Coronavirus, Marotta: "Serie A a porte chiuse unica via. Juve-Inter domenica o lunedì"

Serie A

Le parole dell'amministratore delegato nerazzurro al termine del Consiglio di Lega a Roma: "Lo strumento delle porte chiuse potrebbe essere l'unico per portare a termine il campionato alla luce delle restrizioni che il Governo giustamente ci sta indicando". Sul big match Juve-Inter: "Si dovrebbe giocare domenica o lunedì". Più tardi all'Ansa: "Serve un'assemblea di Lega per delineare una strategia precisa"

JUVE-INTER LIVE

Il modo per portare a termine il campionato c’è. L’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta lo ha rimarcato al termine della riunione di Lega Serie A al Coni per decidere sul calendario dopo le partite sospese a causa dell’emergenza Coronavirus. "Lo strumento delle porte chiuse potrebbe essere l'unico per poter portare a termine il campionato alla luce di quelle che sono le restrizioni che giustamente il governo ci sta indicando. Il Consiglio di Lega ha ratificato la proposta delle 20 società – ha spiegato il dirigente nerazzurro – che è quello di riprendere le partite sospese. Questa al momento è la situazione”.

“Juve-Inter, domenica o lunedì”

Beppe Marotta ha anche parlato del big match rinviato domenica scorsa: “Si dovrebbe giocare domenica o lunedì”. Poi ha aggiunto: “In un momento di grande emergenza del Paese, con gravissimi problemi di salute davanti a noi, dobbiamo assolutamente prendere coscienza di questo fatto e nel nostro ambito calcistico è evidente che il tentativo – ha aggiunto - è quello di portare a termine il campionato con la massima regolarità, senza creare uno squilibrio competitivo. Lo scenario - ha concluso Marotta - purtroppo di giorno in giorno subisce cambiamenti e nell'aria c'è anche un ulteriore provvedimento da parte del governo, per cui attendiamo. Navighiamo a vista, riconoscendo quello che è uno stato di emergenza".

“Ora subito assemblea di Lega”

Beppe Marotta ha poi parlato con l’Ansa: “Viaggiamo a vista in attesa di ulteriori provvedimenti governativi. Ora però è importante ritrovarci subito in assemblea ed elaborare una strategia comune per dare regolarità al campionato e garantire la continuità gestionale alle nostre società”. L’amministratore delegato nerazzurro, che è anche consigliere federale in rappresentanza della Lega ha poi rilanciato: “Peccato per oggi, è mancato il numero legale, ma occorre indire di nuovo una assemblea, che sia formale o informale, per delineare una strategia precisa a salvaguardia del fenomeno sportivo e dei singoli club".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche