Roma, Ibanez si presenta: "Qui per il gioco di Fonseca. Lavorerò tanto per migliorarmi"

Serie A
©LaPresse

Le prime parole del nuovo acquisto giallorosso: "Il periodo all'Atalanta mi ha aiutato a migliorare. Mi piace il gioco di Fonseca, sono certo che mi troverò bene alla Roma. Dimostrerò sul campo le mie qualità"

ATALANTA-ROMA LIVE

Un colpo in prospettiva, ma che potrebbe rivelarsi preziosissimo anche nell'immediato. Giovane, classe 1998, Roger Ibanez è arrivato in Italia nel gennaio 2019 fortemente voluto dall'Atalanta. A Bergamo un solo minuto giocato nella passata stagione, appena 19' quest'anno nella gara di Champions vinta contro lo Shakhtar. A Roma vorrà confermare quello che di buono si dice di lui dal Sudamerica: "Sono davvero felice di essere qui, è una cosa stupenda. La Roma ha tutto quello che voglio, il nome e una grandissima squadra. Sono certo che mi troverò bene qua. All'Atalanta ho fatto tanta esperienza. Mi hanno aiutato tanto a migliorare. In Italia l'aspetto difensivo è molto importante e da questo punto di vista mi è tornato molto utile quest'anno. Penso che mi troverò molto bene a giocare nella Roma", ha detto il giocatore brasiliano al sito del club giallorosso.

"Veloce e abile di testa, dimostrerò in campo le mie qualità"

Arriva alla Roma in prestito gratuito di 18 mesi e obbligo di riscatto a 8 milioni più 2 di bonus, al verificarsi di determinate condizioni. All'Atalanta andrà anche un 10% sull'eventuale futura rivendita. Qualora il calciatore non fosse ceduto entro il 30 giugno 2024 è previsto il riconoscimento di un ulteriore corrispettivo pari a 1 milione di euro e di un importo pari al 10% dell’eventuale prezzo di cessione. Lui intanto si descrive così: "Sono veloce e ho la tecnica, sono abile nel colpo di testa, ma solo sul campo potrò dimostrare le mie qualità. Prima di giocare come difensore centrale ho fatto il centrocampista e posso anche ricoprire quel ruolo. Ho parlato con Fonseca e mi ha detto che gli sono piaciute le mie qualità, utili per poter giocare alla Roma ed è questo il motivo per cui sono venuto qui. La Roma è una squadra molto tecnica, mi piace molto questo modo di far girare sempre la palla. Questo è l'aspetto che conta di più nel calcio per me". Infine sugli obiettivi personali: "Vorrei giocare, ma prima devo lavorare tanto e conoscere bene tutti i miei compagni".

I più letti