Razzismo, l'iniziativa della Lega di Serie A: "Faremo una squadra"

Serie A

La Lega composta dalle squadre della massima Serie, dopo aver condannato i fischi e gli ululati razzisti urlati da una parte dei tifosi del Cagliari a Lukaku, ha annunciato una nuova importante iniziativa per combattere ogni forma di discriminazione

BUU RAZZISTI A LUKAKU, NESSUN PROVVEDIMENTO

L'APPELLO DI LUKAKU: "FEDERAZIONI, UNITEVI CONTRO IL RAZZISMO"

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY

Dopo quanto successo durante la partita tra Cagliari e Inter, durante la quale alcuni sostenitori della squadra di casa hanno rivolto a Lukaku fischi, cori e ululati di stampo razzista, e dopo l'appello dello stesso giocatore dell'Inter sul proprio profilo Instagram e il comunicato della società rossoblu, anche la Lega Serie A ha pubblicato una nota nella quale condanna ovviamente quanto accaduto e lancia una nuova importante iniziativa sul tema del razzismo. 

"Il Presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè, e l’Amministratore Delegato, Luigi De Siervo, esprimono la ferma condanna della Lega Serie A in relazione all’episodio di razzismo che ha visto coinvolto il calciatore nerazzurro Romelu Lukaku.

La Lega Serie A si è sempre schierata contro ogni forma di discriminazione ed è fortemente impegnata a contrastare un odioso fenomeno che, pur perpetrato da pochi stupidi, danneggia tutto il sistema.

Nel mese di ottobre sarà lanciata un’iniziativa, a livello nazionale e internazionale, che coinvolgerà le venti squadre di Serie A, con l’obiettivo di sensibilizzare tutte le tifoserie su una tematica così delicata e importante. Ad ogni club sarà chiesto di individuare un proprio calciatore, che entrerà a far parte della “Squadra contro il razzismo” della Lega Serie A, un testimonial che in prima persona si farà portatore dei valori del rispetto e dell’uguaglianza.

Il razzismo è un problema culturale, servirà l’impegno di tutti, dagli addetti ai lavori agli appassionati, per diffondere negli stadi un modello di tifo positivo, coerente e consono ad un paese civile come l’Italia."

La condanna della Fifa

"Il razzismo non ha posto nel calcio". Cosi', in una nota, la Fifa condanna l'episodio di razzismo che ha visto coinvolto ieri il calciatore dell'Inter, Romelu Lukaku, a Cagliari. "La Fifa esorta tutte le federazioni associate, i campionati, i club e i tribunali sportivi ad adottare le procedure previste, nonche' tolleranza zero nei confronti degli episodi di razzismo nel calcio, e di applicare le severe
sanzioni previste in casi simili", a cominciare dallo stop delle partite

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche