Brescia, Balotelli prosciolto da ogni accusa per lo scooter in mare a Napoli

Serie A

L'episodio risale alla scorsa estate, quando Super Mario sfidò un amico a lanciarsi con il motorino nell'acqua del porto di Mergellina in cambio di 2000 euro. Denunciato dalla polizia municipale di Napoli, Balotelli è stato prosciolto da ogni accusa: "Il fatto non è penalmente rilevante"

Il Tribunale di Napoli ha archiviato il procedimento nei confronti di Mario Balotelli per l'episodio dello scooter in mare: "Il fatto non è penalmente rilevante". Lo scorso 8 luglio Balotelli era stato denunciato dalla polizia municipale del capoluogo campano per istigazione a delinquere, esercizio di gioco d’azzardo, violazione del testo unico dell’ambiente, abbandono di rifiuti pericolosi e getto pericoloso di cose. Lui come l’amico Catello Buonocore, protagonista della vicenda, e altre due persone: il proprietario dello scooter e il titolare della concessione d’uso del luogo del "delitto", il molo di Mergellina. Il motorino finito in mare era stato successivamente recuperato e portato in un’officina per essere riparato. Tutto nacque da una scommessa tra l’attaccante del Brescia e l’amico, fatto che scatenò critiche e indignazione dopo che il video dell'accaduto divenne virale sui social.

"2000 euro se ti butti in mare col motorino"

Questa la sfida lanciata da Balotelli a Catello Buonocore, gestore di un bar di Mergellina, a Napoli lo scorso 6 luglio. Scommessa raccolta da Buonocore che, come documentato sui social, si fece consegnare la somma pattuita e si tuffò in mare in sella al suo motorino sotto gli occhi dei tanti curiosi. "Tanto il mio scooter valeva soltanto 600 euro", si giustificò l’uomo. Detto della reazione sui social e del procedimento penale aperto a suo carico, Balotelli è stato prosciolto dopo l’accoglimento della tesi difensiva sostenuta dall’avvocato Gino Fabio Fulgeri per il quale il fatto è penalmente irrilevante. All’esito di un approfondimento sollecitato dal penalista, il pm e il gip hanno accolto l’istanza di archiviazione nei suoi confronti.

Balo, restituita anche la patente

Un altro episodio a lieto fine per lo stesso Balotelli che, lo scorso 6 ottobre, si era visto multato (100 franchi, circa 90 euro) e privato della patente per tre mesi a causa di un’infrazione alle norme della circolazione stradale in Svizzera, nel Canton Ticino. Tuttavia è stato certificato che, in quella occasione, alla guida della Ferrari non c'era Super Mario. Ecco perché il procedimento penale nei suoi confronti per il reato di grave infrazione alle norme della circolazione è stato abbandonato.

I più letti