Milan-Verona, tutto quello che c'è da sapere

Serie A
©LaPresse

I rossoneri hanno ottenuto 17 punti dall'inizio di dicembre, meglio ha fatto solo la Lazio. Occhio ai gialloblù però, dal momento che segnano da 11 gare di Serie A. Il Verona potrebbe diventare la 29esima vittima di Ibra in campionato

MILAN-VERONA LIVE

Quando e a che ora si gioca Milan-Verona?

La gara tra Milan e Verona, valida per la 22^giornata di campionato, si giocherà domenica 2 febbraio 2020 allo stadio San Siro con fischio d'inizio previsto alle ore 15.

Dove è possibile guardare Milan-Verona?

Il match tra Milan e Verona sarà trasmesso in diretta esclusiva su Sky Sport 252 (satellite, digitale terrestre e fibra) e Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e fibra). Telecronaca di Maurizio Compagnoni e Massimo Ambrosini, a bordocampo Beppe Di Stefano e Manuele Baiocchini. 

Quanti sono i precedenti fra le due squadre?

Il Milan ha ottenuto due successi nelle ultime due sfide contro il Verona in Serie A, dopo una serie di due pareggi e due sconfitte; i rossoneri potrebbero vincere entrambi i match stagionali contro i gialloblù in campionato per la prima volta dal 2001/02. Inoltre, tra le squadre contro cui il Milan è imbattuto in casa in campionato, il Verona è quella contro cui i rossoneri hanno giocato più incontri interni (27: 16V, 11N). 

Come arrivano alla partita Milan e Verona?

E' un momento positivo per la squadra di Pioli: dall’inizio di dicembre il Milan ha ottenuto 17 punti in classifica, meno solo della Lazio (19); i rossoneri, inoltre, hanno tenuto la porta inviolata in cinque incontri di Serie A in questo periodo, più di ogni altra squadra. Dal canto suo il Verona va in gol da 11 gare di campionato, solo una volta nella sua storia ha registrato una serie più lunga di incontri a segno in Serie A: 13 nel 2000, a cavallo tra due stagioni. In più fra le squadre neopromosse, il Verona è quella che vanta la media più alta di punti a partita nei cinque maggiori campionati europei in corso: 1.45. Servirà massima concentrazione da parte del Milan e, soprattutto, della sua difesa, dal momento che quella di Juric è la squadra che ha mandato in rete più giocatori differenti (13) dopo l'Inter (a quota 14). I gialloblù non hanno mai segnato con più marcatori in una singola stagione nel massimo campionato. 

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Donnarumma è il portiere che ha mantenuto più volte la porta inviolata in questo campionato (otto), subito dietro c’è Silvestri del Verona, con sette clean sheet. I gialloblù possono diventare la 29a squadra contro cui Ibrahimovic va a segno in Serie A: in generale, l’attaccante del Milan ha trovato la via del gol contro 76 squadre differenti nei cinque maggiori campionati europei, già un record dall’inizio del 2000 (alle sue spalle Cristiano Ronaldo, a 75). Occhio anche agli ex. Considerando i giocatori con almeno due marcature in questa Serie A, Pazzini (una rete ogni 46 minuti) e Rebic del Milan (una ogni 85) sono due dei migliori quattro per media minuti/gol. Fra di loro Immobile (72) e Muriel (73). Infine quattro dei cinque gol realizzati da Borini in Serie A con le maglie di Milan e Verona sono arrivati da subentrato. L’attuale attaccante gialloblù ha messo a segno solo due dei suoi 14 gol nel massimo campionato a San Siro, il primo dei quali in un Milan-Verona (maggio 2018 con la maglia rossonera). 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche