Cori razzisti, la proposta di Fabio Capello: "Calciatori, fermatevi e sedetevi in campo"

Serie A

"Fermatevi e sedetevi in mezzo al campo": è la ricetta dell'allenatore intervenuto a Sky Sport24 contro i cori razzisti negli stadi. "E' necessario che i giocatori diano un segnale forte"

GRAVINA: “CAMBIAMO PROCEDURA PER SOSPENDERE PARTITE”

ANCELOTTI: "RAZZISMO, INTERROMPERE PARTITE SAREBBE SEGNALE FORTE"

GABRIELLI: "LA SOSPENSIONE SPETTA ALL'ORDINE PUBBLICO"

"I giocatori, d’accordo con il capitano e l’allenatore, si devono sedere per terra ed aspettare, finchè queste persone non smettono i 'buu razzisti', gli 'ululati' e tutte le altre possibili situazioni insostenibili”. Fabio Capello a Sky Sport24 prova a trovare una possibile soluzione ai cori razzisti, un problema che si è accentuato nelle ultime settimane.

“Poi, se la situazione migliora, si va a vanti a giocare, diversamente ci si risiede”. Questo tipo di “protesta”, spiega l’ex allenatore di Milan, Roma, Juventus e Real Madrid, “non comporterebbe nessuna sanzione perché non stanno facendo niente di male. Potrebbe invece essere un segnale molto forte che i giocatori danno a queste persone che non meritano di stare allo stadio e che vogliono solo rovinare lo spettacolo”.

E magari, il resto del pubblico, quello sano, potrebbe sovrastare e avere la meglio sul comportamento indegno di pochi. "In questa maniera il tifo sano spero che contrasti quello dei deficienti che nulla hanno a che fare con il calcio".

Puntando tutto sulla forza dei proganisti in campo. "Ci credo molto", chiude Capello.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport