Allegri dopo Juve-Milan: "Dybala? Giusto sia arrabbiato. CR7 con l'Ajax? C'è fiducia"

Serie A

L'allenatore bianconero: "Nel primo tempo abbiamo avuto delle difficoltà a causa dei tanti cambi, poi nella ripresa eravamo più ordinati e siamo migliorati. Dybala è giusto che sia arrabbiato, il gol gli darà un'iniezione di fiducia. Kean è giovane e va lasciato tranquillo, è stato giusto non darlo in prestito. CR7? Speriamo di averlo mercoledì, c'è fiducia"

CRISTIANO RONALDO "VEDE" L'AJAX

JUVE-MILAN 2-1: GOL E HIGHLIGHTS

VIDEO. ALEX SANDRO, BRACCIO SU CALHANOGLU

VIDEO. MANDZUKIC SCALCIA ROMAGNOLI E LITIGA CON PIATEK

SERIE A: CLASSIFICA - CALENDARIO

La Juventus non si ferma e batte anche il Milan in rimonta, grazie alle reti di Dybala e Kean che ribaltano l'iniziale vantaggio di Piatek. Se il Napoli perde con il Genoa sarà scudetto già dopo questa giornata, altrimenti basterà vincere a Ferrara nel prossimo turno per festeggiare. La soddisfazione di Massimiliano Allegri: "Era importante vincere, Juventus-Milan è sempre una partita stimolante – ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport - Ora ci manca una vittoria o un pareggio se il Napoli non riuscisse a vincere. Nel primo tempo non abbiamo fatto bene, nella ripresa molto meglio, con buone trame e più ordine. Se pensavamo già all'Ajax? No, assolutamente. Avevamo davanti il Milan. Sapevamo di poter avere delle difficoltà, per la prima volta giocavamo con Alex Sandro da terzo centrale e con tante novità. Poi ci siamo risistemati meglio e siamo migliorati nella ripresa, dopo che nel primo tempo avevamo alcuni giocatori fuori ruolo. Poi è entrato anche Pjanic che ci dà tempi di gioco migliori. Chiaramente abbiamo 18 punti di vantaggio e possiamo fare dei cambi, ma sapevamo di poter avere delle difficoltà". Sulle condizioni di Cristiano Ronaldo, aggiunge: "Vorrebbe sempre giocare, gli ho detto di stare ancora fermo. Speriamo di averlo mercoledì, siamo fiduciosi".

"Dybala giustamente arrabbiato. Kean? Lasciamolo tranquillo"

Ancora decisivo Moise Kean, entrato al posto di un contrariato Dybala: "È giusto che sia arrabbiato, ma in quel momento lì bisognava fare qualche sostituzione. Lui veniva da un periodo in cui non ha giocato, il gol sarà un'iniezione di fiducia. Ma lui, come gli altri, dovrà sempre combattere per tenersi il posto, il mio compito è far giocare i migliori. Kean è entrato e ha fatto gol, è giovane e sta facendo bene. Lasciamo in serenità, ha esultato anche bene e sono contento. Con la società abbiamo deciso di tenerlo, perché era l'unico centravanti in rosa oltre Mandzukic. Poi aveva bisogno di restare alla Juve per crescere tecnicamente, fa ancora degli errori e ha bisogno di migliorare. Allenarsi e giocare con i campioni è meglio soprattutto per l'aspetto mentale. Non so se giocherà mercoledì, ma le partite durano 95 minuti e anche quelli che sono entrati oggi hanno determinato".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche