Torino-Inter, tutto quello che c'è da sapere

Serie A

Tutti a favore dell’Inter i precedenti ma attenzione: in casa del Torino regna l’equilibrio e i nerazzurri nelle ultime due sfide in casa dei granata hanno collezionato solo un pareggio e una sconfitta

MILAN-NAPOLI, TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE

21^ GIORNATA DI SERIE A, NUMERI E CURIOSITA'

SERIE A, 21^ GIORNATA: LE PROBABILI FORMAZIONI

Una sfida aperta, divertente, imprevedibile: è questa la storia di Torino – Inter degli ultimi anni. E le prerogative restano le stesse anche per questa partita, nonostante le otto posizioni che separano le due squadre in classifica, rispettivamente undicesima e terza.

Quando e a che ora si gioca Torino - Inter?

La partita tra Torino e Inter, valida per la 21^ giornata del campionato di Serie A, si giocherà allo stadio Olimpico Grande Torino domenica 27 gennaio alle ore 18:00.

Dov'è possibile guardare Torino - Inter?

La sfida tra Torino e Inter sarà visibile su Sky Sport, ai canali 202 e 251.

Quali sono i precedenti tra le due squadre?

I precedenti complessivi sono tutti a favore dell'Inter: nelle 149 partite disputate tra queste due squadre in Serie A, il Torino ha vinto solo in 35 occasioni; 49 sono i pareggi, mentre 65 sono i successi nerazzurri. Tuttavia, in casa dei granata la statistica trova molto più equilibrio: 24 le vittorie del Toro, 27 quelle dell'Inter con 23 pareggi. Numeri che sottolineano come questa sia una partita aperta a qualsiasi risultato, anche perché negli ultimi sei precedenti, l'Inter ha vinto solo una volta in campionato, subendo sempre almeno una rete nel parziale - i nerazzurri non hanno mai subito gol in sette sfide consecutive contro i granata in Serie A. Gli scorsi due Torino - Inter si sono conclusi una volta in pareggio e una in favore del Toro: i granata non rimangono imbattuti per tre gare interne di fila contro i nerazzurri in Serie A dal novembre 1991. Il Torino ha vinto l'ultima partita casalinga in Serie A: i granata non inanellano due successi casalinghi di fila da aprile 2018 – in quel caso la seconda vittoria arrivò proprio contro l’Inter.

Qual è lo stato di forma delle due squadre?

Il Torino è in un periodo piuttosto complesso in termini di risultati. La squadra di Walter Mazzarri infatti nelle ultime sei partite di campionato ha collezionato soltanto sei punti, frutto di una vittoria (Empoli), tre pareggi (Milan, Sassuolo, Lazio) e due sconfitte (Juventus e Roma). Inoltre, lo scorso 13 gennaio ha subito l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Fiorentina, che è riuscita ad espugnare l’Olimpico Grande Torino e ha sancito l’esclusione dei granata dalla competizione; decisiva, in tal senso, la doppietta di Federico Chiesa nei minuti conclusivi della partita. Nello stesso periodo considerato in Serie A, l’Inter ha avuto un rendimento migliore, ma resta vivo un po’ di rammarico: dopo la sconfitta con la Juventus, i nerazzurri hanno vinto le sfide con Udinese, Napoli ed Empoli ma nelle gare con Chievo e Sassuolo non sono andati oltre il pareggio. Questo ritmo ha comportato l’allungo del Napoli sulla squadra di Luciano Spalletti, che vede a 7 punti di distanza il secondo posto, mentre sono 6 le lunghezze di vantaggio sul Milan quarto.

Quali sono i giocatori che possono essere protagonisti?

In un periodo dove l'attacco nerazzurro fa fatica in campionato (l'Inter non segna più di un gol dal 2 dicembre contro la Roma), Luciano Spalletti può dirsi ampiamente soddisfatto della sua difesa: la squadra ha mantenuto la porta inviolata per tre partite consecutive per la seconda volta in questa Serie A: non ottiene almeno quattro clean sheets di fila dall'aprile 2018, cinque in quel caso. In questo senso, è degna di nota la statistica che riguarda Samir Handanovic, che ha mantenuto la porta inviolata 11 volte in questa Serie A: solo Alisson del Liverpool (13) ha ottenuto più clean sheets tra i portieri dei cinque maggiori campionati europei in corso. Ma le offensive del Torino sono imprevidibili. Non è un caso che gli ultimi sei gol del Toro in Serie A siano stati siglati da sei marcatori diversi (Nkoulou, De Silvestri, Iago Falque, Belotti, Rincon e Ansaldi). Belotti però generalmente non delude quando vede nerazzurro: ha già segnato tre gol all'Inter, ma nessuno davanti al proprio pubblico. Inoltre l'attaccante è alla ricerca del gol su azione in casa, che manca addirittura dallo scorso campionato, contro la Spal il 13 maggio 2018.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport