Inter, Skriniar: "Il calcio manca, ma torneremo più uniti di prima"

Serie A
Twitter Inter

Il difensore slovacco ai canali del club nerazzurro: "Momento difficile, ma tutti insieme possiamo farcela. Ora guardo la tv e gioco alle freccette". Poi le risposte alle curiosità dei tifosi: "Avrei voluto giocare contro Ronaldo il Fenomeno"

CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

L'Inter è ancora in isolamento domiciliare. "Una cosa nuova per tutti. Ma ora l'importante è combattere questo virus e uscirne tutti insieme". Parola di Milan Skriniar: il difensore nerazzurro, in una lunga videochiamata, ha risposto alle domande dei tifosi sui social network del club durante questi giorni così delicati. "E difficili", sottolinea Skriniar, sul divano e in maglia da gara. "Il calcio manca sicuramente, a noi giocatori come agli appassionati. Siamo abituati ogni giorno ad andare ad Appiano, ora invece sono chiuso in casa con la mia ragazza e i miei due cani". Tenersi in condizione è una bella sfida: "Seguiamo le indicazioni dello staff, ma non è facile lavorare da casa e mantenere allenata la mente", ammette il classe '95. "Poi guardo la tv e gioco alle freccette. Appena sarà finito tutto questo sono convinto che sarà ancora più bello scendere in campo. Dopo una situazione così sapremo tornare insieme e stare più uniti di prima".

"Samuel il mio difensore preferito, Bastoni quello con cui vado più d'accordo"

La chiacchierata continua, è il momento delle curiosità dei tifosi: "L'attaccante più difficile da marcare? Dico Messi, CR7 e Mbappé", le scelte di Skriniar. "E anche la prima esperienza con Ibrahimovic nel derby è stata dura. Mentre il calciatore che più di tutti avrei voluto conoscere sul campo è Ronaldo il Fenomeno. Sia da avversario sia da compagno di squadra, visto che ha giocato nell'Inter anche lui". Un altro ex nerazzurro, il difensore preferito di Milan: "Walter Samuel. La sua forza faceva la differenza. Oggi invece, se devo dirne uno tra tutti i miei compagni, vado molto d'accordo con Bastoni: ti voglio bene Gerry". E si scopre che Skriniar chiama così il centrale della Nazionale U21...perché a suo dire assomiglia a una giraffa. Lo slovacco prosegue la carrellata: "Anche se Koulibaly sta attraversando un momento difficile, lui Ramos e Van Dijk sono i difensori più forti in questo momento", spiega convinto. "Però, tra tutti i ruoli, non so dire chi mi ha impressionato di più qui all'Inter. Alla Samp invece sicuramente Bruno Fernandes". Ai tempi delle trofie al pesto: "Certo, era il mio piatto preferito quando vivevo a Genova. E nella mia Slovacchia adoro gli gnocchi al formaggio".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche