Probabili formazioni Serie A della 24^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Ecco le ultime notizie dagli inviati di Sky Sport: turno di riposo per CR7 nella Juventus che non è convocato. Lazio con Correa favorito dal 1'. Pioli resta fedele alla sua formazione titolare. Il Parma perde Kucka e Kulusevski. Gattuso non schiera né Milik né Allan. Nell’Inter rientra Lautaro Martinez, ma Conte perde Sensi

MILAN-TORINO LIVE

Signori si gioca e i giochi sono quasi fatti. Manca poco alla prima gara di giornata e quindi alle varie scelte fantacalcistiche. Attenzione perché nella giornata di ieri di notizie, buone e meno buone, ne sono arrivate eccome e al momento più di una squadra non ha ancora risolto i vari ballottaggi.

Come sempre, ci affidiamo alla squadra di Sky Sport che è pronta a ragguagliarci ancora una volta. Spifferi, prove e decisioni vengono captate e trasmesse. E questa pagina, in continuo aggiornamento, è l’ultimo anello della catena che separa il fantallenatore dalla notizia. Ricordate di dare sempre anche uno sguardo ai nostri CAMPETTI per avere sempre sotto mano indisponibili, squalificati e sistemi di gioco

UDINESE-VERONA, domenica ore 12:30

Udinese, Samir in gruppo. Un solo indisponibile

Dopo mesi passati tra infermeria e tribuna, Samir è uscito dal tunnel ed è di nuovo a disposizione di mister Gotti. Il difensore va quindi verso una convocazione che lo porterà in panchina. Al momento in casa bianconera c’è il solo Prodl indisponibile. Il dubbio maggiore in vista di domenica è a centrocampo dove Jajalo aveva ritrovato una maglia da titolare. Il ballottaggio è tra lui e Mandragora. In difesa c'è De Maio in vantaggio su Becao.

UDINESE (3-5-2) probabile formazione: Musso; Becao, Ekong, Nuytinck; Larsen, Fofana, Mandragora, De Paul, Sema; Lasagna, Okaka.

Verona, stop per Pazzini

Negli ultimi due giorni gli attaccanti del Verona sono passati da due a..zero. Contro l'Udinese in difesa e a centrocampo non dovremmo vedere novità rispetto alle ultime uscite, là davanti invece prima sembrava bagarre, ora resta il solo Borini. Non ci sarà infatti Pazzini a causa di un infortunio al polpaccio (non ancora comunicati i tempi di recupero); out anche Di Carmine per affaticamento. Sulla trequarti invece ci sono Pessina, Zaccagni e Verre per due maglie.

VERONA (3-4-2-1) probabile formazione: Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Veloso, Amrabat, Lazovic; Zaccagni, Pessina; Borini.

JUVENTUS-BRESCIA, domenica ore 15

Juve, Ronaldo a riposo: non convocato!

Sarà Cristiano Ronaldo il grande assente della sfida contro il Brescia. La lista dei convocati non lascia dubbi: riposo concordato e CR7 in tribuna. Torna invece Giorgio Chiellini. Il turnover però non finisce con il portoghese. In difesa ci sarà Rugani con de Ligt in panchina mentre in mediana tirerà il fiato Miralem Pjanic. Sarri si affida al 4-3-1-2 con Ramsey a supporto di Dybala e Higuain

JUVENTUS (4-3-3) probabile formazione: Szczesny; Cuadrado, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Bentancur, Matudidi; Ramsey; Dybala, Ronaldo.

Brescia, un assente per reparto!

Diego Lopez non avrà un compito semplice e non parliamo del fermare la Juventus ma in primis c’è la concreta possibilità che a Torino ci siano un bel po’ di assenze. E chi non c’è va rimpiazzato. Ecco la lista di chi mancherà a Torino: Joronen in porta, Cistana in difesa, Tonali a centrocampo, Romulo sulla trequarti e Torregrossa in attacco. Tutti solitamente titolarissimi o quasi. Tra i pali toccherà ad Alfonso, accanto a Chancellor ci sarà molto probabilmente Mangraviti. Bjarnason sarà promosso titolare a centrocampo mentre in attacco spazio ad Ayé

BRESCIA (4-3-1-2) probabile formazione: Alfonso; Sabelli, Chancellor, Mangraviti, Martella; Bisoli, Dessena, Bjarnason; Zmrhal; Ayé, Balotelli.

SAMPDORIA-FIORENTINA, domenica ore 15

Sampdoria, unici dubbi a centrocampo

Claudio Ranieri non avrà a disposizione Albin Ekdal. Lo svedese deve scontare un turno di squalifica: Bertolacci e Vieira si giocano il posto con il secondo provato più spesso nell'ultimo allenamento. C'è anche l'opzione Jankto che potrebbe anche entrare in ballottaggio con Thorsby. Tonelli confermato al centro della difesa; Yoshida in ballottaggio (ma in netto svantaggio) con Colley. Davanti il trio Ramirez-Quagliarella-Gabbiadini.

SAMPDORIA (4-3-1-2) probabile formazione: Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Murru; Thorsby, Vieira, Linetty; Ramirez; Gabbiadini, Quagliarella.

Fiorentina, Duncan prova a ritagliarsi uno spazio

Con i soli Ribery e Kouamé in lista infortunati, Iachini ha ampia scelta in vista della trasferta di Genova. In mezzo al campo è forte la candidatura di Duncan che garantirebbe più filtro e fisicità. L’ex Sassuolo se la gioca con Benassi che però resta in leggero vantaggio. Dietro Caceres dovrebbe tornare titolare anche se Igor non è del tutto tagliato fuori dai giochi mentre in attacco c’è il solito testa a testa Cutrone-Vlahovic con quest’ultimo che potrebbe spuntarla.

FIORENTINA (3-5-2) probabile formazione: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Vlahovic.

SASSUOLO-PARMA, domenica ore 15

Sassuolo, torna Marlon. In dubbio Traoré

De Zerbi pare voler confermare la squadra che ha battuto in rimonta la Spal. In difesa quasi sicuramente non ci saranno novità. L’ultima news riguarda Marlon che torna a disposizione ma che partirà dalla panchina. Il vero e unico dubbio riguarda il trequartista centrale. Djuricic è al momento largamente favorito dato che Traoré ha accusato una distorsione alla caviglia destra. Se però il giovane ivoriano dovesse rimettersi in sesto, allora sarà battaglia per un posto nell’XI titolare.

SASSUOLO (4-2-3-1) probabile formazione: Consigli; Toljan, Romagna, Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo.

Parma, Gervinho c'è. Kucka e Kulusevski out

Come al solito D’Aversa è alle prese con la conta di chi c’è e chi invece è a farsi curare. Prima di tutto c’è da registrare il ritorno sul campo di Gervinho che si è scusato con i compagni e che ora e reintegrato. Buone nuove anche da Darmian che si è allenato col gruppo. Iacoponi a riposo per gastroenterite febbrile. Chi non ci sarà sicuramente è Barillà con D’Aversa che spera di recuperare almeno Scozzarella. Altri grossi problemi arrivano però da Kucka, che si è infortunato in allenamento ed è out così come Kulusevski che non è risuscito a recuperare per tempo. Davanti quindi c'è da capire la situazione di Gervinho che fisicamente potrebbe partire dall'inizio ma che è comunque in ballottaggio con un Kurtic 'alto'. In quest'ultimo caso, in mediana toccherebbe a Grassi. In porta invece esordio in maglia Parma per Radu

PARMA (4-3-3) probabile formazione: Radu; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Grassi; Kurtic, Cornelius, Caprari.

CAGLIARI-NAPOLI, domenica ore 18

Cagliari, Rog spera di esserci

E’ stato quasi sempre titolare e contro la sua ex squadra non vorrebbe di certo mancare. Marko Rog sta provando a rientrare dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi nelle ultime settimane anche perché Maran deve già fronteggiare l’assenza certa di Nainggolan (squalificato) e quella molto probabili di Faragò e Cacciatore. A destra potrebbe toccare a Mattiello, in alternativa c'è l'ipotesi di mettere Pisacane con Ceppitelli (rientrato in gruppo) in mezzo. Il nuovo arrivato Gaston Pereiro spera di partire dall’inizio ma con il possibile recupero di Rog, Ionita agirebbe da trequartista. In mezzo al campo rientra dalla squalifica Cigarini.

CAGLIARI (4-3-1-2) probabili formazioni: Cragno; Mattiello, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Ionita; Pereiro; Joao Pedro, Simeone.

Napoli, fuori Allan e Milik

Reduce dalla vittoria in Coppa Italia, il Napoli vuol continuare sulla strada del successo anche per dimenticare in fretta il ko di Lecce. Contro il Cagliari Gattuso recupera Elmas ma dovrà rinunciare a Milik, Allan, Lozano e Koulibaly. Una lista davvero lunga e con un bel po' di titolarissimi. In difesa invece potrebbe star fuori per scelta tecnica Di Lorenzo. In mediana pronto il trio Lobotka, Demme, Zielinski. Davanti soluzione unica con Mertens prima punta.

NAPOLI (4-3-3) probabile formazione: Ospina; Hysaj, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Lobotka, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne.

LAZIO-INTER, domenica ore 20:45

Lazio, dalla rifinitura spunta Correa

Contro l’Inter mancherà il solo Lulic, reduce dall’operazione alla caviglia che lo terrà ai box per tutto il mese di febbraio. E qui si apre il primo dei tre ballottaggi biancocelesti. A sinistra c’è Jony in pole ma non è l’unica opzione. Lukaku potrebbe (e vorrebbe) affrontare il fratello. In difesa torna Radu e quindi c’è un duello Patric-Luiz Felipe per il terzo e ultimo posto nella linea a 3. Davanti invece Correa vorrebbe riprendersi una maglia da titolare. La grossa sorpresa potrebbe venire dal partner di Ciro Immobile. Nella rifinitura è stato infatti provato solo Correa al fianco del capocannoniere di A. Il ballottaggio con Caicedo resta ma 'El Tucu' pare passato in vantaggio

LAZIO (3-5-2) probabile formazione: Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Jony; Correa, Immobile.

Inter, Godin in vantaggio, Eriksen no

Rispetto alla formazione vista nel clamoroso derby rimontato, Conte ritrova Bastoni in difesa con Godin che scalerebbe in panchina ma l'uruguaiano è ancora in vantaggio sul compagno di reparto. In porta confermato Padelli. Tantissimi dubbi in mediana con Conte che ha varie scelte anche se Gagliardini resta ai box mentre Sensi non sarà disponibile per un infortunio al piede: Eriksen spera in una partenza da titolare e in questo caso il sacrificato sarebbe uno tra Vecino e Barella ma l'ex Tottenham potrebbe di nuovo partire dalla panchina. Sulla destra occhio a Moses che insidia Candreva mentre in attacco nessun dubbio. Torna Lautaro che affiancherà Lukaku.

INTER (3-5-2) probabile formazione: Padelli; Godin, Skriniar, de Vrij; Candreva, Vecino, Brozovic, Barella, Young; Lautaro, Lukaku.

MILAN-TORINO, lunedì ore 20:45

Milan, Conti squalificato. Leao in svantaggio

Chiamatelo 4-4-1-1 o 4-2-3-1 tanto cambiano solo i numeri dato che gli interpreti dovrebbero rimanere gli stessi. Pioli, dopo due gare contro Inter e Juve nelle quali la squadra ha giocato sempre un ottimo primo tempo, spinge ancora con gli stessi. Conti è out per squalifica e quindi Calabria è in pole per un posto a destra. Leao e Bonaventura provano ad insidiare un Rebic sempre determinante. Quasi impossibile che il croato non parta per scelta tecnica. Assenti certi oltre a Conti: Duarte, Biglia e Krunic.

MILAN (4-4-1-1) probabile formazione: Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Castillejo, Kessié, Bennacer, Rebic; Calhanoglu; Ibrahimovic.

Torino, Verdi con la febbre. Gioca Edera?

Moreno Longo, lunedì a San Siro, avrà a disposizione tutta la rosa eccezion fatta per lo squalificato Izzo. De Silvestri era alle prese con una distorsione alla caviglia mentre Zaza e Baselli erano sulla via del recupero. Traguardo tagliato da tutti e tre a quanto si apprende. In difesa duello Bremer-Djidji per sostituire Izzo mentre sulle corsie esterne c’è la forte candidatura di Ansaldi. In attacco sembrava tutto deciso ma Simone Verdi ha la febbre e verrà rivalutato nelle prossime ore. Non dovesse farcela, spazio a Edera

TORINO (3-4-3) probabile formazione: Sirigu; Lyanco, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Lukic, Rincon, Ansaldi; Edera, Belotti, Berenguer.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche