Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
13 dicembre 2018

Juventus, la Cassazione respinge il ricorso sullo scudetto 2005/06 assegnato all'Inter

print-icon

La sentenza della Cassazione respinge il ricorso dei bianconeri riguardo al tricolore del 2006 assegnato ai nerazzurri: “Decisione in base ai principi dell’autonomia dell’ordinamento sportivo”

TORINO-JUVENTUS LIVE

INTER, MAROTTA NUOVO AD: “SARA’ PERCORSO VINCENTE”

RONALDO SEGNA A OGNI MINUTO. MA IN CHAMPIONS…
 

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

La Cassazione ha respinto il ricorso presentato dalla Juventus contro la decisione della Corte d'Appello di Roma che nel 2016 aveva dato lo scudetto ai nerazzurri dopo le vicende di 'Calciopoli'. La sentenza, arrivata questa mattina, pone di fatto fine ad una vicenda lunga 12 anni. In precedenza ci aveva già pensato la Corte di Appello di Roma ad accogliere l’eccezione sollevata dal club nerazzurri e a rigettare l’istanza bianconera dichiarando difetto di giurisdizione dei giudici statali. La Cassazione ha quindi confermato come tutta la controversia rientrasse nell’ambito degli organi sportivi in base al "principio di autonomia dell’ordinamento sportivo nazionale" che "costituisce l’articolazione italiana di un più ampio ordinamento autonomo avente una dimensione internazionale". Si tratta dunque della fine di una storia che dura da diversi anni, dal momento in cui, oltre la Cassazione, non esiste un altro grado di giudizio, dunque di possibilità di ricorso.

La decisione definitiva nel giorno di Marotta

Dopo le sentenze del processo di Calciopoli, fra Juve e Inter non c’è mai stata pace sul famoso scudetto (quello del 2006) assegnato ai nerazzurri. La Juventus aveva chiesto di lasciare "non assegnato" lo scudetto conteso e di rimettere la questione al collegio di garanzia per lo sport, al Tribunale nazionale di arbitrato per lo sport, o all'Alta Corte di giustizia sportiva. La decisione delle Sezioni è relativa all'udienza svoltasi lo scorso 25 settembre. Secondo la Suprema Corte sullo 'scudetto conteso' non emerge "la necessità di un nuovo scrutinio" neppure alla luce del diritto comunitario. Negli ultimi due-tre mesi i rapporti fra le due società si sono normalizzati. Curioso poi che il tutto sia avvenuto nel giorno in cui l’ex bianconero Beppe Marotta sia stato nominati nuovo amministratore delegato dell’Inter: “Abbiamo preso uno dei migliori” le parole del presidente nerazzurro Steven Zhang. Un taglio al passato, dunque. Ora tempo – e forze – solo sul presente e sul futuro.

Moratti: "Ora gli juventini accettino"

L'ex presidente dell'Inter commenta la decisione della Cassazione sullo Scudetto 2006: "Tutto regolare, conseguenza di quello che è successo. Comunque bene, è sempre uno scudetto assicurato: ora devono accettarlo gli juventini". "Ma io - aggiunge - ne ero certo. Con Agnelli ho fatto pace? Siamo sempre stati amici, diciamo che questo sentimento adesso è più pubblico...".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi