giovanni Simeone, che dopo una prima stagione positiva in viola e la tripletta fatale al Napoli ha ancora voglia di mettersi in mostra e incrementare il proprio bottino di gol.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.