Roma piccola con le piccole: 11 punti persi contro le ultime 6 della classifica

Serie A
Edin Dzeko (getty)

Dopo la sconfitta contro l'Udinese, il bilancio della Roma contro le ultime della classifica continua a essere preoccupante: i giallorossi hanno perso ben 11 punti con le cosiddette piccole, riuscendo a vincere solo contro Empoli e Frosinone

LA ROMA CADE ANCHE A UDINE: DECIDE DE PAUL

DI FRANCESCO FURIOSO: "MANCATA LA VOGLIA DI VINCERE"

Roma, il bilancio contro le piccole fa scattare un allarme: la media punti contro le ultime della classe è da retrocessione. Un caso strano per una squadra che in Champions fa la voce grossa anche contro formazioni affermatissime. L’avvio di stagione dei giallorossi, sesti in classifica con 19 punti ottenuti in 13 partite, è stato piuttosto anomalo e la sconfitta esterna contro l’Udinese, reduce dal cambio di allenatore causa scarsi risultati, sottolinea ancora una volta un dato preoccupante per Eusebio Di Francesco, che è tornato a fare i conti con la tenuta mentale dei suoi. Con quelli del Friuli, sono 11 i punti persi contro squadre di bassa classifica da Edin Dzeko e compagni nei primi tre mesi di campionato. Fatta eccezione per le due nette vittorie contro Empoli (2-0) e Frosinone (4-0), infatti, i giallorossi sono riusciti a strappare solo un punto al Chievo Verona (2-2), perdendone tre in ogni match giocato contro Spal (0-2), Bologna (2-0) e, appunto, Udinese (1-0). In totale sono 7 punti sui 18 disponibili contro le ultime sei della classifica. A preoccupare è anche il trend dei gol segnati nelle gare non vinte, appena due in 360 minuti. Contro le big, invece, il bilancio è ancora in aggiornamento: finora 4 punti conquistati nei match contro Napoli e Lazio, sconfitta invece contro il Milan. In attesa di capire cosa succederà contro Inter (2 dicembre) e Juventus (22 dicembre).

Roma, testa alla Champions?

Con gli 11 punti persi nei quattro match, la Roma sarebbe oggi a 30 punti, ovvero seconda in classifica alle spalle della Juventus. Invece la realtà si presenta ben diversa: i bianconeri sono a +18, anche se la zona quarto posto, presidiata da Lazio e Milan, è ancora alla portata. Analizzando i dati sulle sconfitte della Roma contro le piccole, è importante sottolineare come tutte e quattro siano arrivate nei pressi di una gara di Champions League, fatto che potrebbe fare ipotizzare un calo di concentrazione nella testa dei giocatori, focalizzati sull’obiettivo europeo. Il 2-2 contro il Chievo del 16 settembre scorso è infatti arrivato a soli tre giorni dal primo match contro il Real Madrid, mentre il ko di Bologna tre giorni dopo il Bernabeu; la sconfitta casalinga contro la Spal, invece, a tre giorni dalla sfida, poi vinta, contro il CSKA Mosca; l’1-0 di Udine, infine, anticipa quello che sarà il ritorno con il Real Madrid di settimana prossima. Una casualità che, forse, non lo è.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche