Milan-Juve, Allegri: "Grande reazione dopo il Manchester. Bonucci doveva riposare"

Serie A

L'allenatore bianconero dopo la vittoria contro il Milan: "Dopo mercoledì eravamo un po' tramortiti, bravi i ragazzi a sbloccare subito il punteggio e a reagire dopo la sconfitta contro il Manchester. Importante aver portato l'Inter a -9 e aver tenuto uno straordinario Napoli a -6. Bonucci doveva riposare, lo sapeva già alla vigilia. CR7 ormai è un centravanti vero"

CR7, DOPO IL GOL SAN SIRO 'ESULTA' COME LUI. VIDEO

MILAN-JUVE 0-2: GOL E HIGHLIGHTS

Non si ferma la Juventus, che vince anche a San Siro e resta a +6 sul Napoli. Mandzukic e Cristiano Ronaldo firmano il successo contro il Milan, con Szczesny decisivo sullo 0-1 con il rigore parato a Gonzalo Higuain. Undici vittorie e un pareggio in dodici partite, soddisfatto ovviamente Massimiliano Allegri: "Dopo mercoledì eravamo un po' tramortiti, i ragazzi sono stati bravi a sbloccare subito la gara, era l'unico modo per mettere da parte la sconfitta contro il Manchester – ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport – L'occasione del rigore è stata l'unica dove eravamo un po' scoperti, uno tra Alex Sandro e Matuidi avrebbe dovuto coprire. Per il resto abbiamo gestito bene la partita. Stiamo facendo ottime vittorie, forse l'unica sconfitta di mercoledì è stata indolore. Abbiamo mandato l'Inter a -9 e abbiamo tenuto uno straordinario Napoli a -6. Giochiamo meglio in Champions? In Europa ci sono più spazi, ma tiriamo poco da fuori. Vogliamo arrivare in area con la palla, spesso ci specchiamo troppo. Mercoledì abbiamo ricevuto tanti complimenti, ma alla fine ha vinto il Manchester".

"Bonucci? Doveva riposare"

Sulle scelte di formazione, aggiunge: "Bonucci sapeva già dalla vigilia che avrebbe riposato, è capitato con il Milan solo per una questione di rotazioni. Quando giochiamo con Mandzukic, Dybala e Ronaldo c'è meno ordine, ma gli avversari hanno meno punti di riferimento. Dovevamo muoverci meglio, lasciavamo degli spazi vuoti nel primo tempo mentre abbiamo fatto meglio nella ripresa. Sapevamo che dalla parte di Abate c'erano delle difficoltà, Alex Sandro ha fatto un bel cross per Mandzukic. Abbiamo giocatori che attaccano meglio il primo e altri che attaccano meglio il secondo palo, dobbiamo essere bravi a sfruttare le nostre caratteristiche. Ronaldo? È un centravanti, ha fatto 24 gol l'anno scorso in Liga segnandone 14 da dentro l'area di rigore. Ormai è un centravanti vero".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche