Juventus, Pjanic al Gran Galà del Calcio: "Credo nella squadra, miglioreremo nel gioco"

Serie A
©Getty

Il centrocampista ha tracciato un primo bilancio di questo avvio di stagione: "Dispiace aver perso punti, ma l’Inter ne ha solo uno di vantaggio su di noi. Proveremo a vincerle tutte. Buffon? Non ha colpe col Sassuolo"

Nell’ultimo turno di campionato, la Juve ha subito il sorpasso dell’Inter in classifica in vetta. Ma Miralem Pjanic resta tranquillo e predica calma. "Non siamo ancora a metà stagione. Abbiamo affrontato tanti avversari forti, l'Inter sta facendo altrettanto bene. Siamo a un punto non a dieci, la stagione è lunga e ci dispiace di aver perso punti. Ma continueremo a provare a vincerle tutte. Andremo avanti obiettivo dopo obiettivo, l'importante sarà vincere le partite secche e gli avversari diretti. Li aspetteremo e giocheremo con la consapevolezza di poter vincere" ha rassicurato il giocatore, che ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport dal Gran Galà del Calcio. Un pensiero dedicato a Cristiano Ronaldo, presente alla serata di gala: "Non è abituato a essere fuori dai primi tre per il Pallone d’Oro. Ci dispiace, è stato negli ultimi anni il migliore al mondo. Ha fatto tantissime cose nella sua carriera e tantissime cose nel calcio".

Pjanic: "Pari col Sassuolo? Buffon non ha colpe"

In relazione all'errore di Buffon nella scorsa gara di Serie A, il bosniaco si è espresso così: "Sicuramente non è colpa di Gigi, abbiamo avuto una giornata no tutti e il Sassuolo ha meritato il pareggio. Non dobbiamo dimenticare che ci attende una partita difficile, non ricordo gli altri come eravamo in classifica, ma certi discorsi non ci portano tanto. L'Inter anche sta facendo un ottimo campionato". Quindi, il discorso si è allargato alla qualità del gioco espresso finora, non sempre ad alti livelli: "Anche negli ultimi anni si è fatto lo stesso discorso, ma la Juve ha sempre vinto. Noi abbiamo una rosa molto forte, che può competere ovunque. Poi nel gioco si può migliorare, ci sono tutti i presupposti. Ci riusciremo, credo molto in questa squadra. Non ascoltiamo molto quello che viene da fuori. Lo capisco, la stessa squadra vince da molti anni e gli altri parlano. Dobbiamo restare concentrati sul campo. Io mi trovo molto bene, ma quello che mi interessa di più è che la squadra continui a vincere".

I più letti