[an error occurred while processing this directive] [an error occurred while processing this directive] [an error occurred while processing this directive] [an error occurred while processing this directive]

Milan Inter, Gattuso prima del derby: "Inter morta? Noi ci siamo passati prima"

Nel derby contro un'Inter in difficoltà, i rossoneri puntano alla sesta vittoria di fila in campionato per blindare ancor di più il terzo posto in classifica. Gattuso ha presentato così la partita: "Servirà grande rispetto per l'avversario, può farci male in qualsiasi momento. Ci vorranno calma e lucidità"

MILAN-INTER LIVE

MILAN-INTER: LE PROBABILI FORMAZIONI

MUSACCHIO: "NON TEMIAMO NESSUNO"

1 nuovo post
Si conclude la conferenza stampa di Gattuso.
- di ninocr
Il Milan non ha voglia di mandare a tappeto l'Inter?
Ne ha tanta, ma non è corretto parlare di rabbia. Sono d'accordo con Spalletti, non dobbiamo fare a botte. Ci vuole calma e lucidità, però ripeto domani bisogna avere tanto rispetto dell'avversario perché possono farci male in qualsiasi modo.
- di ninocr
Il gol di Biglia è il primo su calcio piazzato, è un buon auspicio?
Sono diverse partite che prendiamo punizioni dal limite, e penso che ne abbiamo presi troppo pochi finora. La media è molto bassa. Il giorno prima della partita calciamo e dico che lo sappiamo far bene con Suso, Calhanoglu e diversi altri. 
- di ninocr
Berlusconi ha detto: "Se si mettesse Suso dietro le punte, il Milan vincerebbe". Che ne pensa?
Si rispetta sempre ciò che dice il presidente, poi le decisioni le prendo sempre io.
- di ninocr
Ha avuto la paura di non poterci essere per il derby?
Io devo migliorare se voglio diventare un allenatore credibile, non posso permettermi di lasciare la squadra, è già la terza volta che succede. Non devo discutere con i giocatori avversari e per l'ennesima volta ho sbagliato e devo migliorare se voglio essere un tecnico di un certo tipo. Se ci si vuole dire qualcosa è meglio dirsele nel post partita, fortunatamente non ho detto nulla di grave ma hanno fatto bene ad allontanarmi. La partita in tribuna stampa? Non ricordo molto di quello che ho detto quella sera, ma se avessi saputo che era la tribuna stampa forse non ci sarei andato nemmeno.
- di ninocr
Quanto è importante la crescita di Musacchio?
La crescita non è da ricondurre solo ai difensori ma a tutta la fase difensiva. Mateo è cresciuto ed è bravo anche dal punto di vista tecnico, non solo sugli interventi. I meriti sono collettivi, perché i giocatori si aiutano tutti e il segreto è questo.
- di ninocr
Ha ottenuto riscontri sufficienti per impostare la squadra a colpire le debolezze dell'Inter? Magari la stanchezza.
Quando ci sono delle motivazioni, la stanchezza si fa da parte. Prendo sempre ad esempio la partita tra Juve e Atletico. I miei giocatori adesso non sono stanchi, altrimenti ci sarebbero cose non sarebbero riusciti a fare. Penso che qualche giocatore stia soffrendo di più da un punto di vista tecnico, come Suso e Paquetà, ma la priorità è la compattezza e loro lo sanno, quindi non penso sia un problema fisico.
- di ninocr
In questo percorso di crescita quanto c'è di Gattuso?
Non saprei, io penso che l'allenatore incida al massimo al 30-40%. In un gruppo ci vuole disciplina, bisogna rispettare la società e il merito è di questi ragazzi, che sono giovani ma stanno migliorando giorno dopo giorno. I meriti sono loro e della società e una piccola percentuala è mia e dello staff.
- di ninocr
Ha i piedi per terra, ma c'è un momento in cui ha pensato di poter arrivare al derby così?
Non c'è stato, non dobbiamo dimenticarci le prime 7-8 partite di questo campionato. Abbiamo pareggiato delle partite che meritavamo vincere e abbiamo sempre fatto molta fatica. Poi abbiamo preso gol per tante giornate di fila. Il fatto di poter ribaltare le partite nel finale ci ha dato sicuramente maggiore consapevolezza. 
- di ninocr
Aveva detto che la coperta era un po' corta, ora come va? Cosa dire ai tifosi che guardano al Napoli?
Noi dobbiamo arrivare in Champions League, poi come ci arriviamo conta relativamente. Il Napoli adesso ha un vantaggio ampio, ci dobbiamo concentrare sulla partita di domani, gli azzurri hanno qualcosa in più e sono fortissimi, è da anni che sono sempre lì. Ancelotti ha fatto molto turnover e ha molti giocatori, la coppa per loro non sarà un problema. Ora concentriamoci a domani e poi vediamo. Io penso che devo ancora migliorare come "sarto".
- di ninocr
Come fa a tenere giusta la testa di Piatek?
Ho fatto poco con lui, non parlo molto e lui non ama parlare molto. Sto vedendo qualche sorriso in più perché all'inizio pensavo ce l'avesse con me. Lui ama lavorare, non fa più di un giorno libero, gli piace allenarsi. Non gli devo dire quasi nulla, sa che deve fare e va bene così.
- di ninocr
Preferisce l'etichetta di favorito, o le dà fastidio perché mette pressione?
Ripeto, non esistono favoriti, è una partita a sé. Bisogna controllare le emozioni, si gioca su questi parametri, poi anche sul piano tecnico. Ma serve mentalità, testa libera. Bisogna dimostrare sul campo.
- di ninocr
Dove sta la fregatura?
Noi ci siamo passati prima: siamo usciti dalla coppa, stavamo per perdere col Dudelange. Ne abbiamo passato parecchie, non ci dobbiamo cascare più. Prepariamo questa partita con umiltà, la squadra che affrontiamo è forte e la fregatura sta qua: non dimentichiamoci ciò che abbiamo passato prima di loro.
- di ninocr
Si aspettava di arrivare in questo derby senza trovare Icardi?
Per come vedo il calcio io, anche il giocatore più forte del mondo deve avere rispetto degli altri componenti dello spogliatoio e quando vedo che qualcuno manca di rispetto io posso diventare l'uomo più cattivo del mondo. Il rispetto è fondamentale da parte di tutte le persone che girano intorno a un calciatore. A me piace quando ci diciamo le cose in faccia, se qualcuno ha dei problemi con me è meglio mandarsi a quel paese e poi mettere da parte il rancore.
- di ninocr
Che sentimenti vedi nei tuoi giocatori?
Sono delle partite in cui si deve parlare il meno possibile, i giocatori la sentono da soli. Sono altre partite in cui bisogna rompere le scatole e farsi sentire, ora c'è un'aria diversa, c'è più nervosismo ma è normale per questo tipo di partite. Abbiamo lavorato molto sul campo ma pochissime urla o incitamenti, di pressione ce n'è già abbastanza.
- di ninocr
Un girone dopo Milano si è ribaltata: è una rivincita personale?
Sinceramente no, dobbiamo continuare a credere nel nostro obiettivo facendo risultati e facendo crescere i giocatori. Ci sono ancora tante partite. Il calcio è bello per questo: guardate Allegri, dopo Madrid sembrava che non sapesse più allenare e poi invece... Fa parte del nostro lavoro, anche se qualcuno dice cose che non sono corrette. Io comunque mi sento un privilegiato a fare questo lavoro all'età che ho.
- di ninocr
All'andata eri tu in discussione, ora lo è Spalletti: fa parte del gioco?
L'allenatore è legato ai risultati, io onestamente non ci ho mai pensato perché altrimenti avrei preparato male la squadra magari. Noi abbiamo sempre continuato, non abbiamo mai pensato di poter lasciare la squadra.
- di ninocr
La differenza la può fare Piatek in queste sfide?
La differenza la fa la squadra, pochi giocatori vivono le partite da soli e noi non possiamo permetterci di pensare soltanto con i singoli.
- di ninocr
Questo Milan potrebbe ammazzare l'Inter.
Io non penso agli altri, ma a noi. Non sono nello spogliatoio dell'Inter, parlo solo di ciò che succede alla mia squadra.
- di ninocr
C'è la tentazione Biglia?
Domani vedrete.
- di ninocr

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport