Juve-Napoli, Allegri: "Partita più importante per loro che per noi. Non è una sfida scudetto"

Nel Grande Sabato di Sky, all'Allianz Stadium va in scena la sfida al vertice tra i bianconeri e la squadra di Ancelotti. Le parole di Allegri alla vigilia del big match: "Questa gara conta molto di più per loro che per noi, ma ai fini dello scudetto non vale niente. Formazione? Giocano Szczesny, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic, Matuidi e Ronaldo"

JUVE-NAPOLI LIVE

IL GRANDE SABATO IN ESCLUSIVA SU SKY

JUVE-NAPOLI GIOCATA CON SKYTECH

1 nuovo post
La Juventus ha il doppio del monte ingaggi del Napoli, possiamo parlare di partita squilibrata?
Le partite si giocano, vincere non è mai facile altrimenti i campionati non si giocherebbero proprio. Basti guardare in Spagna, dove Barcellona e Real Madrid hanno perso con monte ingaggi 20 volte superiore. Il Napoli è una grande realtà, bisogna fare i complimenti a chi l'ha costruito partendo dalla C. Ma la Juventus ha vinto 7 scudetti di fila: vincere non è la regola, è una cosa straordinaria. Ho grandi uomini, poche squadre hanno giocato negli ultimi quattro anni tutte le gare della stagione. Quest'anno bisogna scrivere altre cose e per farlo bisogna correre, avere testa e mettersi in discussione. Le motivazioni fanno la differenza, quest'anno abbiamo una grande rosa e per giocare bisogna pedalare altrimenti ti rubano il posto. In campo sono tutti amici, in settimana sono nemici per avere il posto da titolare. 
- di Redazione SkySport24
La presenza di Pjanic indica che si giocherà a 3?
Si può giocare anche a 2, dipende se giocheranno insieme Ronaldo, Mandzukic e Dybala. Dipende da queste situazioni e dalle caratteristiche dei calciatori. Se la mezzala destra sarà Bentancur  si giocherà in un modo, se sarà Bernardeschi si giocherà in un altro modo. 
- di Redazione SkySport24
In cosa è migliorato il Napoli con Ancelotti?
Nel modo di stare in campo, come difendono. Poi le qualità dei calciatori nella metà campo offensiva sono gli stessi, si conoscono bene e lì sono pericolosi. Poi in fase difensiva difendono un pochino più bassi, si raccolgono e lavorano sulla verticalità che Carlo gli ha dato. 
- di Redazione SkySport24
In caso di vittoria stareste a +6, non si rischierebbe di mollare la presa?
È solo la settima giornata, questa gara non deciderà niente. Fino ad ora i ragazzi sono stati molto bravi, dovranno esserlo ancora per molto. 
- di Redazione SkySport24
Cancelo sta migliorando in fase difensive?
Sì, ma anche in fase offensiva. Ha qualità straordinarie, nella metà campo avversaria gioca quasi da mezzala. Deve migliorare nello stare nella partita per 95 minuti, a volte scappa via dalla partita e non puoi permetterlo nelle gare di Champions League. Se lo fai, rischi di prendere gol. 
- di Redazione SkySport24
Quest'estate è rimasto più stupito dall'arrivo di Ancelotti o di Ronaldo?
Nessuno dei due. Il ritorno di Ancelotti è stato un bene per tutto il calcio italiano. CR7 ha riportato l'attenzione sul nostro calcio, attirando anche altri campioni. Non so se sia il campionato più bello, ma è sicuramente il più difficile da giocare. C'è grande attenzione da parte di tutti gli allenatori, bisogna faticare per vincere le partite. 
- di Redazione SkySport24
Soddisfatto della decisione dell'UEFA su CR7?
Sono contento, è giusto che giochi contro il Manchester. Sta facendo bene, anche a Bologna ha fatto una bella partita. È giusto che giochi per la squadra, come è giusto che la squadra giochi per lui. Poi dobbiamo migliorare in alcune cose, dobbiamo servirlo meglio. Ma stiamo insieme da poco, abbiamo tutto il tempo per migliorare in fase di palleggio.
- di Redazione SkySport24
Non ha nominato Cancelo tra i titolari...
Per ora ho scelto quei sei. Se volete un settimo, vi dico Szczesny. 
- di Redazione SkySport24
È più facile preparare la gara contro Ancelotti o contro Sarri?
Per noi conta Juventus-Napoli, non la classifica. Mentre per il Napoli conta di più la classifica, quindi a livello mentale bisogna essere sereni e fare una partita fisica, da Juventus. È una sfida bella da affrontare. 
- di Redazione SkySport24
È ipotizzabile un attacco con Bernardeschi, Dybala, Mandzukic e Ronaldo?
È possibile. La squadra sta trovando maggior equilibrio. Contro il Napoli saranno determinanti i cambi, purtroppo mancheranno calciatori che avrebbero portato a una lettura diversa della gara. 
- di Redazione SkySport24
Ha fatto le sue scelte?
Domani giocano sicuro Bonucci, Chiellini e Alex Sandro. Poi Pjanic, Matuidi e Ronaldo. 
- di Redazione SkySport24
Trovare una squadra cresciuta molto...
Negli ultimi anni Juventus e Napoli si sono giocate lo scudetto. Ora hanno cambiato qualcosa, ma Ancelotti ha avuto l'intelligenza e il merito di non aver stravolto quanto di buono fatto negli ultimi anni di crescita. L'ho visto tranquillo, anche dopo la sconfitta di Genova contro la Sampdoria. 
- di Redazione SkySport24
Allegri e Ancelotti sono due gestori?
Non lo so. Lui ha vinto molto, io meno ma siamo simili nell'affrontare il lavoro. Guardavo il suo palmarès, a un certo punto ho smesso di guardarlo. È un allenatore che trasmette serenità e ha vinto tanto. Sa entrare nella testa dei giocatori ed è importante, perché poi quando alleni squadre forti alleni calciatori forti. E per vincere ci vogliono grandi giocatori, altrimenti non ci riesci. Quando fai i 100 metri è facile scendere dai 13 secondi ai 10, ma è molto difficile scendere poi ai 9,99. È facile arrivare quarti, ma non lo è poi vincere.
- di Redazione SkySport24
Potrebbe essere doloroso lasciare fuori Dybala?
Doloroso no, abbiamo tante soluzioni. Nelle ultime partite è rimasto fuori anche Bernardeschi che è il più in forma di tutti, poi abbiamo fuori calciatori importanti come Khedira e Douglas Costa. Devo ancora fare delle scelte. 
- di Redazione SkySport24
Giocate contro la vera anti-Juve? 
In questo momento è tre punti dietro di noi, avendo giocato partite importanti. Dovremo fare ancora tante vittorie per arrivare fino in fondo, ci sono anche Inter e Roma in ripresa. Vincere non è facile, per noi quest'anno è un'altra sfida sia in campionato che in Coppa Italia, oltre all'ennesima sfida in Champions dove bisognerà avere anche un pizzico di fortuna. Basti vedere la partita contro il Valencia, nessuno si aspettava di restare in 10 dopo pochi minuti. Perdendo avremmo avuto delle difficoltà anche nelle successive partite. Quindi bisogna andare avanti a velocità di crociera.
- di Redazione SkySport24
Che Napoli vi aspettate?
È una squadra che ha già preso le sembianze del suo nuovo allenatore. Ma noi stiamo in un buon momento e vogliamo riscattare anche la sconfitta dello scorso anno. Per la classifica sarà più importante per loro che per noi.
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche