Juventus-Udinese 4-1: gol e highlights della partita. Doppietta Kean, Allegri vola a +19

La squadra di Allegri travolge i friulani e vola a +19 sul Napoli. Grande protagonista Kean che sblocca all'11' al primo pallone toccato e poi raddoppia nel finale di primo tempo con una splendida giocata di punta. A metà ripresa la chiudono Emre Can e Matuidi. Gol della bandiera per gli ospiti con Lasagna

JUVE-UDINESE MINUTO PER MINUTO

LE PAROLE DI NEDVED SUL RINNOVO DI ALLEGRI

LE PAGELLE DI JUVE-UDINESE

JUVENTUS-UDINESE 4-1

11', 39' Kean (J), 66' rig. Emre Can (J), 71' Matuidi (J), 84' Lasagna (U)

Mantenere alta la concentrazione sulla sfida contro l’Udinese. È questa la grande preoccupazione dei primi minuti, ma la Juve risponde presente e si proietta in clima Champions con un travolgente 4-1 sui friulani. Vittoria che aumenta a 19 punti il distacco dal Napoli e che sottolinea il valore delle risorse meno utilizzate fin qui. In grande spolvero c’è, infatti, soprattutto Moise Kean, alla prima da titolare e subito letale – come successo in Coppa Italia – con una bellissima doppietta. Bianconeri di Torino con la testa subito rivolta all’obiettivo tre punti e bravi, soprattutto, a non staccare mai il piede dall’acceleratore e attaccare fino all’ultimo, arrotondando il risultato con il tris di Emre Can su rigore e il colpo di testa di Matuidi. La squadra di Nicola, invece, si rende viva dalle parti di Szczesny solo nei dieci minuti finali e trova il gol della bandiera con Lasagna. L’unica pecca della serata per Allegri, oltre all’ennesimo infortunio per Barzagli, costretto a uscire dopo un quarto di gara. Bene anche Spinazzola che, visto lo stop di De Sciglio, spera in una chance per la notte europea contro l’Atletico Madrid. Una sfida che per la Juve, archiviato il match di Serie A, rappresenta la partita dell’anno.

Kean travolgente, nella ripresa dilagano Emre Can e Matuidi

Allegri, come preventivato alla vigilia, effettua un ampio turnover e ripropone il 3-5-2, possibile soluzione in vista di martedì, con il trio di difesa composto da Caceres, Barzagli e Rugani, e con Spinazzola e Alex Sandro sulle corsie esterne di centrocampo. In avanti c’è Bernardeschi in appoggio a Kean, al debutto in campionato dal primo minuto. Nicola gioca a specchio e sceglie un attacco leggero, formato dalla coppia Pussetto-de Paul. La Juve scende in campo con l’atteggiamento giusto e si procura la prima occasione dopo pochi minuti, con Rugani che non approfitta al massimo dell’uscita sbagliata di Musso e calcia alto in girata. È il preludio al gol che arriva, puntuale, dopo 11 giri di orologio. La difesa di Nicola perde la concentrazione in uscita, Alex Sandro recupera palla ed effettua un cross al bacio per Kean che, al primo pallone toccato, mette dentro in spaccata la rete del vantaggio. I bianconeri non si accontentano e continuano a spingere alla ricerca del raddoppio, ma devono fare i conti nel frattempo con l’infortunio di Barzagli, costretto a lasciare il posto a Bonucci. Nei friulani, invece, è Nuytinck ad alzare bandiera bianca per un problema al polpaccio, sostituito da Opoku. È proprio con i difensori che la squadra di Allegri continua a rendersi pericolosa, ma né Rugani né Alex Sandro trovano di testa lo specchio della porta. Bernardeschi sembra più incisivo quando gioca tra le linee, ma neanche lui riesce a far male al portiere ospite. Tocca, così, di nuovo Kean darsi da fare per realizzare il 2-0 nel finale di primo tempo. L’attaccante classe 2000 ruba un’altra palla velenosa sulla trequarti e, arrivato in area, elude il muro avversario con un doppio passo e conclusione di punta esterna destra che, complice la deviazione di Wilmot, beffa Musso sul suo palo. Nella ripresa la formazione di casa abbassa leggermente i ritmi, ma continua ad essere padrona del campo ed è il solito Kean a ispirare il 3-0: l’ex Verona sottrae palla in area a un ingenuo Opoku e viene steso da quest’ultimo, ottenendo il rigore che Emre Can trasforma. L’Udinese è in bambola e incassa poco dopo anche il gol che vale il poker bianconero. Il cross arriva dal destro di un eccellente Spinazzola, la zuccata vincente è invece quella di Matuidi che segna e lascia il posto a Dybala per gli ultimi venti minuti circa. Nel finale c’è spazio anche per il giovane Nicolussi, che fa il suo debutto in A e concede la standing ovation a Moise Kean, e per la rete dei friulani che rendono meno amaro il passivo con il diagonale vincente di Lasagna. La Juve vince 4-1 e sale a 75 punti, mantenendo l’imbattibilità in campionato e avvicinandosi nel migliore dei modi all’atteso appuntamento di martedì.

