Juve, Bonucci chiarisce il caso Kean su Instagram: "Condanno ogni forma di razzismo"

Serie A

Coinvolto dalle polemiche dopo le parole riservate al compagno di squadra ("La colpa è al 50% di Kean e al 50% dei tifosi del Cagliari"), il difensore della Juve ha esposto il suo pensiero su Instagram riguardo all'episodio: "Ieri sera ho parlato alla fine della partita e mi sono espresso in modo sbrigativo, che è stato male interpretato. Condanno ogni forma di razzismo e discriminazione, certi atteggiamenti sono sempre ingiustificabili"

PERCHÈ NON DOVEVA FINIRE COSI': L'EDITORIALE

KEAN RISPONDE SUI SOCIAL CITANDO BOB MARLEY

JUVE CAMPIONE SE... LE COMBINAZIONI SCUDETTO

"La colpa è al 50 e 50: Kean ha sbagliato, la curva ha sbagliato". Parole che hanno innescato polemiche a non finire all’indirizzo di Leonardo Bonucci, coinvolto dalle critiche dopo la presa di posizione al termine della sfida vinta 2-0 dalla Juventus a Cagliari. Il diretto interessato è stato proprio Moise Kean, autore del definitivo 2-0 e degli ululati razzisti uditi alla Sardegna Arena. "Kean sa che quando si fa gol deve pensare a esultare con la squadra e basta, abbracciarci tutti insieme. È stato un episodio e sa anche lui che poteva fare qualcosa di diverso". Discorso nel post-partita che ha causato reazioni in Italia e pure all’estero nei confronti del difensore bianconero, ripreso dall’inglese Raheem Sterling dopo l’ampio sostegno viceversa destinato a Kean da Balotelli a Koulibaly e non solo. "La colpa è 50 e 50? Non ci resta che ridere", il commento social di Sterling già vittima in passato di episodi di razzismo. Ecco quindi che Bonucci ha affidato proprio a Instagram il primo dei suoi pensieri attraverso una story: "A prescindere da tutto, no al razzismo", testo accompagnato da un’immagine di lui e Kean abbracciati in maglia azzurra.

Caso Kean, Bonucci chiarisce: "Condanno ogni forma di razzismo"

In serata il difensore della Nazionale della Juventus è quindi tornato sull’accaduto, pubblicando su Instagram un post dalla doppia immagine con i compagni Kean e Matuidi. In questa occasione la riflessione di Bonucci è più ampia e ripercorre le ultime delicate ore che l’hanno coinvolto: "Dopo 24 ore desidero chiarire il mio pensiero. Ieri sera ho parlato alla fine della partita e mi sono espresso in modo evidentemente troppo sbrigativo, che è stato male interpretato su un argomento per il quale non basterebbero ore e per il quale si lotta da anni. Condanno ogni forma di razzismo e discriminazione. Certi atteggiamenti sono sempre ingiustificabili e su questo non ci possono essere fraintendimenti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport