Roma, Totti a Trigoria per assistere all'allenamento: "Sempre con voi. Forza ragazzi"

Serie A

L'ex capitano giallorosso va a Trigoria e assiste all'allenamento. Poi sostiene i compagni dopo la clamorosa rimonta subita contro l'Atalanta: "Sempre con voi, forza ragazzi". Mercoledì la sfida a Firenze di Coppa Italia

ROMA-MILAN LIVE

ROMA, SONDAGGIO PER ILICIC. IDEA VIDA IN DIFESA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

ROMA: CALENDARIO - RISULTATI - NEWS

LA RINASCITA DI DZEKO, TORNA AL GOL IN SERIE A

Uno come lui, nel secondo tempo di Bergamo, alla Roma sarebbe servito come il pane. Un giocatore in grado di difendere il pallone come pochi altri al mondo, di spazzare via le paure, di trascinare i suoi compagni nei momenti di difficoltà. Francesco Totti ha potuto assistere alla sfida contro l'Atalanta solo dalla tribuna, nelle vesti di dirigente, come ormai fa da quasi due anni a questa parte. Non è potuto scendere in campo e così, all'indomani della sciagurata rimonta in casa dei nerazzurri, ha fatto quello che gli compete: parlare alla squadra, entusiasmarla, aiutarla a rialzare la testa. L'ex capitano giallorosso, infatti, è stato uno dei primi a varcare questa mattina i cancelli di Trigoria. Un breve colloquio con Di Francesco e poi il passaggio sul terreno di gioco, dove ha assistito dal vivo all'allenamento di Dzeko e compagni. "Sempre con voi... Fino alla fine. Forza ragazzi" ha scritto Totti nella foto pubblicata sul suo account Instagram, un ulteriore modo per sostenere la formazione capitolina a poche ore da un altro appuntamento importantissimo per la stagione: il quarto di finale di Coppa Italia. A Firenze, contro la formazione viola, l'allenatore abruzzese sembra intenzionato a effettuare poco turnover, dimostrando l'intenzione di tornare a vincere un trofeo a oltre 10 anni di distanza dall'ultima volta. Sarà un altro snodo che potrebbe significare tanto per l'immediato futuro del club giallorosso, deluso dall'aver sprecato la chance di allontanare l'Atalanta dalla corsa alla Champions e riconquistare il 4° posto a dispetto del Milan, prossimo avversario di campionato domenica sera. Non si potrà contare sul talento di Totti, ma sulla sua leadership sì, con la speranza per Di Francesco che serva da lezione ai suoi ragazzi, troppo soggetti ad altalene di risultati, emozioni e umori.

I più letti