TABELLINO

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Caceres, Barzagli (25' Bonucci), Rugani; Spinazzola, Bentancur, Emre Can, Matuidi (72' Dybala), Alex Sandro; Bernardeschi, Kean (80' Nicolussi). All. Allegri

UDINESE (3-5-2): Musso, De Maio, Troost-Ekong, Nuytinck (25' Opoku); Ter Avest (62' Sandro), Stryger Larsen, Wilmot (46' Lasagna), Fofana, Zeegelar; Pussetto, De Paul. All. Nicola

Ammoniti: Stryger Larsen, Pussetto, Opoku

1 nuovo post

Juventus-Udinese 4-1: gol e highlights | Video Sky - Sky Sport HD

Vedi il video 'Juventus-Udinese 4-1: gol e highlights' - Sky Sport HD
- di fabrizio.moretto.1992
FINISCE QUI! JUVENTUS-UDINESE 4-1!

11', 39' Kean (J), 66' rig. Emre Can (J), 71' Matuidi (J), 84' Lasagna (U)
- di fabrizio.moretto.1992

Tre dei quattro gol di Lasagna in questa Serie A sono arrivati su assist di de Paul

- di fabrizio.moretto.1992
90' - Tre minuti di recupero
- di fabrizio.moretto.1992

L'Udinese ritrova il gol in trasferta in Serie A che mancava da novembre (vs Empoli) - interrotta una striscia di 543 minuti

- di fabrizio.moretto.1992

Kevin Lasagna non segnava in trasferta in Serie A dallo scorso ottobre, contro il Genoa

- di fabrizio.moretto.1992
GOL DI LASAGNA! JUVENTUS-UDINESE 4-1!
 
84' - Gli ospiti accorciano le distanze con l'attaccante che stoppa di petto sul cambio gioco di de Paul e incrocia perfettamente col mancino
- di fabrizio.moretto.1992
83' - L'Udinese prova a tirare fuori l'orgoglio e rendere meno amaro il passivo, ma il destro da fuori area di de Paul finisce ampiamente alta sulla traversa
- di fabrizio.moretto.1992
80' - Ultimo cambio per Allegri: esce tra gli applausi Kean ed entra al suo posto Nicolussi. Per lui si tratta del debutto in ​Serie A
- di fabrizio.moretto.1992
79' - Dybala questa volta prova a far tutto da solo, ma il sinistro dalla distanza è centrale e facile per il portiere
- di fabrizio.moretto.1992
78' - Dybala prova a innescare Bernardeschi con un bel lancio lungo da centrocampo, ma Musso intuisce le intenzioni e fa suo il pallone
- di fabrizio.moretto.1992

La Juventus ha segnato almeno tre gol in quattro partite interne di fila in Serie A per la prima volta dal 2014, sotto Antonio Conte

- di fabrizio.moretto.1992
72' - Secondo cambio per Allegri che inserisce Dybala per Matuidi
- di fabrizio.moretto.1992
POKER DI MATUIDI! JUVENTUS-UDINESE 4-0!
 
71' - Altro gol dei bianconeri con il colpo di testa a incrociare del francese sullo splendido cross di ​Spinazzola
- di fabrizio.moretto.1992
70' - Caceres prova a girarla di testa sugli sviluppi di un corner, ma la palla scivola lentamente sul fondo
- di fabrizio.moretto.1992

Emre Can non trovava il gol in due partite consecutive di campionato dal novembre 2016, in Premier League con la maglia del Liverpool

- di fabrizio.moretto.1992

L'Udinese è la squadra che ha subito più gol su rigore in questa Serie A (otto)

- di fabrizio.moretto.1992
GOL DI EMRE CAN SU RIGORE! JUVENTUS-UDINESE 3-0!
 
66' - Il centrocampista non sbaglia e chiude la partita. Tiro centrale dell'ex Liverpool
- di fabrizio.moretto.1992
RIGORE PER LA JUVE!
 
65' - Opoku non riesce a proteggersi dall'arrivo di Kean e lo stende in scivolata sull'anticipo dell'attaccante classe 2000
- di fabrizio.moretto.1992

Moise Kean (19 anni, 8 giorni) è il più giovane giocatore della Juventus a segnare almeno due gol in una partita di Serie A da Giuseppe Galderisi (18 anni, 329 giorni) nel febbraio 1982.

- di fabrizio.moretto.1992

I più letti