Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
08 dicembre 2018

Gol di Mandzukic in Juventus Inter, è la quarta rete del croato nelle ultime 5 partite: VIDEO

print-icon

Il croato sempre più decisivo per Allegri: quarto gol nelle ultime cinque partite, 29 in Serie A. Quando segna è una sentenza che vale sempre tre punti per i bianconeri. E Allegri se lo coccola: "È un giocatore da Triplete"

JUVE-INTER: HIGHLIGHTS E CLASSIFICA

MANDZUKIC STENDE L'INTER, FINISCE 1-0

ALLEGRI: "MANDZUKIC È UNO DA TRIPLETE"

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Sull'orologio corre il minuto 66. Cancelo confeziona il cross dalla sinistra e Mandzukic spinge la palla in rete con un colpo di testa che anticipa tutti sul tempo. 1-0 finale e Juve che mette in archivio l'ennesima vittoria stagionale, la 17^ per la precisione. Continuando così, il copione rischia di essere confuso con tante altre partite. Non è più una novità, infatti, assistere a dei successi bianconeri decisi dall'attaccante croato, in gol per la quarta volta nelle ultime cinque partite giocate. Il periodo d'oro del centravanti ex Bayern è cominciato lo scorso 11 novembre, subito dopo lo stop subito a causa di una distorsione alla caviglia: trasferta a San Siro contro il Milan e altro colpo di testa vincente, completato poi dal raddoppio di Cristiano Ronaldo. I due si sono scambiati ruolo nel match successivo, contro la SPAL, con Mandzukic che ha messo la firma anche sul successo Champions contro il Valencia, prima di fermarsi temporaneamente a Firenze e riprendere a gonfiare la rete contro l'Inter. Prima dell'infortunio, il croato aveva già lasciato il segno in altre 4 occasioni e ora vede vicino il primato di gol personali registrato nel 2015-16. Per raggiungere la doppia cifra, infatti, mancano tre centri e oltre un intero girone a disposizione. Una crescita continua e imponente, portata avanti da un calciatore che, nonostante i suoi 32 anni e la travolgente esperienza Mondiale, mette in mostra un carattere fuori dal comune.

Da BB a MM17, l'infallibilità dell'ammazza-grandi

Il miglioramento di Mandzukic non può che far sorridere il suo allenatore. "Se è uno dei giocatori a cui non rinuncerei mai? Io guardo a chi vince e mi sembra che da quando sia andato via dal Bayern, ad esempio, i tedeschi non abbiano vinto più nulla in Europa - dice Allegri -. Era lui il centravanti del Bayern che vinse il Triplete. Sono giocatori 'pesanti' che stanno dentro la partita con fisicità". Il suo contributo fa bene anche a Cristiano Ronaldo che, in pochi mesi, è passato dal condividere il reparto offensivo con Bale e Benzema a fare da partner al croato. E il numero 17 nella Juve riesce a fare entrambe le cose: gioca sull'esterno, dando un apporto ugualmente valido sia in attacco che in difesa, e fa da boa centrale. Per i bianconeri rappresenta ormai una sicurezza e, quando segna, anche una certezza. Quello rifilato ad Handanovic, infatti, è il 29° centro in Serie A, distribuiti in 27 partite nella quale il suo gol è corrisposto ad una vittoria per la sua squadra. E anche le sue reti sono di quelle 'pesanti'. Mandzukic ha punito tutte le big affrontate finora in campionato, esibendo il suo urlo anche contro Lazio e Napoli - due volte - oltre alle milanesi. Un elemento fondamentale per Allegri, un giocatore da Triplete.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi