Juventus-Napoli, Chiellini in panchina con le stampelle. E alla fine abbraccia Koulibaly

Serie A

Serata da esempio per il capitano bianconero che, nonostante la rottura del crociato e le stampelle, ha voluto accompagnare i compagni nel big match con gli azzurri. Prima la felicità e le esultanze per le reti di Danilo, Higuain e Ronaldo. Infine l'abbraccio a Koulibaly, affranto dopo l'autogol che ha deciso la sfida nel recupero. Il giorno precedente il senegalese aveva mandato un messaggio a Chiellini per augurargli di tornare presto in campo

SERIE A, TUTTI I RISULTATI LIVE

JUVE-NAPOLI 4-3: GOL E HIGHLIGHTS

CHIELLINI IN PANCHINA IN STAMPELLE

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY

A 24 ore dall'evento peggiore che gli potesse capitare, Giorgio Chiellini ha deciso di reagire. E' tornato a combattere, come un capitano. Come se nulla fosse, come se il suo crociato non fosse andato ko quando la carta d'identità dice 35 anni. Il difensore della Juventus non ha voluto lasciare da soli i suoi compagni, alle prese con il primo big match della stagione. Dall'altra parte il Napoli, l'avversario più temibile degli ultimi anni, che è riuscito a portarsi sul 3-3 dopo le reti di Danilo, Higuain e Ronaldo. Infine l'autogol di Koulibaly, che ha fatto esultare lo Stadium. Stampelle, tutore e ingresso in campo quando l'Allianz si apprestava ad accogliere le squadre sul rettangolo verde. Una partita troppo importante per il gruppo per non far sentire la propria presenza. E allora eccolo, silenziosamente, quasi senza farsi notare. Come Totti nel 2006, con l'ex capitano della Roma che, dopo essersi rotto il perone con l'Empoli, non volle a mancare al derby con la Lazio della settimana successiva. 

L'abbraccio a Koulibaly

Ma quello di presentarsi in panchina non è stato l'unico grande gesto di Chiellini in occasione di Juventus-Napoli. Oltre alla felicità e alle esultanze per i gol dei bianconeri, oltre agli incoraggiamenti dopo la rimonta degli azzurri, il difensore ha voluto consolare Koulibaly al triplice fischio finale, con il centrale senegalese affranto per l'autogol che ha deciso il match nei minuti del recupero. Oltre il dolore da una parte, oltre i colori dall'altra. Una serata da esempio.

Il messaggio dopo l'infortunio

Il giorno precedente alla sfida dello Stadium il difensore senegalese del Napoli aveva mandato un messaggio di pronta guarigione al capitano bianconero dopo l'infortunio. Un gesto molto apprezzato da Chiellini, che dopo il fischio finale di Juve-Napoli ha rincuorato Koulibaly per la sfortunata autorete che ha condannato il Napoli alla sconfitta.

I più letti