La Roma al fianco di Balotelli, post su twitter dopo i cori razzisti a Verona

Serie A

La società giallorossa, negli ultimi mesi sempre più sensibile al tema del razzismo, ha voluto esprimere la propria solidarietà nei confronti dell'attaccante del Brescia dopo i fatti del Bentegodi: "20 o 2000 persone non cambia, è inaccettabile. Non distruggiamo il gioco che amiamo"

BORUSSIA-ROMA LIVE

Dopo quanto successo a Verona con i cori nei confronti di Balotelli, il tema del razzismo negli stadi è sempre più d’attualità. Il giorno dopo la partita del Bentegodi tantissime sono state le polemiche e gli interventi più disparati (dai politici ai sedicenti tifosi) su quanto accaduto sugli spalti e sul terreno di gioco, che l’attaccante del Brescia ha minacciato di lasciare dopo il gesto di stizza nei confronti della curva dalla quale provenivano gli ululati razzisti. Lo stesso Balotelli, su Instagram, ha voluto rispondere con un messaggio decisamente esplicito a chi sosteneva che i cori non ci fossero stati ("Qua state impazzendo. Svegliatevi ignoranti, siete la rovina") e a chi metteva in dubbio la sua vera italianità, anche se moltissimi sono stati i messaggi di solidarietà arrivati a sostegno dell’attaccante, che sempre attraverso i social ha ringraziato “i veri uomini, non come chi nega l’evidenza”.

 

Nella giornata di martedì però c’è stato un altro intervento significativo, il primo di una società di Serie A, quella stessa Roma che proprio nella giornata precedente ai fatti di Balotelli ha visto alcuni dei propri tifosi pronunciare dei cori di discriminazione razziale contro Koulibaly portando l’arbitro Rocchi a interrompere per qualche minuto la partita contro il Napoli, ma da sempre, e negli ultimi mesi soprattutto, molto attenta a livello societario al tema del razzismo (ha daspato per tre anni un tifoso che aveva insultato sui social Juan Jesus). Un messaggio chiaro da parte dei giallorossi, con un tweet decisamente esplicativo, per prendere ancora di più le distanze anche da quanto successo all’Olimpico.  

 

"L’#ASRoma si schiera al fianco di Mario Balotelli per gli insulti razzisti di domenica. Che siano 20 o 2000 persone, il razzismo è inaccettabile. È ora di scegliere da che parte stare, tra chi è pronto a opporsi al razzismo e chi gli permetterà di distruggere il gioco che amiamo"

I più letti