Serie A, 8^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A
©Getty

Dopo la pausa per le nazionali, torna in campo la Serie A. Lazio-Atalanta apre il programma dell'ottava giornata, in campo al sabato anche il Napoli contro il Verona e la Juventus contro il Bologna. Domenica Inter sul campo del Sassuolo, il Milan attende il Lecce. Le due romane impegnate domenica alle 15, mentre il Napoli dovrà affrontare il Torino. Si chiude lunedì con Brescia-Fiorentina

PARMA-GENOA LIVE

Lazio-Atalanta, sabato 19 ottobre, ore 15 (Sky Sport Serie A)

Di fronte due squadre che saranno protagoniste qualche giorno dopo nelle coppe europee. A Roma il parziale sorride alla Lazio, vittoriosa 21 volte a fronte dei 13 successi atalantini. Nelle ultime due occasioni, però, hanno sorriso i bergamaschi, che ora inseguono un tris di vittorie che non si verifica dal 1990. Occhi sull'attacco di casa, perché la Lazio ha segnato in tutte le ultime 17 partite casalinghe di Serie A: per i biancocelesti è la striscia più lunga dal 2002, quando toccarono quota 18. L’Atalanta ha ben quattro giocatori con almeno tre gol in questo campionato, primato in questa particolare graduatoria. Capitolo singoli: Sergej Milinkovic-Savic ha un conto aperto con l'Atalanta, colpita tre volte in Serie A. Il centrocampista serbo non ha fatto meglio contro nessuno in campionato. Robin Gosens ha invece già già realizzato tre reti in questo campionato, eguagliando così il suo record di gol stagionali in Serie A.

Napoli-Verona, sabato 19 ottobre, ore 18 (Sky Sport Serie A)

Al San Paolo arriva una delle "vittime" preferite del Napoli, che ha vinto tutte le ultime 10 gare interne di Serie A contro il Verona: solo contro il Como (11) ha registrato una striscia di successi in casa più lunga nella sua storia nella massima serie. La squadra di Ancelotti ha però tenuto la porta inviolata solo in una delle ultime nove partite casalinghe in campionato, dopo che aveva ottenuto cinque clean sheet nelle precedenti sette. Proverà ad approfittarne la squadra di Juric, già a quota nove punti dopo sette turni a segno nelle ultime sei trasferte di A. Fari puntati su José Callejon, che ha segnato quattro gol in otto partite contro il Verona in Serie A: tra le squadre attualmente nel massimo campionato contro nessuna ha una media gol migliore (0.5). In casa veneta, invece, Darko Lazovic spera di interrompere il suo digiuno: l’ultimo gol in Serie A dell’esterno del Verona è arrivato proprio contro il Napoli, in trasferta lo scorso aprile con la maglia del Genoa.

Juventus-Bologna, sabato 19 ottobre, ore 20.45 (DAZN1)

A Torino il parziale sorride nettamente alla Juventus: 42 vittorie bianconere, 25 pareggi e appena cinque vittorie del Bologna. I rossoblù hanno complessivamente vinto solo una delle ultime 31 partite giocate in A contro la Juve: 0-2 nel febbraio 2011. Contro nessuna squadra affrontata almeno 25 volte in trasferta in A, il Bologna ha fatto peggio. Cerca di migliorare le statistiche Maurizio Sarri, che ha vinto sette delle prime nove partite (2N) alla guida della Juventus (tutte le competizioni); tra gli allenatori bianconeri sulla panchina da inizio stagione, solo Carlo Carcano nel 1930 e Rino Marchesi nel 1986 hanno fatto meglio (otto successi) nelle prime nove in assoluto alla guida dei piemontesi. Il Bologna è l'avversario preferito di Paulo Dybala. Il numero 10 bianconero ha segnato sei gol contro il Bologna con la maglia della Juventus in Serie A. Quando vede la Juve, invece, il portiere bolognese Lukasz Skorupski si esalta: è la squadra contro cui ha fatto più parate in Serie A (36 sui 52 tiri nello specchio subiti).

Sassuolo-Inter, domenica 20 ottobre, ore 12.30 (DAZN1)

L'Inter di Antonio Conte è chiamata a dimenticare la sconfitta contro la Juventus e a farlo contro una squadra che non batte da cinque partite in Serie A (1N, 4P). Dopo il successo 7-0 nella prima gara al MAPEI Stadium contro i neroverdi, l’Inter ha ottenuto appena una vittoria nelle successive cinque trasferte di Serie A contro il Sassuolo, con quattro sconfitte. La sfida è già stata giocata cinque volte come anticipo domenicale: in questa fascia oraria sono tre le vittorie del Sassuolo, due de quelle dell'Inter. Lukaku e soci hanno sin qui sempre vinto (3 su 3) in trasferta in questo campionato: solo quattro volte nella sua storia ha vinto tutte le prime quattro gare esterne stagionali in Serie A (1966/67, 1997/98, 2002/03, 2012/13). Riflettori su Domenico Berardi: l'attaccante del Sassuolo ha preso parte attiva a cinque gol (quattro reti, un assist) nelle ultime sette sfide di Serie A contro l’Inter. Ben tre di queste marcature sono arrivate su calcio di rigore. Il Mapei Stadium porta invece bene ad Antonio Candreva: la prima rete del centrocampista classe 1987 lontana dal Meazza è arrivata proprio a Reggio Emilia nel dicembre 2016 contro il Sassuolo.

Cagliari-Spal, domenica 20 ottobre, ore 15 (DAZN1)

La metà delle volte che queste squadre si sono affrontate, ha vinto il Cagliari: 5 successi sardi a fronte di 3 pareggi e 2 vittorie della Spal. Gli emiliani non hanno però mai vinto in cinque trasferte contro i rossoblù, che in questo campionato sono già a quota 11 punti: nell’era dei tre punti a vittoria hanno fatto meglio solamente nel 2011/12 (12 punti nelle prime sette giornate). La Spal ha invece perso cinque delle prime sette partite di campionato, tornando a mani vuote da tutte le trasferte: la seconda peggior partenza in Serie A per la squadra ferrarese, che ha fatto peggio solo nel 1967/68 (sei sconfitte), stagione terminata con la retrocessione. Radja Nainggolan ha già colpito la Spal: è successo con la maglia della Roma nell’aprile 2018, per quella che è stata la sua ultima rete in giallorosso nel massimo campionato.

Sampdoria-Roma, domenica 20 ottobre, ore 15 (Sky Sport Serie A)

Claudio Ranieri avvia la sua esperienza alla guida della Sampdoria contro la Roma, ultima squadra allenata in Serie A. Complessivamente, ha allenato i giallorossi in 73 gare di Serie A, collezionando 41 successi,  18 pareggi e 14 sconfitte. Ha preso il posto di Eusebio Di Francesco alla guida di una Sampdoria mai partita così male in A: quella blucerchiata potrebbe diventare la terza squadra non neopromossa dal 2000 in avanti a perdere sette delle prime otto partite di campionato, dopo la Reggina (2000/01) e il Parma (2014/15). Dato confortante per i padroni di casa: la Roma è la squadra contro cui la Sampdoria ha vinto più incontri (39 su 122) nella sua storia in Serie A, anche se i blucerchiati hanno ottenuto appena due successi nelle ultime sette sfide contro i giallorossi nella competizione (1N, 4P). Dopo una serie di quattro pareggi esterni consecutivi, la squadra oggi allenata da Fonseca ha però vinto le ultime due trasferte di campionato: in una singola stagione di Serie A, i giallorossi non ottengono tre successi consecutivi da maggio 2018.

Udinese-Torino, domenica 20 ottobre, ore 15 (Sky Sport 253)

A Udine sorridono i friulani: 14 vittorie, altrettanti pareggi e solo sei successi del Torino. I granata, però, hanno vinto tre di queste partite negli ultimi sei precedenti, tante vittorie quante in tutti i precedenti 28 incroci. Con soli tre gol segnati in questa Serie A, l’Udinese è la squadra che ha realizzato meno reti nei cinque maggiori campionati europei in corso; i friulani hanno eguagliato il loro record negativo a questo punto della competizione, stabilito nel 1980/81. Andrea Belotti, a quota cinque gol, ha segnato da solo due gol in più di tutto l'organico del prossimo avversario. Il Torino ha invece perso tre delle ultime quattro trasferte di campionato (1V), subendo una media di 2.5 gol a partita. Occhi su Rodrigo De Paul, fresco di rinnovo fino al 2024. Il 25enne argentino è andato in rete nelle sue ultime due gare casalinghe contro il Torino in Serie A; non ha mai segnato in tre presenze interne consecutive contro una singola avversaria nella competizione.

Parma-Genoa, domenica 20 ottobre, ore 18 (Sky Sport Serie A)

Andamenti differenti sin qui per le due avversarie del Tardini. Il Parma ha vinto tre partite in campionato nelle prime sette giornate e quando questo dato si è manifestato (in 13 occasioni) i gialloblù si sono sempre salvati a fine campionato. Cinque punti invece per il Genoa nelle prime sette partite di questo campionato: nell’era dei tre punti a vittoria, la squadra rossoblù è partita peggio solo nel 2017/18 (due punti). Il Genoa ha vinto solo in due delle ultime 13 trasferte a Parma ed è una delle due squadre contro cui il Parma ha vinto entrambe le partite nella Serie A 2018/19 (l’altra è la Fiorentina): i crociati non hanno mai ottenuto tre successi di fila contro i liguri nella competizione. Per migliorare lo score, la squadra di Andreazzoli può puntare su Andrea Pinamonti: il centravanti classe 1999 ha già segnato contro il Parma in Serie A nello scorso aprile con la maglia del Frosinone.

Milan-Lecce, domenica 20 ottobre, ore 20.45 (Sky Sport Serie A)

Settimo esordio alla guida di una squadra in Serie A per il nuovo allenatore del Milan, Stefano Pioli. Sin qui per lui sono arrivate due vittorie, due pareggi e due sconfitte. Di fronte avrà un avversario, il Lecce, che contro i rossoneri a San Siro ha pessime statistiche: appena 2 vittorie, con 18 successi rossoneri e 10 pareggi. Il Milan, inoltre, ha vinto tutte le ultime otto partite casalinghe contro il Lecce: tra le squadre attualmente in Serie A, solo contro il Cagliari ha una striscia più lunga (14).I sei punti ottenuti sin qui in campionato dai giallorossi di Liverani sono arrivati tutti in trasferta, mentre il Milan ha perso le ultime due partite casalinghe: i rossoneri non fanno peggio in Serie A da novembre 2006, quando arrivarono a quota tre.

Brescia-Fiorentina, lunedì 21 ottobre, ore 20.45 (Sky Sport Serie A)

L'ottava giornata si chiude al Rigamonti di Brescia. Arriva la Fiorentina, che contro i lombardi  ha perso solo uno degli ultimi 18 confronti giocati in Serie A: il 3-0 dell'aprile 2002. Il Brescia è però imbattuto nelle ultime quattro partite interne di Serie A giocate contro i viola. La Fiorentina ha vinto l’ultima gara esterna di Serie A, ma ha subito gol in tutte le ultime 12 trasferte di Serie A. Non faceva peggio dal 2010. Occhio alle palle inattive: la squadra di Vincenzo Montella ha già colpito sette volte con questa modalità in stagione sette (tre su rigore e quattro da calcio d’angolo), almeno due in più di qualsiasi altra formazione del campionato. In attacco il Brescia si affida ad Alfredo Donnarumma, già a segno quattro volte in questo campionato: nessuno degli altri 68 giocatori debuttanti in A ha fatto meglio in stagione. Kevin-Prince Boateng è invece legato al prossimo avversario della Fiorentina da un bel ricordo: il suo primo gol in Serie A, con la maglia del Milan, è arrivato nel dicembre 2010 proprio contro il Brescia.

I più letti