Serie A, 4^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A

Dopo gli impegni europei, la Serie A torna con la quarta giornata. Ad aprire le danze saranno Cagliari e Genoa, che scenderanno in campo venerdì sera. Sabato di grande calcio, con la Juventus che alle 18 ospita il Verona e il derby di Milano alle 20:45. Roma e Napoli in scena domenica alle 15 rispettivamente contro Bologna e Lecce, seguite da Atalanta-Fiorentina. Lazio-Parma chiude il programma. Tutto quello che c'è da sapere

LAZIO-PARMA LIVE

LIVE: LECCE-NAPOLI - BOLOGNA-ROMA - SAMP-TORINO

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

CAGLIARI-GENOA, venerdì 20 settembre, ore 20:45

Ha trovato i primi tre punti della sua stagione il Cagliari che, dopo i ko con Brescia e Inter, ha espugnato il campo del Parma. I sardi non ottengono due successi di fila in Serie A dallo scorso marzo. Inoltre hanno perso le ultime quattro partite interne in campionato, già striscia record negativa. L’ultima squadra ad arrivare a quota cinque in casa è stata il Frosinone nello scorso marzo. Dall'altra parte un Genoa reduce dal ko con l'Atalanta, anche se la prestazione con i nerazzurri è stata ottima come le due precedenti contro Roma e Fiorentina. La squadra di Andreazzoli ha vinto soltanto due delle ultime 17 partite di campionato (8N, 7P) e non trova i tre punti in trasferta da dieci gare (6N, 4P). Servirà inoltre massima attenzione nel finale, perché tutti gli ultimi tre gol subiti dal Genoa in Serie A sono arrivati nell’ultima mezz’ora di gioco. Nessuna formazione ha incassato più reti in questo parziale.

UDINESE-BRESCIA, sabato 21 settembre, ore 15

Alla Dacia Arena arriva il Brescia. L'Udinese torna a giocare in casa dopo aver vinto all'esordio con il Milan e aver perso la seconda contro il Parma (bissando il ko a San Siro con l'Inter). I bianconeri non subiscono tre sconfitte di fila da ottobre 2018. Tudor dovrà fare a meno di De Paul, squalificato per lo schiaffo a Candreva. Nelle sette gare giocate senza l'argentino dalla stagione 2016/2017 sono arrivate ben quattro sconfitte. Grande ex di giornata sarà Okaka, che ha giocato 18 partite di Serie B (inclusi i playoff), segnando due reti, nella seconda parte della stagione 2008/09 con la maglia del Brescia. La squadra di Corini ha ottenuto tre punti nelle prime tre giornate di questo campionato (1V, 2N). Dopo quattro turni nella scorsa Serie B, le Rondinelle avevano tre punti, frutto di tre pareggi. L’Udinese ha perso solo una delle ultime nove sfide di Serie A contro il Brescia (1-2 nel settembre 2004): chiudono il parziale cinque successi friulani e tre pareggi.

JUVENTUS-VERONA, sabato 21 settembre, ore 18

I bianconeri tornano allo Stadium dopo il sofferto pareggio di Firenze. La Juventus è imbattuta nelle ultime 22 partite casalinghe in Serie A (18V, 4N). Servirà segnare, perché con lo 0-0 del Franchi i campioni d'Italia non lo hanno fatto in tre delle ultime sei partite di campionato: tante volte quante nelle precedenti 44 gare di Serie A. La Juventus ha vinto entrambe le partite della Serie A 2017/18 contro il Verona. I bianconeri non ottengono tre successi di fila contro i veneti nella competizione dal 2000. Inoltre i bianconeri hanno segnato in tutte le ultime 12 partite contro il Verona in Serie A. La Juventus, infine, non ha mai perso nelle 28 partite casalinghe contro il Verona (24V, 4N). Solo contro il Bari (30) i bianconeri hanno giocato più partite interne di Serie A senza mai trovare la sconfitta.

MILAN-INTER, sabato 21 settembre, ore 20:45

Tempo di Derby a Milano, al quale l'Inter arriva con tre punti di vantaggio sui cugini rossoneri. I nerazzurri sono rimasti imbattuti negli ultimi sei derby in campionato (3V, 3N). Non arrivano a sette di fila dal 1999. L’Inter, inoltre, ha vinto l’ultimo derby di Serie A in casa del Milan: non trova due successi di fila in casa dei rossoneri nella competizione dal 2012. Nell’anno solare 2019, nessuna squadra ha mantenuto la porta inviolata più volte rispetto al Milan. 10 clean sheet, mentre sono nove quelli collezionati dall’Inter. Il Milan ha vinto le ultime quattro partite casalinghe in Serie A, subendo una sola rete. I rossoneri non arrivano a cinque successi interni consecutivi dall’agosto 2014. Prima di Antonio Conte, nell’era dei tre punti a vittoria, solo Spalletti, Leonardo e Simoni avevano vinto le prime tre partite di Serie A con l’Inter: tutti sono poi arrivati a quattro successi di fila. Non ci sono precedenti in Serie A e Serie B tra Antonio Conte e Marco Giampaolo. L’allenatore pugliese ha vinto tutti e quattro i derby da allenatore in campionato alla guida della Juventus (sette gol fatti, 0 subiti), mentre il tecnico di origine svizzera vanta quattro vittorie e due pareggi nei sei derby di Genova da allenatore della Samp.

SASSUOLO-SPAL, domenica 22 settembre, ore 12:30

Il Sassuolo è imbattuto nei quattro precedenti di Serie A contro la SPAL (2V, 2N), e ha sempre trovato il successo nelle gare del girone d’andata contro i ferraresi. Entrambe le sfide di Serie A tra Sassuolo e SPAL giocate al Mapei Stadium sono terminate con il punteggio di 1-1. Nelle tre partite del Sassuolo in questo campionato si contano 14 gol: meno soltanto che nelle partite del Napoli (16); i neroverdi hanno realizzato e subito sette reti. Il Sassuolo è imbattuto nelle ultime cinque partite casalinghe in Serie A. I neroverdi non arrivano a sei di fila da gennaio 2016. Nell’ultimo turno di campionato la SPAL è tornata a vincere dopo una serie di cinque sconfitte di fila in Serie A: tuttavia, in quattro di queste ultime sei gare i ferraresi hanno realizzato due gol. L’ultimo pareggio esterno della SPAL in Serie A risale al febbraio 2019, proprio contro il Sassuolo: da allora, tre vittorie e quattro sconfitte.

BOLOGNA-ROMA, domenica 22 settembre, ore 15

Dal ritorno in Serie A, nel 2008/09, il Bologna ha vinto soltanto due partite contro la Roma, con sette pareggi e 11 sconfitte nel parziale: nello stesso periodo, tra le squadre affrontate almeno otto volte, i rossoblù hanno ottenuto meno successi solo con la Juventus (uno). Il Bologna ha vinto (2-0) l’ultima partita al Dall’Ara contro la Roma in Serie A. I rossoblù non ottengono due successi interni consecutivi contro i giallorossi nel massimo campionato dagli anni ’70. Il Bologna, inoltre, ha vinto otto partite casalinghe consecutive: i rossoblù non toccano quota nove successi interni di fila nel massimo campionato dal 1941. La Roma ha pareggiato le ultime quattro trasferte in campionato. I giallorossi non ottengono più pareggi esterni consecutivi in Serie A da febbraio 1994. Da inizio maggio ad oggi, solo due giocatori hanno segnato almeno tre gol e fornito almeno tre assist in Serie A. Riccardo Orsolini ed Edin Dzeko.

LECCE-NAPOLI, domenica 22 settembre, ore 15

Dopo la grande notte europea vissuta contro il Liverpool, gli azzurri tornano con la testa sul campionto. Il Napoli ha segnato nove gol nelle prime tre partite di questo campionato: in Serie A. I partenopei hanno fatto meglio solo nel 1931/32 (10) e nel 1953/54 (11). Nelle otto sfide di Serie A disputate nel XXI secolo contro il Lecce, il Napoli ha subito una sola sconfitta. Completano quattro successi e tre pareggi. Tre dei quattro successi del Lecce contro il Napoli in Serie A sono arrivati in gare interne. l Lecce, vittorioso nell’ultimo turno a Torino, non infila due successi consecutivi in Serie A da aprile 2012. Mertens ha segnato 113 gol con il Napoli, portandosi a soltanto due reti di distanza da Diego Armando Maradona, attualmente al secondo posto tra i migliori marcatori partenopei (tutte le competizioni).

SAMPDORIA-TORINO, domenica 22 settembre, ore 15

Il Torino ha vinto entrambe le sfide dello scorso campionato contro la Sampdoria e non arriva a tre successi di fila contro i blucerchiati in Serie A dal 1982. Il Torino ha vinto l’ultima trasferta di Serie A contro la Sampdoria: soltanto una volta i granata hanno infilato due successi esterni consecutivi contro i blucerchiati, negli anni ’40. Per la quinta volta nella sua storia, in Serie A, la Sampdoria ha perso tutte le prime tre partite in una singola stagione di Serie A, l’ultima nel 2004/05. I blucerchiati non hanno mai perso tutte le prime quattro gare. La Sampdoria ha perso tre delle ultime quattro gare interne in campionato: tante sconfitte quante quelle subite nelle precedenti 10 partite casalinghe. L ’attaccante della Sampdoria, Fabio Quagliarella, ha segnato quattro gol contro il Torino in Serie A. Con la maglia granata, la punta dei blucerchiati ha realizzato 18 reti in 55 partite di campionato.

ATALANTA-FIORENTINA, domenica 22 settembre, ore 18

Dopo la batosta di Zagabria, l'Atalanta si rituffa sul campionato. Nello scorso campionato, i nerazzurri hanno ritrovato il successo che in A mancava dal 2012 contro la Fiorentina. I bergamaschi non ottengono due vittorie di fila contro la Viola nel massimo campionato dal 2005. L’Atalanta ha vinto l’ultimo incontro interno di Serie A contro la Fiorentina dopo sei sfide all’Atleti Azzurri d’Italia in cui non aveva trovato il successo contro la squadra toscana (2N, 4P). La Fiorentina non ha ottenuto neanche un successo nelle ultime 17 partite di campionato. In Serie A, i viola hanno fatto peggio solo nel 1938 quando arrivarono a 21. La Fiorentina ha guadagnato un solo punto nelle ultime sette trasferte di campionato. Era dal 2002 che la Viola non otteneva così pochi punti in una serie di sette trasferte in Serie A. Josip Ilicic ha segnato tre gol alla Fiorentina in Serie A, uno dei quali da ex, con l’Atalanta. In viola ha segnato 29 gol in 105 partite di campionato

LAZIO-PARMA, domenica 22 settembre, ore 20:45

Il Parma ha perso tutte le ultime cinque partite di Serie A contro la Lazio. Si tratta della striscia aperta di sconfitte più lunga contro una singola avversaria per i crociati nella competizione. La Lazio ha vinto tutti gli ultimi sei incontri interni di Serie A contro il Parma, segnando almeno tre reti nei tre più recenti. La Lazio non vince da quattro partite in casa in Serie A (2N, 2P). I biancocelesti non arrivano a cinque gare interne senza successi da gennaio 2016. Il Parma ha vinto una delle prime tre partite di questo campionato (2P). I gialloblù non hanno mai ottenuto più di un singolo successo nelle prime quattro giornate negli ultimi sei campionati di Serie A disputati. Gli ultimi tre gol della Lazio contro il Parma in Serie A hanno visto la partecipazione attiva di Luis Alberto (due reti, un assist): il fantasista biancoceleste ha messo lo zampino in tre marcature nei due confronti con i gialloblù.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche