Milan-Lazio, tutto quello che c'è da sapere

Serie A
©Getty

Precedenti tutti a favore del Milan, che domenica riceverà la Lazio a San Siro: 65 le vittorie dei rossoneri, 28 quelle della Lazio. Immobile, che proprio pochi giorni fa ha raggiunto Meazza con uno storico record, ha segnato la sua prima tripletta con i biancocelesti proprio contro il Milan

MILAN-LAZIO LIVE

Quando e a che ora si gioca Milan - Lazio?

La sfida tra Milan e Lazio, valida per l’undicesima giornata di campionato, si giocherà domenica 3 novembre alle ore 20:45 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano.

Dove è possibile guardare Milan - Lazio?

La partita tra Milan e Lazio sarà trasmessa in esclusiva da Sky Sport sui canali Sky Sport Uno (382 o 112 del digitale terrestre) e Sky Sport Serie A.

Quanti sono i precedenti fra le due squadre?

Milan e Lazio si sono affrontate 152 volte nel campionato di Serie A. I precedenti sono a favore dei rossoneri, che possono vantare 65 successi, 59 pareggi e 28 sconfitte. In particolare, a San Siro la superiorità è più netta: 44 vittorie del Milan e soltanto 9 della Lazio, con 23 pareggi. I biancocelesti hanno vinto solo due delle ultime 13 sfide di Serie A contro il Milan: nel parziale sei successi rossoneri e cinque pareggi. Peraltro la Lazio non vince in trasferta contro il Milan in campionato dal 1989 (1-0 per un autogol di Maldini): da allora 18 vittorie rossonere e 11 pari. Curiosamente, la Lazio è la squadra contro cui il Milan ha pareggiato più partite in Serie A (59, come contro la Roma) – inoltre i biancocelesti hanno perso più partite solo contro la Juventus (81) che contro la squadra rossonera (65).

Come arrivano alla partita Milan e Lazio?

Il Milan ha finalmente trovato il primo successo della gestione Pioli, battendo la Spal 1-0 grazie alla rete di Suso. I rossoneri ora avranno l’opportunità di giocare nuovamente davanti al proprio pubblico, per provare a dare continuità alla vittoria ottenuta nel turno infrasettimanale. La Lazio invece arriva dal poker rifilato al Torino nello scorso turno di campionato: quattro gol fatti e nessuno subito, per lanciare un messaggio chiaro alle dirette concorrenti per un posto in Europa. Per la squadra di Simone Inzaghi sono due le vittorie consecutive ottenute finora, contro la Fiorentina e i granata: è da settembre 2018 che non riesce ad infilare tre vittorie di fila in Serie A (quattro in quel caso). Il Milan ha mantenuto la porta inviolata dopo aver incassato almeno due gol in cinque delle precedenti sei gare in campionato – tre degli ultimi quattro successi rossoneri sono stati con il punteggio di 1-0. I rossoneri hanno segnato solo tre gol nel primo tempo in questo campionato: finora l’unica squadra a fare peggio è stata la Sampdoria, ancora a quota zero. La Lazio ha guadagnato sette punti nelle prime cinque gare esterne in questa stagione (due vittorie e un pareggio): negli ultimi tre campionati di Serie A aveva sempre fatto meglio.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Le attenzioni maggiori sono rivolte saranno naturalmente rivolte a Ciro Immobile, capocannoniere del campionato con 12 reti dopo sole dieci giornate. Prima di lui (che ci è riuscito nel 2017/18 e in questa Serie A) solo un altro calciatore aveva realizzato almeno 12 gol nelle prime 10 giornate in almeno due massimi campionati italiani: proprio Giuseppe Meazza nel 1933/34 e nel 1935/36. L'attaccante della Lazio ha segnato due volte almeno tre reti in una partita di Serie A con la maglia biancoceleste, la prima di questa è stata proprio contro il Milan, nel settembre 2017. Franck Kessié ha segnato tre gol contro la Lazio, incluse le sue prime due reti in Serie A (nella sua partita di esordio del 21 agosto 2016), contro nessuna squadra ha realizzato più gol nel massimo campionato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche