Bruno Alves: "Cristiano Ronaldo? Sua mamma mi ha detto che posso prenderlo a calci"

Serie A

Il difensore portoghese, appena acquistato dal Parma, scherza sull'amico di Nazionale che affronterà quest'anno in Serie A: "Ho chiesto alla madre il permesso di prenderlo a calci e lei ha accettato"

RONALDO ALLA JUVE, LO SPECIALE

CR7: "LA CHAMPIONS È UN SOGNO, NON UN'OSSESSIONE"

Tra gli ospiti alla presentazione di Cristiano Ronaldo erano presenti giornalisti, dirigenti, fotografi e un solo e unico calciatore: Bruno Alves. Il difensore portoghese, compagno di Nazionale di CR7 con la quale si è laureato campione d'Europa nel 2016, ha coltivato nel corso degli anni un forte rapporto di amicizia anche fuori dal campo con il cinque volte Pallone d'oro. Anche lui, come l'ex Real, la prossima stagione giocherà in Italia dopo aver trovato un accordo annuale con il Parma. Se in Serie A o in Serie B si saprà tra pochi giorni, quando il Tribunale federale nazionale deciderà o meno di accogliere la richiesta di penalizzazione presentata dalla procura della FIGC. Per Alves però, a differenza del suo connazionale, si tratterà di un ritorno nel Belpaese dopo aver già disputato un campionato con la maglia del Cagliari, caratterizzato da 36 presenze, un gol e una salvezza conquistata senza troppe difficoltà. Sarà lui quindi, insieme ai compagni di squadra bianconeri, a facilitare l'inserimento di Cristiano Ronaldo nella nostra penisola. "Abbiamo mangiato insieme e gli ho detto cosa aspettarsi in Italia - ha dichiarato l'ex Rangers all'Evening Times -. Sono stato invitato alla sua presentazione a Torino dal suo agente Jorge Mendes. Quello che posso dire è che sarà un vincitore, proprio come lo è stato al Manchester United prima e al Real Madrid poi. È molto motivato e farà bene. Sarà divertente giocare contro di lui in questa stagione, ma ci siamo già affrontati in passato, quando io ero al Porto e lui ai Red Devils. Mentre eravamo a tavola infatti, ho chiesto a sua madre il permesso di prenderlo a calci quando ci ritroveremo da avversari in campionato. E lei ha accettato. Ma questo non avrà alcuna influenza ovviamente sulla nostra amicizia". Per quanto riguarda l'esperienza personale che dovrà cominciare a breve, Bruno Alves si sente già carico al punto: "Non vedo l'ora di iniziare questa sfida con il Parma - ha concluso -. Ovviamente sarà dura come squadra neopromossa in Serie A, ma sono sicuro che faremo bene e non vedo l'ora di giocare per il club emiliano".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche