Ibrahimovic, gol in Cagliari-Milan: "Sto bene. L'età non è un problema". VIDEO

Serie A
©LaPresse

Lo svedese torna a segnare in rossonero oltre sette anni dopo l'ultima volta: "Sto bene. Pioli mi sa che pensa alla mia età, ma non è un problema. Il cervello è sempre lo stesso". Poi su Leao e il nuovo sistema di gioco: "Bisogna lavorare e soffrire. Tutto ci tornerà indietro"

Torna a vincere il Milan, che otteneva i tre punti dall'8 dicembre scorso (2-3 a Bologna). Poi i pareggi con Sassuolo e Samp più la batosta di Bergamo. Infine il Cagliari, battuto per 2-0 grazie anche alla rete di Ibrahimovic. Lo svedese, che aveva segnato l'ultimo gol in rossonero il 6 maggio 2012 (doppietta all'Inter), torna ad esultare alla prima da titolare: "Per un attaccante è importante provare a stare sempre davanti alla porta - ha spiegato a Sky Sport nel post partita - ogni tanto la palla entra, ogni tanto no. L'importante è che mi senta bene, poi i gol arriveranno. Ho sbagliato qualche pallone ma mi serve giocare per entrare in forma". Dopo il pareggio con la Samp, dove era entrato nella ripresa al posto di Piatek, aveva detto che gli sarebbe piaciuto esultare come Dio sotto la curva: "Intendevo a San Siro però, non qui - ha scherzato - dopo ogni gol che faccio, esulto allo stesso modo. Mi aiuta a sentirmi vivo". Difficile avere 90' nelle gambe dal momento che l'ultima gara ufficiale giocata per intero risaliva ad ottobre, ma Pioli lo ha voluto schierare titolare: "Mi sento bene - ha spiegato Ibra - solo che il mister vuole stare attento. Mi sa che pensa alla mia età, ma non ci sono problemi. Il cervello è sempre uguale, poi il fisico lo deve seguire". Nel 2-0 di Cagliari c'è la sua firma, ma anche quella di Leao. Insomma, il 4-4-2 scelto da Pioli sembra aver dato i suoi frutti: "Abbiamo giocato con due attaccanti e due esterni per stare più avanti. Tutta la settimana abbiamo provato questo tipo di lavoro e oggi abbiamo preso tre punti. Bisogna lavorare e soffrire. Alla fine torna tutto indietro", Chiosa finale sul tema rinnovo, con lo svedese che ha firmato fino a giugno ma che potrebbe estendere ulteriormente il contratto in base alle sue prestazioni: "Ma mi sa che sarà difficile - ha commentato con il sorriso - dovrei vincere il campionato". 

Il gol di Ibrahimovic. VIDEO

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche