Udinese-Inter, Spalletti: "Coppia Lautaro-Icardi? La squadra ha perso equilibrio"

Serie A

L'allenatore nerazzurro dopo il pareggio con l'Udinese: "Gara giocata bene, abbiamo creato tanto e non abbiamo sofferto le loro ripartenze. Lautaro e Icardi insieme? Con loro in campo abbiamo perso equilibrio. Mi aspetto di più dagli esterni offensivi"

L'INTER NON SFONDA: 0-0 CON L'UDINESE

MAROTTA: "SPALLETTI? FUTURO INTER È CON LUI"

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 35^ GIORNATA

0-0 contro l’Udinese e un altro piccolo passo verso la Champions, scatto però ancora non decisivo per l’Inter. “Bicchiere mezzo pieno o vuoto? E’ stata una prestazione fatta bene, poi non so se sono due punti persi o uno guadagnato. La squadra ha tentato di vincere la partita, ha costruito occasioni, è stata ordinata e non ha subito ripartenze. Siamo arrivati 6/7 volte a mettere palloni importanti, ma non siamo riusciti a chiudere mai nell’area piccola; quando abbiamo avuto la palla buona non siamo riusciti a buttarla dentro”, le parole di Luciano Spalletti a Sky Sport nel post gara.

"Lautaro e Icardi insieme? Abbiamo perso equilibrio"

L’allenatore dell’Inter ha poi aggiunto: “Lautaro e Icardi insieme presupposto anche per il prossimo anno? Le scelte le faccio io, con loro due in campo c’è stato un momento dove si è perso equilibrio e qualche palla di troppo. Io cerco equilibrio di squadra”, ha ammesso Spalletti. “Riuscire a creare tante occasioni da gol pulite e rimanere equilibrati in fase difensiva non era facile, nel secondo tempo ho messo più uomini offensivi e speravo in qualche accelerazione individuale in più sugli esterni, negli 1 contro 1. Mi aspetto qualcosa in più da Keita e da Candreva quando entrano a 10' dalla fine, quando la partita è un po' più lenta dal punto di vista delle difficoltà. La partita però è stata giocata nel modo giusto”, ha proseguito l’allenatore nerazzurro.

"La squadra è cresciuta. Mancato la stoccata decisiva"

“Difendere a blocco davanti la linea dell’area di rigore non è una nostra caratteristiche. Dominare per certi versi la partita attraverso il possesso palla ci porta dei vantaggi, non ci fa prendere gol, al di là delle qualità individuali dei calciatori in marcatura e in fase difensiva”, ha affermato Spalletti. “Trequartista o due punte? Il mio modo di ragionare è diverso. Io sono abituato ad andare in campo e dire ‘si gioca così’, cercando un’impostazione di squadra, lasciando sempre ai giocatori la qualità di esprimersi al meglio. Negli 1 contro 1 bisogna fare di più”. L’allenatore dell’Inter ha poi concluso: “Noi siamo cresciuti e abbiamo fatto dei passi in avanti. Non abbiamo fatto gol, non abbiamo portato in fondo l’occasione da rete, ma siamo arrivati al passaggio precedente, è mancata la stoccata decisiva. Su questo – ha aggiunto Spalletti –  dobbiamo fare qualcosa di meglio. Se mi aspetto un filotto di Atalanta e Roma? Sì, o comunque lo dobbiamo mettere in preventivo e scendere in campo per fare la partita come avvenuto stasera”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport