Roma-Cagliari, Petrachi: "Partita falsata, gol Kalinic era regolare: questo non è calcio"

Serie A

Il direttore sportivo della Roma protesta per l'arbitraggio di Massa: "Non è la prima volta che subiamo dei torti, questa volta l'arbitro è stato indisponente dall'inizio. La partita è stata falsata da un errore tecnico, c'è stato un contatto ma Pisacane non cade per la spinta di Kalinic. È impensabile annullare questo gol, altrimenti non è più calcio e andiamo a fare la danza classica. Se lo vedono in Inghilterra si mettono a ridere, per lo più non è andato neanche a rivedere il VAR". Polemico anche Pallotta sui social: "Non sono sicuro di aver visto la stessa partita dell'arbitro".

ROMA-CAGLIARI 1-1: GOL E HIGHLIGHTS

FONSECA ESPULSO A FINE GARA. VIDEO

LE SCUSE DI PETRACHI: "IL CALCIO È DI TUTTI"

Rabbia e polemiche nel finale, la Roma recrimina per il gol annullato a Kalinic che avrebbe regalato il successo contro il Cagliari. A fine gara i giallorossi hanno protestato contro l'arbitro Massa di Imperia, con tanto di espulsioni a partita già conclusa per Fonseca e per il preparatore atletico Nuno Romano. Molto arrabbiato anche Gianluca Petrachi: "Siamo molto amareggiati, perché non è da questa settimana che riceviamo dei torti e questo è un dato di fatto – ha dichiarato il direttore sportivo della Roma a Sky Sport - Ripenso alla partita con il Bologna, stessa cosa domenica scorsa ma in nessuna circostanza l'arbitro è andato a rivedere il VAR. In questa partita contro il Cagliari l'atteggiamento del direttore di gara è stato indisponente sin dall'inizio della partita, ha creato solo nervosismo all'interno di una gara tranquilla. Faccio riferimento al primo tempo quando abbiamo preso il calcio di rigore, Diawara prende il pallone e l'arbitro dà punizione dal limite. Poi l'episodio del gol nel finale, con tutto il rispetto Maran deve dire per forza che c'è stata la spinta. Ma questo è il gioco del calcio, Kalinic ruba il tempo a Pisacane che va addosso a Olsen, non per la spinta del nostro attaccante. È impensabile annullare questo gol, altrimenti non è più calcio, che è uno sport maschio. C'è stato un contatto, ma come ce ne sono milioni in area di rigore. Pisacane è rimasto in piedi, non è caduto a terra per la spinta di Kalinic. Se lo rivedono in Inghilterra si mettono a ridere, per lo più non è andato neanche a rivedere il VAR. Io sono favorevole a questo strumento e credo che il nostro sistema arbitrale sia tra i migliori, ma qualcosa mi sfugge e la Roma è sfavorita".

"Gol regolare, altrimenti andiamo a fare danza classica"

"L'anno scorso ero al Torino e ci è stato spiegato che quando ci sono queste situazioni bisogna aspettare che finisca l'azione e non si deve fischiare prima - prosegue - Le regole del VAR dicono questo, per poi andare a rivedere l'episodio dopo. L'errore tecnico dell'arbitro sta lì, perché questo ha visto una spinta quando Kalinic ha preso il tempo al difensore. Questo è uno sport maschio e non di signorine, dopo tanti anni di calcio vi dico che questo gol è regolare altrimenti andiamo a fare la danza classica. Qui stiamo commentando una partita di calcio, falsata da un errore tecnico dell'arbitro e non ce n'è stato solamente uno. Tecnicamente poi la Roma ha tenuto in mano il pallino del gioco, ma questo rimane nelle statistiche. Fatto sta che meritavamo di vincere con un gol regolare segnato nel finale".

Pallotta: "Stanco di questo schifo"

"Stanco di questo schifo che ci costa le partite. Troppe volte quest'anno". Questo il commento via Twitter del presidente della Roma, James Pallotta, sull'esito di Roma-Cagliari. "Non sono sicuro di aver visto la stessa partita dell'arbitro. Incredibile, Ancora una volta", ha aggiunto il proprietario dei giallorossi.

I più letti