Juventus, Dybala in campo dopo 62 giorni: si allena Continassa. Test ok per Buffon. VIDEO

Serie A

Dopo aver sostenuto nella giornata di venerdì approfonditi test fisici al J Medical, l'attaccante argentino è tornato in campo – 62 giorni dopo l'ultima volta contro l'Inter – alla Continassa per una seduta di allenamento individuale. Anche Gigi Buffon è stato sottoposto agli esami previsti

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

62 giorni dopo l’ultima volta (la sfida con l’Inter dell'8 marzo che lo vide andare a segno), Paulo Dybala torna in campo e lo fa sul terreno della Continassa per la sua prima seduta di lavoro individuale. L'attaccante argentino – ufficialmente guarito dal Coronavirus dopo 46 giorni – ha ottenuto l’ok dei medici della Juventus per riprendere il lavoro sul campo dopo che nella giornata di venerdì si è sottoposto ai test fisici al J Medical. Visite mediche molto approfondite (durate oltre due ore) come prevede l’iter per coloro che hanno avuto il Covid-19, ma che hanno evidenziato il buono stato di salute di Dybala: la Joya infatti nelle scorse settimane si allenato a casa e i parametri fisici evidenziati dai test di ieri sono in linea con quelli dei compagni di squadra. L’argentino, dunque, è stato trovato in buone condizioni fisiche e a partire da oggi lavorerà per riprendere la piena forma sul campo. Un nuovo inizio, 62 giorni dopo quell’ultima volta contro l’Inter. Nel pomeriggio la sua gioia in un tweet: "Ciao ragazziii, anch'io mi sono allenato oggi".

Ok Buffon, test anche per Paratici e Nedved

In questo lungo sabato, si è rivisto al J-Medical anche Gigi Buffon. Il portiere bianconero è stato sottoposto alle visite previste prima del rientro in campo. I test sono andati bene e, dopo un'ora, Buffon ha lasciato la struttura intorno alle 15.20. Non solo la squadra, anche i dirigenti Paratici e Nedved sono stati sottoposti ad esami. 

Su Higuain e Rabiot

Mancano all'appello Gonzalo Higuain e Adrien Rabiot che sono gli unici due stranieri, del folto gruppo di dieci che erano partiti dopo il lockdown, a non essere rientrati. Il ritorno di questi due giocatori non è imminente, ma non c'è una data imposta dalla Juventus per il rientro a Torino. Ma è chiaro che quando ci sarà un'indicazione sulla ripresa degli allenamenti di gruppo, la società convocherà anche coloro che ancora non sono tornati in Italia.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche