Udinese-Juventus, le probabili formazioni: torna CR7, Khedira è fuori uso

Serie A

Tutte le ultime sulle probabili formazioni che scenderanno in campo domani alla Dacia Arena: Allegri conferma Szczesny e ritrova Cristiano Ronaldo, Velazquez non dovrebbe cambiare nulla rispetto all’ultima gara col Bologna

UDINESE-JUVE LIVE

LE PROBABILI FORMAZIONI DELL'8^ GIORNATA

RANKING UEFA, JUVENTUS UNICA ITALIANA IN TOP 10

"NON SIAMO ALLA FIORENTINA": ALLEGRI SPIEGA TUTTO

Ultima giornata di campionato prima della sosta, dove nessuno vuole congedarsi dalla Serie A con un risultato negativo. Le motivazioni sono importanti per entrambe le squadre. L’Udinese vuole lasciarsi alle spalle le due sconfitte incassate con Lazio e Bologna in modo da riprendere quota in classifica, mentre la Juventus vuole mantenere invariato il percorso netto tenuto finora. La squadra di Massimiliano Allegri, infatti, nelle sette gare di campionato e le due di Champions League ha sempre e solo vinto, e infatti comanda in entrambe le classifiche. I friulani invece sono alla ricerca di punti necessari per allontanarsi dalle zone più basse e garantirsi quanto prima una salvezza serena.

Udinese, Velazquez conferma l’undici titolare

Non dovrebbero esserci novità nella formazione che l’Udinese contrapporrà alla Juve domani. Velazquez sceglierà i migliori undici per provare a fermare la cavalcata dei bianconeri. Il modulo sarà sempre il 4-1-4-1. Tra i pali ci sarà Scuffet e davanti a lui la linea difensiva composta da Stryger Larsen e Samir sugli esterni, con Troost-Ekong e Nuytinck al centro. Davanti alla difesa il solito Valon Behrami con il centrocampo formato da Pussetto, Fofana, Mandragora e De Paul. Kevin Lasagna invece guiderà l’attacco. I possibili ballottaggi riguardano Pussetto, al posto del quale potrebbe esserci Machis, e uno tra Mandragora, Fofana e Behrami che potrebbe lasciare il posto a Barak. Tuttavia, l’allenatore spagnolo è orientato a confermare la squadra che ha perso al Dall’Ara contro il Bologna.

Udinese (4-1-4-1): Scuffet; Larsen, Troost-Ekong, Nuytinck, Samir; Behrami; Pussetto, Fofana, Mandragora, De Paul; Lasagna. All. Velazquez

Juventus, Allegri verso il tridente più atteso

Rinfrancata dalla netta vittoria in Champions League, la Juventus vuole proseguire con l’andamento tenuto sinora. Allegri ritroverà Cristiano Ronaldo, assente per squalifica nella sfida con lo Young Boys, con ogni probabilità gli affiancherà Dybala – impossibile da tener fuori dopo la tripletta – e Mandzukic, in un assetto che dovrebbe favorire al meglio i movimenti offensivi del portoghese che parte largo a sinistra per svariare su tutto il fronte offensivo. In porta, l’allenatore ha escluso in conferenza che ci possa esser spazio per Mattia Perin, quindi confermato nuovamente Szczesny. Cancelo e Alex Sandro saranno gli esterni di difesa, con un possibile ballottaggio tra il brasiliano e Cuadrado: se venisse impiegato quest’ultimo giocherebbe a destra, con Cancelo spostato a sinistra. Al centro Bonucci e Chiellini. I tre centrocampisti saranno Bentancur, Pjanic e Matuidi, ma attenzione alla possibilità, molto remota, di un utilizzo di Bernardeschi come interno di centrocampo.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala, Mandzukic, Ronaldo. All. Allegri

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche