CR7 accusato di stupro, la Juventus lo difende: "Ha dimostrato serietà e professionalità"

Serie A

Cristiano Ronaldo accusato di stupro, la Juventus lo difende con una breve nota: "Ha dimostrato in questi mesi la sua grande professionalità e serietà, apprezzata da tutti. Questa vicenda non modifica tale opinione"

CR7 NEGA ACCUSE DI STUPRO: "COSCIENZA PULITA"

CRISTIANO RONALDO: "CASO RIAPERTO. STUPRO? FAKE NEWS"

La Juventus si schiera al fianco di Cristiano Ronaldo, in merito alle accuse di stupro risalenti al 2009. Con poche parole pubblicate sul proprio profilo Twitter, la società bianconera ha preso posizione difendendo l'immagine del fuoriclasse portoghese arrivato in estate dal Real Madrid. Questa la nota della Juventus: "Cristiano Ronaldo ha dimostrato in questi mesi la sua grande professionalità e serietà, apprezzata da tutti alla Juventus. Le vicende asseritamente risalenti a quasi 10 anni fa, non modificano questa opinione, condivisa da chiunque sia entrato in contatto con questo grande campione".

I fatti

La vicenda che vede coinvolto Cristiano Ronaldo risale ormai a 9 anni fa. Il fuoriclasse portoghese deve rispondere alle accuse di una donna statunitense, oggi 34enne, che sostiene di essere stata violentata dall'ex calciatore del Real Madrid in una stanza d'albergo a Las Vegas, dove CR7 era in vacanza. Dopo un'intervista rilasciata dalla donna a un settimanale tedesco, la polizia di Las Vegas ha deciso di riaprire il caso. A rispondere immediatamente a queste accuse ci ha pensato lo stesso Cristiano Ronaldo, attraverso questo tweet: "Nego fermamente le accuse che mi hanno rivolto. Considero lo stupro un crimine abominevole contrario a tutto ciò che sono e in cui credo. Non alimenterò il circo mediatico creato da coloro che vogliono cercare di promuoversi a mie spese". Dopo quella di CR7, è arrivata anche la risposta della Juventus che si è schierata al fianco del fuoriclasse portoghese.

I più letti