Milan-Sassuolo, Pioli: "Avute 10 palle gol, serve più qualità e determinazione"

Serie A

L'allenatore rossonero recrimina per le troppe occasioni non concretizzate: "La prestazione c'è stata, mancata la precisione e la qualità per fare gol. Create 9-10 palle gol chiare, una vittoria sarebbe stata molto importante per la nostra classifica. Piatek? Serve equilibrio nei giudizi"

Tante occasioni da gol, ma alla fine il Milan sbatte sul Sassuolo e nel giorno delle celebrazioni per il 120° compleanno della società rossonera, viene bloccato sullo 0-0. Un pareggio che lascia rammarico a Stefano Pioli, intervenuto nel post partita ai microfoni di Sky Sport: "Potevamo fare meglio nel primo tempo, poi nella ripresa abbiamo fatto tutto quello che dovevamo. Abbiamo creato 9-10 occasioni da gol chiare, c'è mancata la determinazione e la qualità per concretizzare. Volevamo vincere ma non ci siamo riusciti, vorrà dire che dovremo fare ancora meglio".

"Piatek? Ci vuole equilibrio nei giudizi"

78 i minuti giocati da Piatek, prima dell'ingresso di Leao che ha colpito due pali nel finale di gara. Nonostante la prestazione dei due attaccanti, i gol faticano ad arrivare: "Leao oggi ha fatto bene, siamo una rosa con tanti buoni giocatori e poi c'è un allenatore che fa le scelte. La squadra oggi ha giocato con grande generosità, con un po' più di precisione e determinazione l'avremmo portata a casa. Sarebbe stata importante la vittoria per la nostra classifica, ci teniamo la striscia positiva che è la più lunga dall'inizio del campionato. Il nostro limite è che per segnare dobbiamo creare una quantità di occasioni pesante, ma non è solo colpa degli attaccanti. Piatek è cresciuto nelle ultime partite, ci vuole più equilibrio nei giudizi: 7 giorni fa era il salvatore della patria, adesso non si può dire che è colpa sua se non abbiamo vinto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche