Milan, Theo Hernandez: "Sogno di giocare qui insieme a mio fratello"

Serie A

Il terzino sinistro rossonero risponde alle domande dei tifosi su Instagram: "In questo club sono felice, sogno di giocare qui insieme a mio fratello". Poi sull'emergenza Coronavirus: "Grazie agli operatori sanitari, speriamo di vincere presto questa battaglia e tornare in campo"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

"Come sarebbe giocare con tuo fratello nello stesso club, magari nel Milan? Sarebbe un sogno, lo abbiamo fatto nelle giovanili, eravamo dei ragazzini e spero in futuro di giocare ancora insieme. Se sarà nel Milan, ancora meglio". Risponde così Theo Hernandez a una delle tante domande dei tifosi rossoneri durante il Q&A su Instagram. Dal sogno di giocare insieme al fratello Lucas (difensore oggi al Bayern Monaco) all’amore per il Milan fino alla situazione attuale: tanti i temi affrontati da difensore rossonero.

 

Come stai in questi giorni difficili?

"In questi giorni sono qui a casa, tranquillo. Speriamo passi tutto in fretta e di poter tornare ad allenarci e a giocare, che è ciò che più ci piace".

 

Come definiresti l'atmosfera di San Siro?

"L’atmosfera di San Siro è impressionante, noi speriamo che i tifosi ci sostengano sempre fino alla fine".

La prima persona a cui hai detto che andavi al Milan?

“Mia madre, poi ovviamente a mio fratello, che sono le persone che mi supportano sempre e sono al mio fianco ogni giorno”.

 

Cosa ti piace di più di Milano?

"Quello che mi piace più di Milano è soprattutto San Siro. A parte lo stadio mi piace molto la moda, quindi via Montenapoleone".

 

Su che aspetti del gioco vuoi migliorare?

"Sono ancora giovane e ho molto da imparare, ma soprattutto voglio migliorare nella fase difensiva, dove ho più difficoltà, ma miglioro giorno dopo giorno".

 

Qual è il tuo DJ preferito?

"David Guetta, lo conosciamo tutti, un gran DJ".

 

Perché hai scelto la maglia numero 19?

"Perché lo aveva anche mio fratello, è un numero che mi piace ed era disponibile. Mi sta portando fortuna"

 

Stai studiando per imparare l'italiano?

"Non sto studiando l’italiano ed è difficile impararlo perché in squadra ci sono tanti ragazzi che parlano lo spagnolo. Però l’italiano lo capisco bene e presto lo parlerò anche".

 

Il coro della Curva Sud che ti piace di più?

"È quello che fa 'Olè olè olè olè, Theo, Theo!'".

 

Ti scrivono più ragazze o fantallenatori?

"Mi scrivono un po’ tutti: fantallenatori, ragazze, persone di ogni tipo”.

 

Quali sono i tuoi 3 giocatori preferiti della storia del Milan?

"Le 3 leggende più grandi della storia del Milan sono Ronaldinho, Kaká e Maldini".

 

Il compagno di squadra più divertente?

"Mi trovo bene con tutti i compagni, sono ragazzi incredibili, ma quelli con cui mi trovo meglio sono gli coloro che parlano lo spagnolo, con cui mi rapporto ogni giorno”

 

Sei felice?

"Sono molto felice, è un momento molto bello della mia carriera. Mi trovo bene con i compagni, nel club e in questa città. Spero di godermelo per molto tempo ancora".

 

Vi sentire con i tuoi compagni? Parlate di quello che sta succedendo?

"Ultimamente non sto parlando molto con i miei compagni, quello con cui parlo di più è Castillejo, mi trovo molto bene con lui e parliamo di ciò che sta succedendo in questo momento".

 

Come sarà tornare in campo?

"Sarà bellissimo, ciò che noi giocatori vogliamo è allenarci, giocare ogni weekend. Speriamo finisca presto questa situazione così complicata".

 

Hai un messaggio per i medici e i soccorritori impegnati nella battaglia contro il Coronavirus?

"L'unica cosa che voglio dire loro è grazie per tutto il lavoro che stanno facendo. Dai medici agli infermieri, stanno facendo un lavoro incredibile e spero che vinceremo tutti insieme questa battaglia in fretta. Sempre forza Milan e restate a casa".

SERIE A: SCELTI PER TE