Juve, tornano i brasiliani. Ancora in Argentina Higuain: i dubbi del Pipita

serie a
Giovanni Guardalà

Giovanni Guardalà

©Getty

Insieme a Rabiot l'argentino è l'unico bianconero a non essere ancora rientrato a Torino. Tante le perplessità dell'attaccante, preoccupato dall'emergenza sanitaria e dalle condizioni di salute della madre. Inoltre il suo contratto è in scadenza nel 2021 e non sarà rinnovato

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Il gruppo Juve piano piano si sta ripopolando. Gli arrivi dei brasiliani dopo Szczesny, De Ligt, Matuidi, Khedira e Ronaldo sono gli ultimi in ordine di tempo. Mancano gli ultimi due. Ma se per Rabiot raggiungere Torino sarà poco più che una passeggiata, è decisamente più complicato il rientro di Gonzalo Higuain, il quale già all'andata per raggiungere Buenos Aires dovette passare per Marsiglia e Madrid. In più oltre alle difficolta del viaggio si aggiungono le perplessità del giocatore preoccupato per il virus, con i dubbi legati alla partenza della Serie A e al suo contratto in scadenza 2021, e che non verrà rinnovato. Ma soprattutto le condizioni di salute della madre lo stanno frenando, anche se al momento non si può ancora parlare di caso Higuain. Prima di tutto perché gli allenamenti individuali iniziati il 5 maggio sono su base volontaria, in più sono arrivate le parole del padre del Pipita, che intervistato dall'emittente argentina TNT Sport ha detto che al momento è prematuro pensare a un ritorno al River Plate e che Gonzalo ha intenzione di ripsettare il contratto con la Juve. Intanto per lui non ci sono al momento date per il rientro in Italia. Quando ci sarà quella ufficiale di ripresa degli allenamenti di squadra e la conseguente convocazione della Juventus, a quel punto sarà inevitabile prendere quella decisione che al momento resta in bilico

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche