Lazio, Lotito risponde al Parma: "Polemiche per l'arbitraggio prive di fondamento"

Serie A

Il presidente biancoceleste torna sul finale di gara del Tardini: "Commentare le decisioni arbitrali è fuori luogo e inutile". Lazio attesa dalla super sfida dell'Olimpico contro l'Inter: "Scenderemo in campo con determinazione e ferocia agonistica. Juve in crisi? Non ci credo"

LAZIO-INTER LIVE

Vola la Lazio di Simone Inzaghi, che a Parma ha ottenuto il 18esimo risultato utile consecutivo in campionato, portandosi al terzo posto della classifica a un solo punto dalla coppia di testa formata da Inter e Juventus. Una vittoria, quella del Tardini, che ha scatenato però grandi polemiche con i gialloblù che si sono lamentati per alcune decisioni dell'arbitro Di Bello e dell'addetto al Var Banti. La rabbia di D'Aversa e del club manager Lucarelli si è scatenata soprattutto dopo la trattenuta di Acerbi ai danni di Cornelius in area di rigore nei minuti finali, non ravvisata dal direttore di gara. Polemiche alle quali ha risposto il presidente biancoceleste Claudio Lotito, a margine della "Conviviale Interclub", promossa dal Club Rotary Milano Porta Venezia: "Non ho mai espresso giudizi sugli arbitraggi perchè è fuori luogo e non lo ritengo utile, soprattutto dopo la partita. Penso che la Lazio abbia meritato e tutte le interpretazioni fatte a posteriori siano prive di fondamento".

"Contro l'Inter con ferocia agonistica"

Lotito ha poi commentato il momento di Juventus e Inter, rivali dei biancocelesti per lo scudetto: "Non credo alla crisi di squadre come la Juventus. Ci può stare che in una partita non si raggiungano gli obiettivi, capita a tutte le squadre. La Juve è una squadra di altissimo livello, ma il campionato sarà aperto fino alla fine. Mi auguro che domenica contro l'Inter la Lazio scenda in campo con quella determinazione e ferocia agonistica che finora l'ha contraddistinta e le ha permesso di portare a casa i risultati".

SERIE A: SCELTI PER TE