Roma-Lazio, tutto quello che c'è da sapere sul derby

Serie A
©Getty

Vincendo domenica, la squadra di Inzaghi farebbe 12 di fila in Serie A: né i biancocelesti né i giallorossi ci sono mai riusciti nella loro storia. Ma occhio al 'fattore campo': la Lazio ha esultato in casa della Roma solo due volte nelle ultime 10. Il derby è in diretta domenica 26 gennaio su Sky Sport Serie A e Sky Sport 251

ROMA-LAZIO LIVE

Quando e a che ora si gioca Roma-Lazio?

Il 190esimo derby della capitale si giocherà domenica 26 gennaio alle ore 18 presso lo stadio Olimpico di Roma.

Dove è possibile guardare Roma-Lazio?

Il match fra Roma e Lazio verrà trasmesso in esclusiva su Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e fibra) e Sky Sport 251 (satellite e fibra). La telecronaca sarà affidata ad Andrea Marinozzi, con il commento tecnico di Lorenzo Minotti, mentre a bordocampo ci saranno Paolo Assogna, Angelo Mangiante e Matteo Petrucci.

Quanti sono i precedenti fra le due squadre?

Quello di domenica sarà il derby di Roma numero 190, il 152esimo in Serie A. In 'casa' giallorossa, il bilancio è nettamente favorevole a Dzeko e compagni: sono 29 le vittorie della Roma, a fronte di 32 pareggi e 14 successi biancocelesti (di cui appena due nelle ultime 10 sfide). Il segno 2 in favore della Lazio non esce dal 30 aprile 2017 (1-3 alla 34^ giornata: doppietta di Keita più Basta, De Rossi per la Roma), poi due affermazioni giallorosse. La più recente, il 29 settembre 2018: 3-1 con gol di Pellegrini, Kolarov e Fazio (Immobile per i biancocelesti), alla 7^ giornata. L'ultimo precedente assoluto è invece il pareggio della gara di andata: al rigore di Kolarov nel primo tempo ha risposto Luis Alberto nella ripresa. Per la gestione Inzaghi, c'è però un tabù da sfatare: la Lazio non chiude imbattuta entrambi i derby stagionali di Serie A dalla stagione 2012/13, sotto la guida di Vladimir Petkovic (quando poi arrivò anche il trionfo in Coppa Italia). Occhio anche a un record disciplinare: la sfida tra Lazio e Roma è quella che ha visto più espulsioni (24) nei cinque maggiori campionati europei negli anni 2000, almeno due in più di qualsiasi altra.

Come arrivano alla partita Roma e Lazio?

La Lazio vive un momento di forma strepitoso: per il club biancoceleste, le 11 vittorie consecutive in Serie A sono la striscia aperta migliore di sempre (battuti i 9 di Eriksson, nel 1998/99) e con un successo sulla Roma supererebbe anche il record giallorosso (sempre di 11, nel 2005/06). Non basta poi l'eliminazione dalla Coppa Italia, incassata martedì per mano del Napoli, per scalfire l'annata di Immobile e compagni: a -6 dalla Juve e con una partita da recuperare, la Lazio è virtualmente seconda e da qui a maggio potrà concentrare i suoi sforzi esclusivamente sul campionato. Nell'ultima giornata, a Genova ha ripreso a correre anche la Roma dopo due sconfitte in questo avvio di 2020 (entrambe contro le torinesi), tornando così al quarto posto solitario. I giallorossi non perdono almeno tre gare casalinghe consecutive nella competizione da aprile 2005, sotto la guida di Delneri (una gara) e Bruno Conti (tre).

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Una battuta d'arresto al San Paolo, nella più classica delle giornate no (rigore sbagliato, gol annullato e traversa). Ma Ciro Immobile è l'uomo del momento, non solo in casa Lazio: 26 gol in altrettante partite stagionali, da capocannoniere della Serie A (23, con 9 rigori) a +8 su Ronaldo. Nel 45% dei precedenti campionati a girone unico (39 su 87, inclusi i pari merito), Immobile avrebbe già vinto la classifica marcatori. In campionato il classe '90 ha sempre segnato in questo 2020 (6 reti in tre partite), mentre è di 5 nelle ultime 8 gare il suo score nei derby. Tre squilli in più di Edin Dzeko, che non ha mai trovato il gol su azione in una stracittadina e in assoluto dal 3 aprile 2016 (Lazio-Roma 1-4). Il bosniaco è comunque leader di presenze e reti (25+11 in stagione) anche nella Roma di Fonseca. A Marassi, contro il Genoa, Dzeko ha trovato il primo squillo del nuovo anno e il 70esimo in maglia giallorossa in Serie A: ora l'attaccante è a una sola lunghezza da Dino Da Costa, all'ottavo posto della classifica all-time della Roma per gol segnati.

I più letti