Gattuso: "Salvini pensi alla politica e non ai cambi del Milan"

Serie A

Botta e risposta tra il vicepremier (presente in tribuna all'Olimpico) e l'allenatore del Milan che, in conferenza stampa, ha replicato all'ennesima frecciata da tifoso di Salvini

LAZIO-MILAN 1-1, LA CRONACA

GATTUSO: "PARI E' UNA VERA BEFFA"

Al termine della sfida tra Lazio e Milan, intercettato da alcuni cronisti, il vicepremier e Ministro dell'Interno Matteo Salvini, tifoso milanista e con sciarpa rossonera al collo, ha ammesso di essersi divertito ma non ha condiviso certe scelte di Gattuso: "Certo, col senno di poi, ma non capisco per quale motivo non abbia fatto cambi. Erano stanchi?", le parole dell'esponente del governo. In conferenza stampa è arrivata la replica dell'allenatore milanista. Evidentemente irritato per il fatto che questa sia stata solo l'ultima di una lunga serie di frecciate di Salvini sulla sua squadra del cuore: "Salvini si lamenta perché non ho fatto cambi? Sentite - ha sbottato Gattuso - io non parlo di politica perché non capisco nulla. A Salvini dico di pensare alla politica perché con tutti i problemi che abbiamo nel nostro Paese, se il vicepremier parla di calcio significa che siamo messi male". Poi Gattuso ha aggiunto: "Questo è un Paese incredibile: Salvini si lamenta perché non ho fatto i cambi? Ha cominciato con Higuain, ora è un'abitudine, poi i biglietti del derby, continuiamo così allora". 

Salvini: "Gattuso? Lo stimo, ho parlato da tifoso"

Lunedì è arrivata la risposta del ministro dell’interno: "Gattuso è il miglior allenatore che il Milan possa avere e io ho parlato da tifoso. Diciamo che magari con qualche cambio sarebbe però finita in maniera diversa". E smorza la polemica: "Ho immensa stima - ha spiegato - per Gattuso come calciatore e allenatore. Quando ieri sull'1 a 0 l'allenatore della Lazio ha fatto tre cambi con tre uomini freschi e noi non abbiamo fatto manco un cambio nonostante ci stessero pressando da venti minuti ho parlato da tifoso".
 

Gattuso, nessuna sostituzione. I precedenti

Il Milan pareggia 1-1 contro la Lazio e Gattuso non effettua sostituzioni nel corso della partita. In Serie A non accadeva dalla 30^ giornata del campionato 2013/14, Roma-Torino 2-1. Allora l’allenatore che non effettuò sostituzioni fu Ventura del Torino. Considerando anche le partite della Nazionale dobbiamo risalire al marzo 2017, quando l'Italia contro l'Albania non cambiò nessuno dei titolari. Anche in questo caso fu Ventura a lasciare in campo gli stessi 11 per tutta la partita. Nell'ottobre scorso la Juve vinse 1-0 a Manchester. E in quella partita Mourinho non fece alcuna sostituzione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche