Cristiano Ronaldo è davvero in crisi? In autunno pochi gol, ma da febbraio si scatena

Serie A

Il portoghese ha trovato la rete del definitivo 2-2 contro il Sassuolo su rigore, ma per la prima volta nelle ultime dieci stagioni non ha raggiunto la doppia cifra entro inizio dicembre. Storicamente è un dato nella media, visto che CR7 segna più del 50% dei suoi gol stagionali a partire da febbraio, quando campionati e coppe entrano nel vivo

Occhio a parlare di crisi. Autunno in letargo. Poi il risveglio a febbraio, quando si inizia a fare sul serio. In sintesi sono questi i numeri percentuali di Cristiano Ronaldo nelle ultime cinque stagioni: i "pochi" gol a ottobre e novembre. La risalita a dicembre e gennaio, prima dell'esplosione definitiva. Era stato così lo scorso anno in Champions (un gol nel girone e cinque tra ottavi e quarti) ed è quello che raccontano anche le sue statistiche. Quest'anno il bottino personale con la Juve è di sette gol, al netto dei problemi fisici, un dato al ribasso rispetto alle sue precedenti stagioni. Ma in linea al passato nel periodo autunnale.

Il calendario di Ronaldo

Quali sono dunque i suoi numeri percentuali coi club negli ultimi cinque anni? In questo periodo attuale (ottobre-novembre) CR7 storicamente ha sempre segnato di meno, rispettivamente l'8,16% e il 7,65% dei suoi gol stagionali nelle ultime cinque annate. Il dato più basso nel suo personale calendario del gol. Una piccola parte del suo bottino totale, e ancor di più se confrontata a quanto accade nei periodi successivi. A dicembre, in media, Ronaldo segna l'11,73% delle sue reti, una risalita confermata anche a gennaio col 9,69%. Ma, dicevamo, è proprio dal mese legato al ritorno della Champions che il portoghese inizia a scatenarsi. 10,71% di gol a febbraio, 13,27% a marzo e 14,29% ad aprile, sempre in aumento. 13,27% anche a maggio, il mese delle finali. In sintesi si parla del 51% delle reti totali realizzate proprio nel periodo clou febbraio-maggio.

La percentuale di gol di Ronaldo divisa per mesi negli ultimi 5 anni

Niente doppia cifra

Attualmente i gol realizzati da CR7 con la maglia della Juventus sono sette: uno in Champions e sei in campionato in sedici presenze. Rimasto fermo a quota zero reti col club nel mese di novembre per la prima volta dal 2009. È questa è anche la prima volta nelle ultime dieci stagioni che Ronaldo non raggiunge la doppia cifra entro dicembre (o nelle prime 19 partite, quelle disputate fin qui in calendario dalla Juve). Non lo scorso anno, il suo primo juventino, dove era già arrivato a quota 11. Non in (quasi) tutte le sue precedenti stagioni a Madrid: l'ultima volta che CR7 non aveva centrato la doppia cifra risale infatti al 2009-10, periodo del suo esordio in Blancos, dove registrò "soltanto" nove reti nelle prime diciannove sfide. E per trovare meno gol dei sette attuali bisogna ritornare al 2006-07, quando con la maglia dello United segnò cinque volte nella prima parte di stagione. Ora ottobre e novembre sono passati. Dicembre alle porte. E poi la grande attesa per il suo febbraio. 

I numeri di CR7 dopo 19 partite negli ultimi otto anni

I più letti